Una lunghissima storia del tempo

In un certo senso fu come fare un passo oltre la soglia di una stanza. H un istante prima era nel letto, nella camera affollata di medici e parenti. L’istante dopo era in piedi, da solo. No, non da solo. Un giovane stava a qualche passo da lui, guardandolo con tranquillità.
Era sempre stata una persona molto intelligente. Il fatto di essere in piedi, cosa che non gli riusciva più da moltissimi anni, la brusca transizione, l’indefinitezza dell’ambiente, come fosse fuori fuoco…la conclusione poteva essere una sola.
“Sono morto”, disse, ed era una affermazione.
Il giovane annuì. “Vero.”
“Non mi sembra di essere uno spirito disincarnato, però”, osservò H.
“Non lo siete. Avete un corpo reale.” C’era qualcosa in quell’uomo che dava una sensazione di calma infinita. No, non calma…pazienza.
“Questo è il futuro? La mia mente è stata trasferita…”
Il giovane scosse la testa. “No. Dal vostro punto di vista, è l’istante esatto della vostra morte. Dal mio, potrebbero essere passati miliardi di anni o il tempo di Planck. Per me è lo stesso.”
“Oh”. H riflettè un attimo. “Oh. Quindi suppongo di essermi sbagliato. Sono io l’idiota. Voi esistete.”
“Ottima intuizione. Sebbene un poco tardiva” ribatté il giovane sorridendo.
H considerò un attimo la situazione. “Volete vendicarvi?”
Il giovane sembrò offeso. “Vendicarmi? E per cosa?”
“In vita non sono stato molto rispettoso. Anzi, diciamo pure che vi ho combattuto parecchio. Adoravo un altro dio, la scienza”.
“Un dio ben misero, fatto dall’uomo a sua misura.” Il giovane scosse la testa. “Con tutta la vostra intelligenza non ci siete arrivato. E pensare che ve ne ho forniti di indizi, prove, suggerimenti…a voi anche più del solito.”
“Mi avete fatto ammalare” ribatté H.
“E allora? Vi assicuro che senza la malattia vi sarebbe andata molto peggio di così. Era un metodo per cercare di farvi vedere le cose in modo differente, più…umano. E’ riuscito solo in parte, temo”.
“Dite che mi avete fatto ammalare perché volevate il mio bene?”
Il giovane annuì. “Esatto. E’ una delle ragioni per cui avete avuto una vita piena di successo, che era una cosa che volevate, e tutto sommato decisamente più gratificante del normale.”
“Ma adesso siete venuto per riscuotere”.
Il giovane rise. Aveva una risata come una musica, che faceva voglia di ballare. “Ancora non ci siamo. Cosa dovrei riscuotere? Tutto quello che vi ho dato era un dono. E adesso c’è il completamento del vostro desiderio.”
“Cosa intendete? Non sono all’inferno? Sono in Paradiso?”
Il giovane rimase un attimo pensoso. “Vedete, con la morte arriva il giudizio. E il mio giudizio è sempre lo stesso: do all’anima esattamente ciò che ha voluto in vita. Chi ha voluto essere perdonato, è perdonato. Chi ha desiderato cose che non sono me, non avrà me, secondo il suo desiderio. Non vi darò cose che non volevate. La libertà umana la rispetto fino in fondo.” Fece una pausa. “E quindi la rispetterò anche nel vostro caso. Adesso andrete nel luogo che avete sempre sognato”. Fece un cenno con la mano, e sparì.
Sparì anche tutto il resto.
Non c’era niente. Il nulla. H non aveva bisogno di domandarsi cosa fosse quello che vedeva, o non vedeva, tutto attorno a sé. Era l’interno di un orizzonte degli eventi, dove neanche la luce osava avventurarsi. Era un universo senza Dio.
Ma, senza Dio, non c’era neanche un universo.
Oh, adesso credo proprio che capirò la natura del tempo. E dello spazio. E di ciò che avrei dovuto amare, si disse. Ho lunghissimo tempo, letteralmente l’eternità per pensarci.
Si chiese se l’ultimo gesto del Creatore prima di sparire fosse un saluto finale, o un arrivederci.

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 14 marzo 2018 su fiaboidi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 20 commenti.

  1. Meraviglioso

  2. E’ dunque così, è morto proprio oggi, (l’oggi di mezz’ora fa…) Stephen il ribelle, il cacciatore instancabile di buchi neri?

    Inquietante per me scoprirlo da questa pagina così suggestiva, così densa di…vuoti.

    Una volta Natuzza Evolo descrisse la situazione di un’anima purgante che era rimasta sospesa per un lunghissimo tempo sull’orlo di un precipizio, tra il fragore delle onde giù in basso e, sul pianoro in alto, il crepitio di un altissimo incendio inestingubile, stritolata dall’angoscia di non sapere se era salva oppure dannata per sempre. L’angoscia di non sapere….

    Preghiamo per questo ricercatore e comunicatore — in mezzo a mille ostacoli — ma sempre appassionato, di verità, per questo papà tenacemente attaccato alla sua diletta secondogenita Lucy, alla sua amata sposa, anche se ritrovata e riconosciuta dopo un primo fallimento matrimoniale; per questo tenace sofferente tenacissimamente attaccato alla vita.

    “Chi mi onora, Io lo onorerò”: parola del Dio fedele. Impegnamoci perché il caro, vecchio Steve ne abbia la prova sperimentale e definitiva.

  3. Magari l’inferno fosse il nulla… Fosse questo non sarebbe poi così terribile.. I dannati preferirebbero di gran lunga precipitare nel nulla piuttosto che stare all’inferno, ma sono consapevoli che questo non è possibile, perché verrebbe meno la giustizia nei confronti dei beati. Qui una testimonianza diretta di una dannata.

  4. Padre Bellon:
    “Se vanno all’inferno non è possibile alcuna comunicazione. Nessuna, nessuna.”
    Vedi spiegazione completa:
    https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=330

    E anche:
    https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=4990

  5. Sublime. Applausi.

    Mi fanno notare che H è morto il 14 marzo, cioè il 3.14, il giorno del pi greco.
    Dio ha il senso dell’umorismo.

  6. Bello!

    Spero che, da qui alla fine del mondo, oltre alla radiazione di H, anche la sua anima possa “evaporare” dall’orizzonte degli eventi e rivedere la luce. Questo sì che sarebbe umorismo divino.

  7. http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=69850

    Per quanto riguarda lo scienziato Stephen Hawking

    E adesso passiamo a cose serie

    CARAMELLINA APOLOGETICA

    Gesù al termine del Padre Nostro in Luca 11 parla della sfacciataggine di 3 pani di notte e apprendiamo che anche nei momenti inopportuni, se l’oggetto in richiesta è importante, chiedi e non te ne andare‼️Se c’è di mezzo la salvezza, se c’è di mezzo Gesù, c’è qui allora più di Giona, più di Salomone, più del Sabato, c’è più della stessa educazione‼️ Grande mini parabola su “perseveranza e certezza fiduciosa dell’esaudimento di quel che si chiede”. Certi timori reverenziali, nelle cose di Dio, 👹vengono dal maligno, e mai da un padre, figuriamoci poi dal Padre Nostro che è nei Cieli !!!

  8. @ Francesca

    Chiaro che all’inferno non c’è più possibilità di godere della “comunione dei santi”, ma io mi limitavo a far notare che l’astrofisico inglese aveva già combattuto strenuamente la sua battaglia in terra contro la morte e contro “colui che della morte ha il potere” (Eb, 2,14), e che, perciò, non andrebbe giudicato così frettolosamente come anima dannata. Nemmeno Riina, che pure non ha avuto riconosciuto, dalla Chiesa Cattolica, alcun diritto a un funerale solenne pubblico, è stato seppellito in terra sconsacrata, ma in un cimitero, accanto a centinaia di altri battezzati.
    Comunque, io non taglierò il filo delle comunicazioni e continuerò a pregare per lui. E anche per il suo “compare” (adesso che mi ci hai fatto pensare: grazie!).

    @ Mario

    davvero era così antisionista e pro-palestinista, Hawking? Non ne avevo la minima idea. Speriamo l’abbia almeno azzeccata in tema di “fede” calcistica, sennò, pover’anima, è proprio nei guai neri….

    Non so se fosse ferrato in Sacra Scrittura, il britannico, però, nel caso il buon Gesù introduca, nel supremo giudizio ultimo, l’argomento “Israele”, potrebbe sempre fargli notare che anche Lui, almeno agli…israeliani di Cafarnao, gliel’aveva proprio giurata! (vedasi Matteo, 11,23, e passi paralleli nel vangelo di san Luca).

    E adesso, per carità, non mi sguinzagli addosso la Debora Comesichiama perché io non mi schiero proprio su nessun fronte mediorientale; avevo intenzione, anni fa, di approfondire la intricatissima e delicatissima questione del perennemente infuocato e insanguinato lembo di medioriente a noi cristiani noto come Terra Santa, ma poi ho tralasciato di farlo. Cercherò di aggiornarmi quanto prima (entro la fine dell’anno, a Dio piacendo: va bene?).

  9. @ Luigi Bonini

    Grazie, per aver recuperato il sito web in cui è possibile leggere la terribile storia di Annina (o di quel che ne resta).
    Ricevetti in dono, una ventina d’anni fa, il fascio di fotocopie che ne conteneva il drammatico resoconto, ma poi, purtroppo, l’ho perso.

  10. @Marilù. No, calma!! Fermatiii.
    Il mio post era in risposta a Luigi Bonini. Non era riferito a Hawking. Non rispondeva a Berlicche né a te. Solo al Sig. Bonini che ha linkato quelle “cronache dall’aldilà”.
    In risposta, ho linkato Padre Angelo che spiega chiaramente la posizione della Chiesa: non è possibile comunicare con le anime dell’inferno, cioè è impossibile che abbiano alcuna comunicazione con noi. (quindi, a parte alcune visioni “generali” di alcuni santi mistici, qualsiasi altra “comunicazione” che si riferisca a persone-anime singole, perfino col nome!, non è da considerarsi veritiera. Anzi, la Chiesa insegna che è altamente probabile che venga direttamente dall’Ingannatore in persona).

    Riguardo il sapere dove si trovano le anime: la Chiesa (con tutti noi) non si esprime nemmeno su Giuda – perché pure lui potrebbe essersi pentito all’ultimo, o aver avuto accesso alla Misericordia per vie che noi non sappiamo.
    Non è cattolico affermare che questo o quel defunto sono all’Inferno.
    E io sono cattolica

  11. @Francesca
    In effetti non mi ero accorto che ti riferissi al mio intervento. Sono d’accordo con la risposta di padre Angelo, ma tieni conto di due cose:
    – Nel testo si parla di visione, che potrebbe essere intesa anche come un sogno, vista l’ora (La notte, dieci minuti dopo la mezzanotte, ebbe luogo la visione…), quindi non di un’apparizione dell’anima dannata ma di una visione che Dio imprime nella mente dell’amica.
    – Il testo mostra l’imprimatur (
    IMPRIMATUR
    E Vicariatu Urbis, die 9 aprilis 1952
    Aloysius Traglia
    Archiep. Caesarien. Vicesgerens)
    Quindi i contenuti sono in totale accordo con la fede cattolica.

    Inoltre, personalmente, quel testo mi ha fatto molto bene, e mi ha chiarito diversi punti sulla dannazione e sulla vita di grazia, quindi ho pensato che potessero essere utili ad altri. In particolare per il tema della scomparsa nel nulla dei dannati, dottrina che non è cattolica.

  12. Cara marilu’

    Ciò che dici e’ molto corretto. Doverosamente aggiungo che Deborah Fait cita le sue fonti e offre un click per rivolgere a lei stessa contestazioni sulle fonti indicate o richiesta di fonti probanti per quel che afferma e che al momento non ha documentato. Personalmente mi fido di lei che leggo da molti anni. Sull’argomento Steve la nostra Debora non mi ha smosso alcuna perplessità interiore poiché ha preso Steve e non lo ha infilato come sorpresa in un ovetto kinder per cui uno potrebbe anche considerare la cosa improbabile, ma l’ha deposto in uno scatolone forse grande come la Sardegna ove stanno tutti coloro che sono antisionisti e non ci vuole molto ad accettare che la capienza di codesto scatolone supera il 51% dell’umanità come tu stessa puoi verificare in una breve statistica sull’antisionismo fra le persone che conosci. Aggiungo che per mestiere il nostro Steve ha fatto solo il rinnegare Dio e o si riferiva al Dio di Israele o al Dio rivelatoci da Gesù. In entrambi i casi vedo l’orchestrazione del cornuto che odora di zolfo. Faccio questa precisazione poiché Gesù e’ stato risparmiato da Steve in quanto non ha creato un fico secco, mentre Dio padre all’inizio della Genesi ha avuto la sfrontatezza di aver creato questo mondo meraviglioso. E questa cosa Steve non gliela ha perdonata.

    CARAMELLINA APOLOGETICA

    Solovëv dice che tutti i socialismi del suo secolo erano basati su questo curioso sillogismo: tutti gli uomini derivano dalla scimmia, dunque dobbiamo amarci tutti come fratelli !!!!! Credo che il giudizio di Solovëv colpisca nel segno: tra l’altro è dalla fine del secolo XVIII che è in atto il tentativo di sostituire alle premesse cristiane le premesse scientiste. Il secolo XX (che è stato il secolo dei più vasti e ripetuti massacri tra gli uomini e delle società politiche più disumane) si è tragicamente incaricato del compito di dimostrare che il ragionamento non sta in piedi. Se vogliamo vivere da fratelli e salvarci, dobbiamo ripartire non dalle scimmie ma dal Padre rivelatoci da Gesù Cristo che praticamente in tutta la sua vita ci ha parlato di Lui e del Regno.

  13. @ Mario.
    Dovresti fare un blog di caramelle.
    O anche un libretto… Se non l’hai già fatto.

    @ Luigi Bonini. Mi sembri tanto Vincent Vega 😂😂 . Stessa fissa dei link e degli studi sulle “rivelazioni infernali”.
    (Scusami se mi sbaglio)

    @ Marilù, Mario e argomento Debora Fait.
    Neanche io ho chiarissima la situazione del medioriente… Solo da pochi anni ho cercato di approfondire ma secondo me pochi anni di letture sono insufficienti per capirne veramente qualcosa. In generale mi sembra che ci siano tante responsabilità (per tanto sangue versato) responsabilità da ambo le parti.
    [E fermo restando per me che è ovvio che lo Stato di Israele deve continuare ad esistere].
    Mi piacerebbe piuttosto sapere dalla Debora (ha scritto articoli?) che cosa ne pensa sul tentativo di espellere i cristiani (chiese e famiglie) dalla Terra Santa tramite quelle tasse insostenibili di cui si è parlato qualche tempo fa, con conseguente primo sciopero storico (chiusura ai pellegrini) del Santo Sepolcro.

    Dell’anticristianesimo, e soprattutto dell’anticattolicesimo (con notizie false di presunto antisemitismo della Chiesa prima e durante la Shoah) non parla mai nessuno… Come non parla mai nessuno del trattamento dei cristiani in Israele. Intendiamoci: laggiù (o lassù) siamo liberi di professare la nostra Fede però affermare che siamo ben visti, ben guardati e bene accolti in quanto “amici cristiani”… non mi pare proprio.
    (mi sembra, più che altro, che siamo tollerati per il fatto creiamo un ottimo flusso turistico).
    O forse mi sbaglio? Nel caso correggetemi.
    Per quello che ho potuto constatare il 91% (altro che 51%) dei fratelli ebrei che spiegano l’antisemitismo fa entrare nel discorso i cattolici come causa planetaria principale.
    [il 9% rimanente è costituito da ottimi storici ed intellettuali ebrei che conoscono le vicende e quindi ringraziano la Chiesa Cattolica perché nel complesso ha operato bene nei confronti del popolo di Israele, pur nelle reciproche “antipatie” storiche inevitabili… Ma oggi chi da retta ai veri studiosi?]

    Intanto, mi permetto di ricordare: appuntamento 4 maggio 2018 a Gerusalemme per la partenza del Giro d’Italia 😊
    Shalom!

  14. @Francesca Mi spiace, ma non ho visto Pulp Fiction :/

  15. @ Francesca. Per sapere cosa pensi Deborah Fait sulle tasse imposte agli edifici di proprietà delle chiese cristiane a Gerusalemme basta leggere qui: http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=69645&print=preview

  16. @ Mario
    Grazie per la risposta. Mi permetto un commento lampo sulla sua osservazione: “in entrambi i casi vedo l’orchestrazione del cornuto che odora di zolfo”. Anche Giobbe odorava di zolfo per i suoi “consolatori”, eppure il buon Dio era di parere completamente opposto. A me in ogni caso il defunto cosmologo sembra assomigliare più a Giobbe (anche per le vicende matrimoniali) che non al serpentaccio, a dispetto delle sue dichiarazioni agnostico-panteistiche su un universo “eterno” e “uroborico”, per così dire.

    @ Francesca
    Concordo, per quel poco che so in materia.
    Devo però ammettere che non ho capito la battuta sul “Giro d’Italia”. E comunque scusa poerché non avevo capito che ti riferivi a Luigi Bonini, prima.

    @ Luigi Bonini
    E pensare che io l’avevo visto, eoni fa, Pulp fiction, ma di quel tal Vega non m’era rimasta traccia mnemonica alcuna. Si vede che Mr. Wolf è proprio un eccellente “solutore” e “candeggiatore” non solo di superfici, ma anche di ricordi.

  17. @ Eppe
    Grazie per il link chiarificatore sulla tassa “anticristiana” in Terra Santa e auguri sentiti di buon onomastico, anche se in ritardo!

  18. @Marilù.
    Quella sul Giro d’Italia non era una battuta. È una cosa vera.
    Leggi:
    http://credolachiesauna.blogspot.it/2017/10/ponti-in-bicicletta-il-giro-2018-parte.html?m=1

    Notte.
    Anzi Buongiorno 😊

  19. @ Francesca

    non prendertela, per il Giro che ho scambiato per una inopportuna, ancorché nebulosa, presa in giro — soprattutto non se ne abbia a male il tuo papà — ma anche a me le biciclette piacciono molto più vestite di campanule fucsia che di muscolosi signori in maglia rosa. E comunque: se queste sono le briciole…cuore mio fatti capanna! O almeno tenda. Si sa, da queste parti siamo tutti nomadi forzati, non c’è alternativa.

    Non mancherò di appoggiare la mia due ruote di Google sotto la tua pergola fiorita in tutte le stagioni, stanne certa.
    Un caro saluto, marilù

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: