Sentieri che più nessuno fa

I sentieri che più nessuno fa sono ingombri di rovi e di alberi caduti. Puoi indovinarne l’antica traccia; il terreno piano, i segni stinti, e quella lieve sensazione come fantasmi di dimenticati viaggiatori.

Ma nessuno più li percorre. Forse portano dove in morti paesi, dove dimorano solo le pietre di perdute nostalgie; forse altre vie, più comode, li hanno sostituiti. Ciò che è abbandonato piano si scioglie nel panorama, stinge fino a sparire, come una memoria d’infanzia.

A volte un piede li calca ancora: il viaggiatore casuale, ingannato da un segno su una vecchia mappa, o il temerario cercatore. Colui che non teme di sfidare l’erba alta, le spine, la fatica di riscoprire le fioche impronte del passato. Colui che percorre sentieri che più nessuna fa, perché vuole andare precisamente dove quel sentiero conduce.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 2 ottobre 2020 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Marina di Marino

    Appunto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: