E’ solo lavoro

Ztrickx – questo il mio nome, sebbene qui con nome io intenda una cosa molto diversa dal significato che voi umani comunemente date. La mia professione, sterminatore di alieni. Faccio parte di una razza molto antica e molto longeva, <K>. Io ho tre ANNI e mezzo. Ah, qui per ANNO indico l’anno convenzionale galattico, la rotazione completa del vostro pianeta intorno al centro della galassia. Duecentoventitre milioni di rotazioni dello stesso attorno al vostro sole, anni solari, ognuno. Sono di mezza età.

Questa la presentazione, arrivo al punto.

Vi sto chiamando perché vi devo delle scuse, e delle spiegazioni.
La mia razza non è sopravvissuta così a lungo – oltre quarant’ANNI- restando seduta sui drignith. Abbiamo capito molto presto che la sola garanzia di non essere spodestati nel nostro dominio da una razza intelligente più giovane ed aggressiva è assicurarsi di avere, per così dire, l’esclusiva. Ovvero, che non esistano razze intelligenti più giovani ed aggressive. Per essere più precisi, che non esistano razza intelligenti oltre la nostra. E’ la sopravvivenza del più adatto, cioè noi. Di fronte all’estinzione non c’è da scherzare. In altre parole, facciamo in modo che ciò che ci potrebbe infastidire, incomodare, disturbare, non abbia neanche a nascere. Preferiamo farlo mentre quelle future razze superiori non sono ancora, per così dire, venute al mondo; quando non sono che embrioni di ciò che potrebbero diventare. E’ più efficiente.

Poiché siete, moderatamente, intelligenti, avrete capito dove vado a parare.

Io non so se quando questo messaggio vi raggiungerà sarete in grado di riceverlo, o di comprenderlo. Io lo sto compilando poco più di un decimo di ANNO da quel momento, vale a dire ventiseimila dei vostri anni nel vostro passato. Nell’istante in cui lo redigo state usando strumenti di pietra e vivete in capanne; dato che fate parte del gruppo funzionale hkv, è probabile che nel tempo che ci metterà ad arrivare da voi dovreste aver sviluppato un’astronomia evoluta, la conoscenza del ptom e dell’interferometria. Se l’avete fatto, mi congratulo, perché capirete cosa sto per dirvi.

E’ estremamente poco pratico viaggiare tra le stelle, sapete, così se possibile noi <K> tendiamo ad usare mezzi alternativi e il minimo sforzo per sbrigare questo genere di affari. Da molto tempo ormai abbiamo abbandonato le orde di robot divoratori, le astronavi da battaglia, i missili antimateria ed anche il lancio di buchi neri o di stelle di neutroni, troppo lenti ed imprecisi. La soluzione che per gli ultimi vent’ANNI abbiamo utilizzato per la pianificazione cosmica è quella di redirigere il getto galattico.

Ormai, credo, vi sarete accorti che l’asse di rotazione del buco nero che sta al centro della vostra galassia punta esattamente verso di voi. Vi sarete forse chiesto il perché di questa impressionante coincidenza, la cui probabilità è così bassa da <basare il povcjk>; voi direste essere più improbabile di una vincita alla lotteria. Bene, sono stato io. E’ il mio lavoro. Come vi ho detto, sterminatore di alieni, cioè voi.

Come presumo saprete, lungo quell’asse il buco nero centrale emette un fascio di radiazioni estremamente potenti, oltre che materia prossima alla velocità della luce. Quando lo guardate state sbirciando direttamente dentro il buco della canna di un cannone puntato alla vostra testa. Se l’ho orientato esattamente, e se mi state ascoltando è così, Il fascio di cui vi parlavo dovrebbe raggiungervi con i suoi primi effetti poco dopo questa mia comunicazione. Semplice, pulito, economico. Non c’è modo, ormai, di fermare il vostro fato, l’operazione è stata decisa ed eseguita ventiseimila anni nel vostro passato. Non dobbiamo neanche vedervi morire.
Qualcuno potrebbe dire che sono un tiratore scelto, un cecchino che fa fuoco con la sua arma nel punto dove passerete di qui a duecentosessanta dei vostri secoli. Io preferisco considerarmi un dottore, un chirurgo che elimina dei grumi di materia che per errore potrebbero un giorno diventare senzienti. Lo so che adesso, o quando vi raggiungerà questo mio messaggio, siete come bambini nei nostri confronti; ma rimanete una possibile minaccia al nostro quieto vivere. E cosa c’è di più prezioso?

Non è la prima volta che il vostro pianeta è sottoposto alla nostra attenzione. La vita che alberga lì da voi è particolarmente resistente, poiché i precedenti interventi, poco più di un ANNO fa, hanno avuto un successo solo parziale. La civiltà che ospitava allora il vostro pianeta, di cui non so neanche se conosciate l’esistenza, è stata obliterata, ma alcuni organismi sono sopravvissuti all’estinzione di massa e hanno dato origine a voi. Per tale motivo sarà mia cura stavolta mantenere l’asse del buco nero orientato verso di voi per almeno un centomillesimo di ANNO, in modo da essere sicuri stavolta di sterilizzare completamente il vostro sistema solare.

Poiché è assurdo che abbiate già potuto sviluppare il cvughzum o la tecnologia del salto ptybach, ciò sarà certamente fatale per la vostra civiltà e la vostra stessa esistenza. Qualcuno lo potrebbe chiamare genocidio, noi preferiamo usare termini meno emotivi, come interruzione di evoluzione o raschiamento planetario. Soffrirete pochissimo, e spero concorderete con me come questa operazione sia inevitabile. In fondo, non potete essere definiti davvero senzienti. Sono spiacente, e onorato di avere diviso l’universo con voi, sia pure per così poco tempo.

Colgo l’occasione per farvi le mie condoglianze, sperando non me ne vogliate. E’ solo lavoro.
Distinti saluti, vostro
Ztrickx

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 23 gennaio 2019 su fiaboidi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Meriteremmo questo trattamento. D’altra parte, lo pratichiamo su milioni di nostri simili, quindi sappiamo di che si tratta.

  2. Mi chiedo quale estinzione di massa si sia verificata 223 milioni di anni fa. Insetti giganti?

  3. Gentile Berlicche, in verità a me — come forse a ago86 — non interessa tanto sapere la collocazione dell’evento di estinzione di gran parte delle specie viventi sul nostro Pianeta in una specifica era geologica secondo la classificazione delle età della Terra che fin qui geologi, astronomi e paleontologi hanno configurato, quanto piuttosto sollevare un pochino il velo su quella fantomatica “civiltà che ospitava allora il vostro pianeta, di cui non so neanche se conosciate l’esistenza” e che, secondo il resoconto di Ztrickx, “è stata obliterata” da quel primo, non abbastanza sofisticato tentativo dei “genocidi professionisti”, oramai votati alla sterilizzazione di (addirittura!) l’intero nostro sistema solare.

    In altri termini, la questione è: quali città e tecnologie prosperavano su questo pianeta 250 milioni di anni fa? Sicuramente, Lei non si riferiva ad Atlantide, di cui è rimasta traccia nei dialoghi platonici e dunque è fin troppo prossima al nostro presente per essere stata completamente sottratta alla nostra, pur flebile e incerta, memoria storica, come lo sarebbe una civiltà polverizzata eoni fa.

    Perdoni la mia curiosità insistente, sono stata una vorace lettrice dei libri e delle ricerche di Peter Kolosimo, da ragazzina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: