Credibili

Occasionalmente, ho udito il sacerdote a Messa pregare dicendo “rendi la Tua Chiesa testimone credibile”.

E’ un’espressione che mi ha messo sempre un po’ a disagio. Mi ha confortato apprendere che non sono il solo. Così scriveva il Cardinale Giacomo Biffi:

«“La Chiesa deve diventare credibile”? Così come suona, il concetto è mal formulato e inaccettabile, perché fa delle esigenze e delle persuasioni degli uomini il metro per giudicare l’azione e la realtà dei cristiani, mentre l’unico metro resta il Signore Gesù e la sua verità. La Chiesa deve sforzarsi di essere sempre più credente; in tal modo diventerà sempre più credibile agli occhi dei non credenti ben disposti, che ricercano la verità, e sempre più incredibile agli occhi dei non credenti che non hanno nessuna voglia di credere».

Quando un testimone è credibile? Quando appare certo di quello che dice. Quando può portare prove delle sue affermazioni. Quando non ha dubbi su quale sia la verità. C’era.

Chi si fida di colui che è dubbioso sui fatti? Scommettereste la vostra vita su qualcuno incerto, che si tira indietro, che avete sorpreso a mentire?
Un testimone che si contraddice è utile solo a rafforzare l’incredulità. Come giudicare ciò che è degno senza un metro affidabile?

Posso testimoniare ciò che ho veduto, che ho vissuto. Allora l’invocazione dovrebbe essere, Signore, fammi vedere la Tua bellezza, rendimi visibile la Tua verità.
Poi rendimi capace di mostrarla a quanti mi vorranno ascoltare.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 26 novembre 2019 su tra lassù e quaggiù. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 9 commenti.

  1. Ti mando un consiglio aggratise: la Chiesa diventerebbe molto piu’ credibile se capitassero meno fatti di questo tipo:

    https://www.tp24.it/2017/04/11/inchieste/la-storia-di-don-sergio-librizzi-potere-abusi-e-protezioni-che-in-tanti-sapevano/108693

    Quando il direttore della Caritas viene sorpreso dai caramba con una minchia (non sua) in mano, capirai che riesce un poco poco difficile credere a lui e ai suoi compari…

  2. Oh, su questo sono d’accordo. Però la soluzione è esattamente quella che suggerisce Biffi, non un moralismo.

  3. @Rettiliano

    Hai ragione ma purtroppo di persone con la minchia in mano (non loro) che fanno carabinieri, politici, professori, poliziotti, allenatori, papà, zii e nonni c’è nè, basta informarsi.
    La questione è che la notizia la danno in prima pagina solo quando c’è il prete.
    Inoltre ha ragione Berlicche serve più preghiera.

  4. La parola Verita’ dovrebbe venire prima di tutto . Nessuno si chiede se un matematico che dimostra il Teorema di Pitagora sia “ credibile” oppure no, se sia buono , onesto, fedele alla moglie o invece libertino ecc. il matematico sta semplicemente dicendo cio’ che e’ vero, trascendendo la sua povera e mediocre persona..
    La fede cattolica purtroppo e’ da molto , dal protestantesimo strisciante che si e’ impadronito della mentalita’ cattolica, e’ scaduta dal livello metafisico di Verita’ , dal tomismo di San Tommaso, a quello di emotivita’ , sentimentalismo , moralismo.
    Se scadiamo nel moralismo e sentimentalismo,nell’ individualismo e ne l soggettivismo, e’ ovvio che qualsiasi prete cattolico o anche fedele cattolico che non sia perfetto e perfettamente in regola ,che sia umanamente e personalmente difettoso, non puo’ essere credibile.
    Ma nessuno chiede che chi dimostra il Teorema di Pitagora sia umanamente perfetto. L’ attenzione e’ posta sulla Verita’ di cio’ che sta dicendo non sulla persona che la sta dicendo.
    Nella fede cattolica purtroppo l’ attenzione e’ posta non nella Verita’ dell’ annuncio, non nella razionalita’ è perfetta adesione alla realta’ della dottrina ( San Tommaso D’ Aquino) ma solo sulla piu’ o meno coerenza di vita di chi l’ annuncia.
    In un bellissimo libro “ Il Potere e la gloria”:Graham Greene racconta la storia di un prete cattolico in Messico, durante la persecuzione ateista. Il prete in questione era un poco di buono, alcolista, con un amante , eppure era l’ unico prete sopravvissuto a portare la Comunione nei posti sperduti , a confessare, a battezzare , a cresimare. Questo povero uomo, pieno di difetti, e’ l’ unico portatore di Cristo ( Cristoforo) in una landa desolata.
    Leggere quel libro fa capire che la fede cristiana non e’ una questione di MORALISMO ma di Verita’ e di Grazia.

  5. Grazie ! L’ espressione ” credibile” mi ha sempre poco convinta e le parole del cardinal Biffi chiariscono bene il perché. Cosa vuol dire, poi, credibile?In base a quali criteri la Chiesa lo sarebbe o non lo sarebbe ?Rispetto a chi? la Chiesa e noi dobbiamo essere Credenti , sempre pronti a rendere ragione della speranza che è in noi.
    Sembra che la preoccupazione per la credibilità sveli un’ansia di giustificarsi rispetto al mondo , alle sue mode, alle obiezioni (non si può credere perché i credenti sono come tutti gli altri , anzi peggio, cioè , in una parola, sono peccatori , ma noi sappiamo di esserlo e ci affidiamo alla misericordia di Dio), dimenticando, però, il prologo del Vangelo di Giovanni:” La luce splende nelle tenebre , ma la tenebre non l’hanno accolta”.
    @ rettiliano non mi stupisco dei peccati che , in alcuni casi , come questo, sono anche reati, degli esseri umani, semplicemente mi addolorano profondamente ,ma mi stupisce e mi commuove la santità e i miracoli che , nel cuore umano opera la fede.

  6. @gian piero: La domanda che mi faccio e’: “Ma questa Verita’, ammesso che esista, si trova in una Chiesa con un vescovo mafioso?” Parlo di Don Micciche’, credo l’unico vescovo della storia che sia stato cacciato a forza dall’edificio vescovile da Papa Ratzinger in persona. Non siamo piu’ negli anni ’50, quando i contadinelli con la terza elementare pregavano, tenevano la testa bassa, non capivano niente e non facevano domande. Ormai le domande se le fanno in molti, e la Chiesa non ha piu’ risposte da dare. Ad esempio, sarebbe carino se rispondesse a questa: “che fine hanno fatto i 700 mila euro spariti sotto la gestione dell’ex vescovo Micciche’ e del suo ex amico don Ninni Treppiedi?”

  7. xRettiliano: Se è per questo, c’era un apostolo che era sicuramente ladro, tal Giuda. E’ il Vangelo stesso che lo dice. E anche gli altri, paurosi e traditori pure essi, non ci fanno una gran bella figura.
    In ogni caso, beato te che sei onesto e irreprensibile. Qualcuno ha detto che se la Chiesa fosse composta solo di persone assolutamente oneste e irreprensibili, senza peccato, noi non potremmo trovare posto in essa. Il fatto è che, schifosi come siamo, possiamo ancora riconoscere la Verità e annunciarla.
    Forse il problema non sono le risposte della Chiesa, è che tu fai le domande sbagliate.

  8. Spiacente, io non ho mai detto di essere onestissimo e soprattutto non ho mai detto: “Datemi i soldi raccolti con le elemosine che li usero’ per i poverelli con onesta’ e moralita’!” La Chiesa lo ha fatto, e ora abbiamo un vescovo con tre milioni di euro sequestrati dalla Finanza e vari processi in corso. Ripeto, il dubbio a questo punto e’ se la Verita’ stia veramente da quelle parti o no, e non e’ un dubbio solo mio. Non e’ un caso se tante persone morali e oneste hanno deciso di levarci mano e smetterla di lavorare nella “vigna del Signore” perche’ e’ diventata uno scarico abusivo di rifiuti tossici.

  9. proseguo: e’ normale chiedere un amministratore/a che sia 100% onesto e irreprensibile, particolarmente se ci sono grosse somme di denaro in gioco. Cosa c’e’ di strano nel volere un amministratore che non si gratti i soldi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: