La signora nuda

“…Perché la Verità è una signora nuda, e se per caso ella viene tirata su dal fondo del mare, ci vuole un gentiluomo sia per darle una sottoveste stampata che per girare la propria faccia verso il muro e giurare che non ha visto niente”
R. Kipling, “A Matter of Fact” (da “Many Inventions”, 1893)

Come già ho detto a più riprese in passato, mi interessano relativamente poco gli estremismi; sia di quelli che vorrebbero vaccinare anche i gatti che di quelli che il vaccino è pozione demoniaca. Personalmente, io mi affido ai dati; sono fatto così, sono un ingegnere, la realtà si verifica sui fatti e non sulle idee per quanto attraenti o verosimili possano sembrare.

Proprio perché osservo i fatti, non posso non accorgermi che la narrativa che oggi possiamo leggere, vedere ed ascoltare a reti unificate (qui come in altri parti del mondo che condividono simili metodi di gestione) si basa spesso su premesse errate, quando non su chiare e consapevoli menzogne.
Io sono convinto che solo la menzogna ha bisogno di menzogna per avere ragione. Se tu mi prendi in giro somministrandomi dati fasulli o ragionamenti palesemente falsi, come faccio a non pensare che tu abbia secondi fini, altri interessi che non possono essere resi pubblici, innominabili? Ti posso perdonare qualunque peccato; ma, se mi menti, non pretendere che io mi possa ancora fidare di te.

Un sistema politico che si vuole definire una democrazia non dovrebbe tentare di ingannare il proprio popolo; se lo fa, non è democrazia. Evidentemente c’è qualcun altro, non il popolo, che governa.

Così la citazione iniziale di Kipling – allora entusiasta cantore dell’imperialismo britannico, la voce del padrone – mi trova del tutto in disaccordo. Per me la Bellezza è lo splendore del vero; se la Verità ha necessità di venire rivestita di parole per essere accolta, oppure si vuole distogliere da lei lo sguardo, probabilmente non è poi così bella e meritevole di essere ammirata; siamo in presenza di un impostore.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 22 novembre 2021 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 30 commenti.

  1. Certo. La Menzogna impera. I cattolici hanno perso la ragione.

  2. Ok, puoi condividere anche i dati, le premesse errate
    e le menzogne che osservi?

  3. Ci ho pensato un po’; nella prima versione del post qualcosa scrivevo; poi mi sono detto che altri fanno questo lavoro meglio di me; ho rilanciato qui e su twitter alcune analisi, ma ritengo che ognuno debba valutare personalmente le informazioni. Google non è vostro amico in questo, saltate di link in link quando trovate notizie interessanti. Ci sono ottimi analisti in giro. Selezionate, facendo attenzione alla bufale sempre in agguato; è utile su una notizia cercare due conferme e valutare le smentite che, occhio, possono anch’esse essere truffaldine.
    Di seguito una cosa che ho appena trovato che fa un ricapitolo di alcune delle cose più eclatanti.

  4. Più che menzogne mi sembra di parlare di incompetenza, di approfittarsi di una situazione nuova e non conosciuta.

    Quello che non capisco di molti critici della gestione è:
    Affermate che qualcuno ha creato tutto questo per ottenere qualcosa o che ne sta approfittando?

  5. Riguardo le menzogne, basta pensare a quanto sia stato attaccato Trump quando affermava che il virus era uscito da un laboratorio cinese. All’epoca anche gli scienziati che condividevano questa ipotesi la negavano pubblicamente per motivi mediatici e politici:

    http://www.rinocammilleri.com/2021/06/scienziati/

  6. Su questo non ho dubbi, la domanda è sulla situazione che stiamo vivendo: è una grande farsa approntata per ottenere cosa? Oppure siamo totalmente impreparati e l’occasione è ghiotta per approfittarne? Inoltre: ci sono altre soluzioni vere, pronte, oltre al vaccino oppure no?

  7. I preparati di Moderna e Pfizer non sono vaccini, ma terapie geniche sperimentali (si legga in merito la lettera di undici ricercatori universitari italiani pubblicata pochi giorni or sono).
    Tanto meno sono soluzioni vere; a dimostrare questo basta la cronaca.
    La malafede di chi gestisce il tutto è per altro documentata ormai largamente.

    Si va dal dimostrato coinvolgimento di Anthony Fauci in determinate ricerche e determinati laboratori (chessò, a Wuhan…), alla falsificazione dei dati da parte ad esempio di Pfizer (in trials già a dir poco scadenti di partenza) fino a fake news di spudoratezza oscena (tipo il protocollo “tachipirina e vigile attesa” – sì, del decesso – piuttosto che i falsi dati sulle terapie intensive sparsi a piene mani).

    Purtroppo i critici lo sono perché leggono articoli come questo (è solo un esempio fra i tanti, sia chiaro):
    https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(21)02243-1/fulltext
    chi invece ha fede nel dio vaccino lo fa perché ascolta Giacomo Poretti o Selvaggia Lucarelli (nel migliore dei casi).
    Ma è legge nota dell’economia che la moneta cattiva scacci la buona.

    Prima che qualcuno si adombri per quanto scritto, ponga almeno un minimo di attenzione alle tonnellate d’odio sparse sistematicamente su chi non ha violato un solo articolo di legge (in Italia la partecipazione alla sperimentazione genica non è a tutt’oggi obbligatoria, eccezion fatta per il personale sanitario).
    Non possiamo nemmeno più mettere piede al cinema o in ristorante – senza contare gli immani problemi di lavoro – e dobbiamo pure rispondere delle sconcezze di altri…

  8. Aleudin, è difficile dirlo. Potrebbe essere “solo” qualcosa di commerciale che consente a pochi di arricchirsi in modo folle, o potrebbe essere l’occasione per estendere a tutti un controllo di massa. Sicuramente non si può più credere ad una eventuale buona fede di certi personaggi. Quando le evidenze scientifiche sono che sotto i 40 anni il vaccino è più pericoloso del morbo insistere per vaccinare i bambini e le persone già guarite lo può fare solo chi non ha per niente a cuore la salute delle persone, ma qualcosa d’altro. Se poi i vaccinati contagiano come gli altri, una misura come il green pass è assolutamente inutile, anzi dannosa.
    Potrei dare il beneficio del dubbio se non ci fossero i dati; ormai, non più.
    Circa le soluzioni, ho detto più volte che il vaccino ha dimostrato una sua efficacia sui sintomi, ma dove il virus è meno pericoloso vanno privilegiate le cure che hanno dimostrato efficacia, e ce ne sono. Purtroppo emerge sempre di più che i vaccini hanno gravissimi effetti collaterali. Solo come statistica, nell’ultima settimana quasi tutte le persone con cui ho parlato (nessuna direttamente antivax) mi hanno segnalato casi personali o di persone vicine con gravissime conseguenze, dicendo anche che pur di fronte all’evidenza i medici si rifiutano di associarle al vaccino. O attiro queste genere di cose o c’è in giro ben peggio di quanto dicono.

  9. Ok, quindi la stragrande maggioranza dei medici è sotto ipnosi? Venduta? Terrorizzata dall’andare controcorrente?

    Mi chiedo come sarebbe possibile tenere nascoste evidenze simili.

    Io però ricordo bene che più di qualche medico, già all’inizio della pandemia diceva che ne saremmo usciti in 5 o 6 anni a suon di vaccini che inseguono le varianti… Ma siccome erano troppo terroristici non li intervistavano più…

    Quello che vedo io è che navighiamo a vista, confrontandoci con qualcosa che non conosciamo, per cui si siamo cavie ma non vedo mOlte altre scelte.

    A meno che non si voglia dire che si tratta di una operazione creata a tavolino e allora è un altro discorso.

  10. Per quanto riguarda i trials di Pfizer se ti 8ngormi bene scoprirai che non hanno falsificato un bel niente ma hanno rotto il rapporto con una azienda fornitrice che non lavorava come doveva. Smettiamola anche con la solfa della Tachipirina e vigile attesa perché il protocollo è ben più articolato. Per quanto riguarda gli interessi economici anche io penso che ci mangi o alla grande. Non di vendo Pfizer o chicchessia, anche io come voi cerco solo la signora nuda.

  11. Scusate gli errori ma sono col cellulare

  12. Aleudin, se riescono a tenere sotto silenzio manifestazioni che da settimane e settimane vanno avanti in tutte le città, salvo demonizzarle, perché pensi che sia difficile tenere nascoste evidenze simili? In realtà di articoli ce ne sono a bizzeffe, ma per qualche strano motivo vengono indicizzati poco e riportati mai.
    Per quanto riguarda i medici, non so che esperienza hai dei medici della mutua. Per trovarne uno che ti visiti, in tempi normali, devi fare i salti mortali. Ho udito racconti raccapriccianti.
    Coppia di anziani, lei con il girello, lui già molto malridotto con la terza dose si è messo a dormire senza quasi interruzione ed è colpito da dissenteria. La badante, dopo prima dose, è risultata positiva. Il medico si è rifiutato di visitarli, e ha detto sostanzialmente arrangiatevi. Per loro fortuna sono risultati negativi.
    La mia domanda è, come possono andare contro un sistema che ti punisce severamente se sgarri? La tachipirina e vigile attesa me l’hanno imposta pure a me, “meno male” che avendo un raffreddore precedente sono riuscito ad ottenere veri antiinfiammatori ed antibiotici. E me la sono cavata con poco o niente. Nota bene che il mio medico della mutua è stata comunque attiva.
    Navigare a vista potevamo venti mesi fa. Oggi abbiamo ben altro, ma occorrerebbe usarlo.

  13. Mi ritrovo in pieno con i commenti di aleudin e francamente non riesco a ritenere credibile l’idea che la maggior parte dei medici sia venduta o silente per timore di ritorsioni. Sono illazioni senza prove, ed a mio avviso anche poco credibili. Quanto ai dati cosa dire dei numeri che vedono un’incidenza dei non vaccinati tra gli ospedalizzati per covid 6-7 volte superiore a quella dei vaccinati (dato che sale ad un rapporto di 10 a 1 tra i ricoverati in terapia intensiva)? La propaganda provax è andata avanti a suon di semplificazioni grossolane che si sono spesso rivelate approssimative ed in parte sbagliate, ma davvero è tutta una questione di cure precoci? Il tema rimane sempre quello dell’intasamento degli ospedali, che impedisce a persone con altre malattie di curarsi adeguatamente. Quest’anno, nonostante ci sia una libertà di movimento ed aggregazione incomparabilmente più ampia rispetto allo scorso anno, gli ospedali sono ancora molto lontani dall’essere pieni, mentre lo scorso anno erano in overload tanto da dover chiudere tutto. Questi a mio avviso sono dati rilevanti e la vaccinazione ha avuto un ruolo che penso sia difficilmente disconoscibile.

  14. Per chi non l’avesse letto, questo è lo studio fatto dal fisico Menichella (che non ha bisogno di essere peer revieved per il fatto stesso che è un’indagine su dati ufficiali accessibili a tutti e che chiunque può verificare) e pubblicato sul sito della Fondazione Hume il 9 novembre scorso:
    https://www.fondazionehume.it/societa/una-stima-realistica-degli-effetti-avversi-dei-vaccini-anti-covid-e-del-rapporto-rischi-benefici/
    Com’era prevedibile si è scatenata la corsa per screditarlo, prima Massimo Calvi su Avvenire (poteva mancare?), seguito da Luca Angelini sul Corriere e tutti gli altri DCPU (divulgatori compatti del pensiero unico) …financo Silvana Palazzo su “il sussidiario”… , tutti avanzando le classiche motivazioni (non è una pubblicazione scientifica, il database Vaers contiene segnalazioni non controllate…). Critiche, oltretutto, che Menichella aveva già previsto e affrontato nel suo testo.

  15. Enrico, io mi posso solo basare sui medici che conosco. Tu, se vuoi, puoi basarti sulle percentuali di personale medico che, pur di fronte ad un obbligo imposto, ha ritardato\differito\evitato la vaccinazione salvo poi capitolare di fronte alla prospettiva di rimanere senza lavoro (salvo alcuni) e domandarti se anche quelli vaccinati lo hanno fatto volentieri. Poi puoi continuare chiedendo ai medici che conosci la loro opinione sulla vaccinazione di bambini e ragazzi, e di quelli che hanno già fatto il Covid; magari poi puoi anche consultare articoli su Lancet, BMJ eccetera e le statistiche di questo o altri paesi. Ti ripeterò ancora una volta che per me il vaccino è efficace almeno a breve termine e su una certa fascia di età, e che l’intasamento degli ospedali quando attualmente i malati di Covid riempiono meno del 6% sa di pretesto; se tu davvero pensi che l’80%+ di vaccinati debba avere paura dei residui non vaccinati allora qualche domandina sul “perché farlo” dovresti portela.
    Ma attenzione, se te la fai, perché a quanto pare non è più permesso.

  16. “(dato che sale ad un rapporto di 10 a 1 tra i ricoverati in terapia intensiva)”

    Attenzione, questa è la percentuale falsa propalata dai politici.

    Gli ultimi dati dell’ISS disponibili, diffusi pochi giorni fa, fissavano invece al 64% i non vaccinati positivi ricoverati in terapia intensiva; percentuale che però scende al 47% dei decessi.
    Già questa discrepanza dovrebbe mettere una qualche pulce nell’orecchio.

    Quanto all’efficacia dei preparati genici sperimentali, basta osservare il caso di Irlanda e Gibilterra.
    Non si abbia fretta di attribuire a tali ritrovati i meriti che magari sono di fratello Sole…

    “Per quanto riguarda i trials di Pfizer se ti 8ngormi bene scoprirai che non hanno falsificato un bel niente ma hanno rotto il rapporto con una azienda fornitrice che non lavorava come doveva”

    Cosa che ho fatto, nei limiti delle mie possibilità.

    “In Pfizer’s briefing document submitted to an FDA advisory committee meeting held on 10 December 2020 to discuss Pfizer’s application for emergency use authorisation of its covid-19 vaccine, the company made no mention of problems at the Ventavia site. The next day the FDA issued the authorisation of the vaccine”

    https://www.bmj.com/content/375/bmj.n2635

    Mi permetto di aggiungere che i danni provocati al cuore dalla proteina spike, anche in assenza di virus, sono noti dal dicembte 2020.
    Si è però finto di averli scoperti solo dopo le vaccinazioni…

    “francamente non riesco a ritenere credibile l’idea che la maggior parte dei medici sia venduta o silente per timore di ritorsioni”

    La stessa cosa si potrebbe dire dei Tedeschi sotto il III Reich.
    I fatti, in entrambi i casi, sono però quelli noti.

  17. “Smettiamola anche con la solfa della Tachipirina e vigile attesa perché il protocollo è ben più articolato.”

    La solfa continua e continuerà, opportuna o meno che sia, perché ci sono state migliaia di morti a ciò dovute, perché i responsabili non solo non hanno pagato per esse, ma sono ancora ben saldi a compiere ulteriori misfatti, e perché infine ci sono fonti in merito più credibili di “Open” o “Butac”:

    https://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/jmv.27158

    Quanto ai sanitari, come in tutti i totalitarismi esiste anche un discreto manto di ipocrisia e falsità:

    https://www.corriereromagna.it/ravenna-un-infettivologo-dell-ospedale-aveva-un-green-pass-falso/

  18. «Emarginare i non vaccinati, magari costringendoli sotto chiave e a doppia mandata, non mi sembra la soluzione ideale. Certo la copertura antivirale è fondamentale e ineludibile, ma anche i vaccinati, purtroppo, possono ammalarsi e diventare veicoli di contagio. Allora, la strada maestra è quella di cambiare stile di vita, privilegiando igiene e prevenzione. Un impegno che riguarda tutti»

    Così si è espresso due giorni fa Il dottor Andrea Vianello, pneumologo, direttore di Fisiopatologia respiratoria all’Azienda ospedaliera di Padova e membro del Cts della regione Veneto. Questo credo sia il massimo di critica alla gestione dell’emergenza che un dirigente medico si possa permettere senza (per ora) essere costretto al silenzio…
    …ma è già tanto!

  19. Di come i vaccinati possano ammalarsi e morire di Covid (per tacere del resto) non dicono solo le cifre dell’ISS, ma anche testimonianze come questa:

    https://www.iltempo.it/attualita/2021/11/20/news/vaccinati-ospedale-padova-primario-annamaria-cattelan-svela-dramma-ricoveri-terapia-intensiva-29514415/

    Dove pone Dante, i traditori di chi si fida?

  20. Mi dispiace, non appartengo a coloro che si sono fidati.
    È a loro che dovete delle spiegazioni:

    https://lanuovabq.it/it/pericardite-dopo-la-dose-ora-ha-contro-un-muro-di-omerta

    Quanto al rispondere con un articolo del Post a uno di Lancet, che avevo segnalato più su, penso che il fatto si giudichi da sè.

  21. @luigi figurati se provo a convincere te, i novaxxer sono impermeabili al ragionamento. Una mia amica infermiera mi ha detto che i novaxxer continuano a non credere al Covidde neanche mentre gli stanno morendo davanti. Oppure implorano di avere l’ivermectin o chissa’ quale altro rimedio letto su Internet.

  22. Qualcuno deve delle spiegazioni anche ai 40-60enni novax in terapia intensiva a Padova.

  23. Caro investigatore anale, leggendo gli articoli scientifici apprenderai che chi è vaccinato sì è meglio protetto contro le conseguenze del virus, ma può contagiarsi e diffonderlo come chi non è vaccinato. Quindi il tuo paragone e il tuo esempio non stanno in piedi: sull’autobus devi stare attento a tutti, a parte coloro che il virus lo hanno fatto.
    Oltre tutto, come confermava un’amica farmacista, il calo dell’efficacia del tempo nel vaccino è molto superiore a quanto affermato in un primo momento. Qualcuno ha detto terza dose? Bene, in Israele oggi l’8% dei contagiati hanno la terza dose…
    Se vuoi parlare di persone impermeabili ai ragionamenti, direi che questo è il primo nodo che devi sciogliere: il tuo stesso ragionamento.

    Enrico, leggo questo:
    https://www.iltempo.it/attualita/2021/11/20/news/vaccinati-ospedale-padova-primario-annamaria-cattelan-svela-dramma-ricoveri-terapia-intensiva-29514415/
    “L’immunologa infatti racconta un dramma fin qui mai svelato. Nell’ospedale a Padova dove lavora il 40% di chi è in terapia intensiva ha doppia dose di vaccino (…) Siamo tra due fuochi – confessa il primario – dobbiamo gestire dal punto di vista clinico, comportamentale e psicologico da una parte chi ha rifiutato il vaccino, dall’altra i delusi del Servizio sanitario nazionale al quale si sono affidati seguendone ciecamente le raccomandazioni ma finendo ugualmente in ospedale”.
    Cosa dicevamo della verità?

  24. @berlicche prova a leggerti questo.

    https://www.ilpost.it/2021/07/21/paradosso-vaccinati-coronavirus/

    Spiega il motivo per cui ci sono apparentemente cosi’ tanti vaccinati in terapia intensiva.

  25. Caro sondino anale, evidentemente sei poco attento: non ho mai negato che il vaccino sia utile per i sintomi, quel post era già stato condiviso, erano stati citati studi ben più seri e complessi di quello, erano stati sollevati altri punti (obsolescenza dei vaccini, rischio del vaccino stesso) che quel tuo pezzo “dimentica”. La ragione è attenzione a tutta la realtà, non solo alla piccola fetta che ti serve per confermare il tuo bias.
    E il tuo ragionamento ancora non sta in piedi…

  26. “@luigi figurati se provo a convincere te, i novaxxer sono impermeabili al ragionamento.”

    Non lo so, io non ne conosco per cui non so dire se siano o meno impermeabili al ragionamento.
    I contrari ai vaccini sono infatti pochissimi, forse nemmeno l’1% della popolazione.
    Confonderli a bella posta con i critici verso i trattamenti genici sperimentali anticovid è menzogna pura; come lo è confonderli con i pochissimi che ancora sostengano l’inesistenza del Covid 19.

    Se poi si confuta “The lancet” o il BMJ con il Post o con Open, è evidente da che parte stia la debolezza degli argomenti.
    Infatti bisogna con ogni cura evitare il confronto e silenziare/falsificare/demonizzare ogni nota critica, per fondata che sia.
    Si invoca la fiducia nella scienza, poi si scopre che si intendeva lo scientismo farlocco piegato a interessi osceni.

    “Qualcuno deve delle spiegazioni anche ai 40-60enni novax in terapia intensiva a Padova.”

    Prima di tutto si dovrebbe loro il rispetto di non chiamarli “novax”.
    Altrimenti gli altri, per par condicio, dovrebbero essere “vaccinazisti”.
    È questo che si vuole? Perché nel caso, si è sulla buona strada. Giova infatti ricordare l’antico adagio per cui, a seminare vento, poi si rischia una messe di tempesta.

    Dopo di che, loro non sono stati traditi. Non si sono fidati, hanno seguito le loro idee e ne pagano le conseguenze, come sono del resto disposto a fare io. Forse bisognerebbe cominciare a considerare che, per alcuni, la vita è ancora così importante che si può perfino sacrificarla per qualcosa di più alto.

    Purtroppo fra i volontari della sperimentazione genica, invece, molti vorrebbero far pagare ai critici anche le loro, di scelte; perfino con la violenza, se necessario (per interposta persona, è ovvio: faccia a faccia si metterebbero a piagnucolare).

    “Bene, in Israele oggi l’8% dei contagiati hanno la terza dose…”

    Infatti stanno già preparandosi alla 4^ e hanno cominciato a somministrare i “vaccini” ai bambini…
    Senza la minima preoccupazione per gli studi sempre più numerosi sulle problematiche delle terapie geniche. Come questi (sono solo un esempio):

    https://www.bmj.com/content/374/bmj.n2211

    https://link.springer.com/article/10.1007/s40618-021-01707-0

    https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/circ.144.suppl_1.10712

  27. Ci sono poi quelli che decidono “razionalmente” di cambiare opinione, per non essere “massacrati” dai media (e dai colleghi).
    Esemplare è il caso di tal Andrew Read, ricercatore della Pennsylvania State University, il quale, dopo aver pochi anni fa brillantemente dimostrato che il trattamento a tappeto (di polli) con vaccini che proteggono dalla malattia ma non sono sterilizzanti, favoriscono la comparsa di varianti più virulente, ora si arrabatta cercando di smentire se stesso, per non finire associato ai critici di questa incauta campagna vaccinale.

  1. Pingback: La signora nuda – l'ovvio e l'evidente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: