Tentazioni

E’ famosa la frase di Oscar Wilde “So resistere a tutto tranne che alle tentazioni”. Può sembrare una massima allegra e simpatica, finché non si riflette che il triste destino dello scrittore inglese può essere attribuito proprio a questa sua conclamata incapacità.
Se guardo alla mia storia vedo che è stato proprio il respingere determinate tentazioni che mi ha consentito di crescere. E se talvolta rimane il tarlo curioso del “cosa sarebbe accaduto se”, devo dire che rifarei quelle scelte che mi hanno portato ad essere quello che sono.

La tentazione a cui si cede ha una sua maniera di trasformarsi in assuefazione, e poi in obbligo, e anche l’illusione di libertà che dava all’inizio presto svanisce.
Si comprende allora cosa significa che “la libertà è volere ciò che si deve essere”: perché ogni altra strada porta ad un futuro dove la tentazione diventa disperata routine.

Il bene sta, come dicevo all’inizio, nel rigettare la tentazione. Senza illuderci che possa esistere un mondo che ne sia privo: neanche l’Eden lo era. La tentazione è la fiamma che serve a raffinare il metallo di cui siamo fatti, eliminare le impurità, renderci aguzzi come una freccia puntata verso il cielo.
Sempre che in quella fiamma non ci cadiamo.

 

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 28 novembre 2018 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Molto bello davvero, concordo in tutto e per tutto; io di solito dico che la libertà e fare scelte liberanti e anche, più o meno la frase che hai citato: “la libertà è volere ciò che si deve essere” potresti però dirmi di chi è questa frase? La ritengo bella anche se bisogna prenderla con pinze… potresti dirmi, cortesemente di chi è? Grazie, e grazie per le riflessioni

  2. La frase dovrebbe essere di Giovanni Paolo II, anche se non riesco a rintracciare la fonte esatta.

  3. Infatti è proprio così:
    La tentazione ci rende capaci di dimostrare di essere liberi da ogni seduzione.

    Per questo Dio ci prova come si prova l’oro nel crogiolo.
    – senza scandalizzarci – (del esame).

  4. “Senza illuderci che possa esistere un mondo che ne sia privo: neanche l’Eden lo era. ”

    Il Paradiso si, però, grazie a Dio. E anche il Purgatorio. Il che è il motivo per il quale coloro che muoiono in stato di Grazia non possono più rischiare la perdita della propria anima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: