Di vita o di morte

Non sai mai quanto realmente tu creda a qualcosa fino a che la sua verità o menzogna non diventano per te questione di vita o di morte
C.S. Lewis, A Grief Observed

Come forse ormai saprete, lunedì sera un sito di notizie politiche (Politico) allineato ai Democratici USA ha pubblicato un documento interno della Corte Suprema Statunitense (SCOTUS), la prima bozza di una sentenza che di fatto potrebbe ribaltare Doe vs Wade, la delibera che mezzo secolo fa rese materia federale l’aborto. Il suo effetto era che l’aborto non poteva essere impedito negli Stati Uniti mentre il bambino non era capace di sopravvivere fuori dal grembo materno, vale a dire (allora) 24-28 settimane.

Il documento, in un comunicato di SCOTUS, è stato definito autentico. L’averlo trafugato e reso pubblico è illegale, ed evidentemente ciò è stato fatto per fini ben precisi. Che, a detta dei commentatori, si possono riassumere in due.

Il primo, dare ai Democratici una bandiera dietro la quale riunirsi in vista delle imminenti elezioni di midterm. Data la pessima gestione fin qui dimostrata dal duo Biden-Harris di praticamente ogni cosa, si prospettava una sconfitta disastrosa; per distrarre l’attenzione dagli insuccessi e raccogliere le truppe allo sbando occorreva un tema forte. I Democratici, negli scorsi anni, hanno di fatto cacciato dai loro ranghi tutti coloro che si opponevono all’aborto. Biden, nominalmente cattolico, ha assunto le posizioni più filoabortiste di tutti i suoi predecessori, pur avendo firmato, in altre stagioni, un appello perché avvenisse ciò che ora potrebbe concretizzarsi. Un uomo di chiare vedute e salde convinzioni.

Il secondo fine è tentare di fare cambiare idea ai giudici con l’intimidazione, salita in un solo giorno a livelli di minaccia mafiosa. Gli intellettuali di sinistra hanno la bava alla bocca; i loro giornali e telegiornali si sono lanciati in una serie pressoché infinita di attacchi diretti e indiretti, indizio che forse la questione dell’aborto non è tanto affare di libertà quanto sia economico che metafisico: la possibilità di sopprimere vite innocenti perché conviene è il grimaldello per poter giustificare ogni altro possibile abuso.

Se la sentenza fosse confermata, vorrebbe dire un bando dell’aborto negli USA? No: la palla passerebbe ai singoli stati, che potrebbero decidere di mantenerlo o proibirlo. In alcuni di essi, ricordiamo, è permesso fino al momento della nascita, e in un certo senso anche oltre, con la proibizione di assistere il bambino che fosse riuscito comunque a nascere.

Qualcuno parla di ritorno al medioevo. In un certo senso è vero: in quel periodo, nelle terre cristiane, l’aborto non era permesso, a differenza delle altre civiltà dove i bambini venivano allegramente eliminati prima e dopo il parto.

Non ucciderai, non commetterai adulterio, non corromperai fanciulli, non
fornicherai, non ruberai, non praticherai la magia, non userai veleni, non
farai morire il figlio per l’aborto né lo ucciderai appena nato; non
desidererai le cose del tuo prossimo.

Didaché (I secolo) , II, 2

[I cristiani] (…) si sposano come tutti e generano figli, ma non gettano i neonati.

Lettera a Diogneto, V

In quel senso, il permesso di abortire può essere visto come un ritorno all’età barbarica, quando ancora la vita umana non aveva valore. Curioso che nessuno lo faccia mai notare.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 3 Maggio 2022 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. “Se la sentenza fosse confermata, vorrebbe dire un bando dell’aborto negli USA? No: la palla passerebbe ai singoli stati, che potrebbero decidere di mantenerlo o proibirlo” curioso come i pro-choice siano così contrari alla libera scelta a riguardo. Sembra che per loro l’aborto in certi casi sia un obbligo morale.

  2. Caro Berlicche verrai alla manifestazione al Roma del 21 Maggio??? Io sto organizzando un pulman da Terni. Facci un pò di pubblicità se lo ritieni giusto.
    Dio ti benedica!!!!

  3. …sento come un tintinnar di ferri da calza.

  4. Per un paese che si fregia di essere garante della libertà del singolo, è un bel paradosso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: