Famiglia allargata

Perchè l’ultima parola non sarà la morte, ma l’Amore
Upi

Oggi c’è stato il funerale di un’affezionata lettrice dei primi tempi del blog, che ormai vede direttamente l’Epifania del Signore. Tra due giorni operano al cuore il piccolissimo figlio di alcuni nostri amici, battezzato ieri da Papa Francesco, e quasi contemporaneamente una bambina di nostra conoscenza subirà un trapianto di midollo. Ci sono altri malati, e gente in difficoltà morali o materiali, e pure per loro ci è chiesta preghiera.
Pensavo ieri che solo il cristiano possiede questa famiglia allargata, dove ci si interessa di persone magari mai viste e che non si conosceranno mai alla stessa stregua di quelle più care e vicine. Dove si prega sinceramente che avvenga cosa è meglio per loro. Non è un aderire meccanico e scontato, come ci ricordavano i genitori di cui ho detto prima. Ma un atto di amore.

Compiango chi non crede, che può al massimo offrire un augurio. Che non pensa al destino ultimo altrui, perché non lo fa del proprio. Che prende la notizia del bisogno del prossimo come un dato di fatto al quale non si può fare niente, passivo ingranaggio in un mondo troppo materiale per permettere la speranza, lamentandosi al limite dell’insipienza dei politici o dello Stato.

E’ come essere orfani permanenti, indifesi di fronte ad un caso cieco se non per vuoti gesti scaramantici.
Come figli scappati di casa. Incuranti, o forse inconsapevoli, del Padre che aspetta il loro ritorno.
Qui si prega anche per loro.

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 8 gennaio 2018 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 12 commenti.

  1. Da qualche mese, da meno di un anno, penso molto a questo aspetto della nostra fede… non solo in relazione agli “orfani” non credenti ma anche come come confronto con altri pensieri religiosi. Esistono altre fedi in cui si è figli e fratelli come avviene nella Chiesa? Facendo una veloce rassegna delle religioni… non mi pare.
    E non è secondario nemmeno il fatto che noi preghiamo (per il bene) anche per i non credenti e per altre confessioni.

    Grazie della riflessione e della proposta di preghiera per fratelli e sorelle che non conoscevo.

  2. Spesso qualcuno mi dice: “invidio te che hai la fede” . . . :)

    Ciao, Fior

  3. Proprio questo pomeriggio una anziana signora che non conosco, ricoverata nella casa di riposo dove passo ogni settimana, mi ha detto, notando che non porto più il cerotto che copriva una piccolissima ferita: “E’ guarito? Ho pregato per lei…”.

  4. L’ha ribloggato su Betania's Bar.

  5. Grazie per qesta “buonanotte” così dolce e deliccta

  6. Sai, sul’onda della nostalgia e del senso di colpa verso il mio blog così negletto, ho fatto un giro fra i link miei e i link dei miei amici… ed è rimasta in giro ben poca gente. Onore quindi a te e al tuo blog “mammo” del mio e di tanti altri, che continua coraggioso e indomito, senza neanche dover ricorrere ai gattini (anzi, parli pure male della tua povera gatta) … o agli insetto stecco. Che nessuno neppure ricorda più. :-)

  7. Come ci si può dimenticare dell’insetto stecco????
    Intanto, oggi è giusto il compleanno del blog…

  8. Il sito de nihilalieno (ma chi e`?) gia’e’ trascurato e per giunta pratica pure una censura feroce…di che sensi di colpa parla, dunque? Boh!

    Saluti.🖐🖑

  9. E’ una mia cara amica, Roberto. Sul mantenere un sito ti consiglio di provarci, prima di criticare. Magari facendo nel frattempo quel che fa lei. Censura? Davvero?
    Ricordo che vanno commentati i post, non i commentatori.

  10. Ho tenuto un sito professionale (di tutt’altro genere) per ben 6 anni, occupandomi anche della grafica oltre ai contenuti, per cui comprendo l’impegno richiesto… Chiedo venia: concordo pienamente sul fatto che vadano commentati solo i post.

  11. Roberto, se vuoi lamentarti con lei vai da lei, non farlo qui. Un commento non approvato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: