Quello che chiamano anima

E’ umido, dentro il piccolo cimitero. Sembra fare molto più freddo che fuori dalle sue mura, dove il sole nel cielo pallido si riflette sulle nevi delle montagne. Guardo le lapidi e scopro i cognomi dei miei nonni, dei miei bisnonni, di tanti che conosco. Non siamo così lontani dal mio paese. Chissà le storie che mi legano ad ognuno di loro, che mai saprò. Essere qui è come stare in famiglia, per così dire, renderti conto che sei parte di un racconto che si snoda per secoli e generazioni, dove quella precedente va a poco a poco svanendo, e la tua si dirada, si sfrangia agli orli. Penso ai nomi dei miei compagni di classe, a un appello di tanto tempo fa, a coloro che tra loro certo non rivedrò più sotto questo cielo. Il bullo della scuola, la ragazza silenziosa, l’amico andato lontano. Fili di memoria che invisibili mi legano.
Tutto sembra cambiare, si trascolora, muta, invecchia, ma conserva al centro qualcosa di solido, di immutabile, che ce lo fa riconoscere, che ce lo fa amare, ricordare, portare dentro. Chissà se è questo quello che chiamano anima.

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 2 gennaio 2019 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Anna Maria Campobasso

    Pensieri bellissimi, che quasi un po’ tutti ci portiamo dentro, magari silenziosi ma presenti. Non credo esauriscano l’anima, ma ne sono sicuramente un raggio.

  2. Capita anche a me, e sempre più spesso, di ripensare a persone con le quali ho condiviso attimi di vita, sempre più fiducioso che le rivedrò… Che questi pensieri siano totalmente frutto di reazioni chimiche non lo credo.

  3. Anche perché le stesse reazioni chimiche si possono fare in una provetta, ma non sono pensieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: