Non è venuta bene

Il nostro ineffabile premier Conte, di fronte ad una platea di credenti, quelli della CGIL (non ho detto credenti in cosa…) ha pronunciato questa frase:

Natale, a prescindere dalla fede religiosa, è senz’altro anche un momento di raccoglimento spirituale. Il raccoglimento spirituale, farlo con tante persone non viene bene

Eh?
Intanto, quel “a prescindere” è un poco ambiguo. Se intende qualunque religione si abbia, bene, forse non è al corrente che il Natale è una festa cristiana, e per le altre religioni è una bestemmia. Se poi intendeva credenti e non credenti, esattamente un non credente che razza di “raccoglimento spirituale” dovrebbe avere di fronte ad un avvenimento che per lui non significa niente? Spirito, de che?

Ma la parte che più lascia perplessi è “Il raccoglimento spirituale, farlo con tante persone non viene bene”.
Che infanzia triste deve avere avuto il povero conticino, che natali solitari. Non so voi, ma se penso al Natale mi viene in mente una comunità che tutta assieme festeggia la nascita di Nostro Signore. Un popolo; cori, messe affollate, mettiamoci pure le tombolate. Quale concetto del cristianesimo ha questo signore? La Chiesa è una comunità, una compagnia di credenti, non dei poveracci che devono stare chiusi nella loro stanzetta a pregare un dio immaginario o a contemplare il proprio ombelico. Il presepe stesso è l’illustrazione di quel popolo in cammino. Non è Yoga, è Natale.

Capisco che voleva indorare la pillola prima di tirare la mazzata, ma gli è venuta francamente molto, molto male.

A Giuse’, fatte ‘na famiglia.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 13 novembre 2020 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Eppure Giuseppi con questi squallidi consigli natalizi incarna bene la sua epoca, la nostra epoca. Per la quale “spiritualita’” e’un vago e fumoso concetto New Age , che fa pensare a tappetini su cui stare seduti a gambe incrociate a meditare, con gli occhi chiusi, magari bruciando bastoncini d’incenso. Da soli.
    La spiritualita’ New Age, e’ il contrario dell’Incarnazione non e’una festa della vita, di tutto cio’che vive, della famiglia umana , dei legami, degli affetti. Non e’la carnalita’ del bue e dell’asino che riscaldano col loro fiato il bambino Gesu’, in un odore greve di stalla.
    Dio e’nato in una stalla,non in un cenacolo di meditativi, e con lui c’erano oltre a Maria e Giuseppe, gli angeli, i pastori, e gli animali ,il bue , l’asino, le pecore , i capri, i cani da pastore, e tanti altri animaletti…La vita.
    Quanta vita! Perche’il nostro Dio e”il Signore della Vita, non il freddo e vago assoluto dei vari “spiritualismi” , non quello che Giuseppi crede di possa meglio accogliere senza tanta gente intorno.

  2. Nihil Suor Marzia

    Mi pare abbia litigato pure con la grammatica…

  3. C è da stupirsi?? E’ il dio dei massoni…. Freddo da morire…. Come il cuore dei suoi adepti….

  1. Pingback: Non ti è venuta bene, Giuseppi. – Le cose minime

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: