Perché, talvolta, parlo di sesso

Periodicamente qualcuno accusa me o i cattolici in generale di essere ossessionati dal sesso.
Vorrei fare rispettosamene notare che, per me come per i cattolici in generale, vale una norma che ultimamente non si sente spesso: che il solo sesso sicuro, felice, per il destino è quello tra marito e moglie, possibilmente quelli sposati tra di loro. Non siamo noi a fare film e scrivere libri erotici, a propagandare amore libero per tutti, o financo a negare che il sesso esista all’infuori dell’atto pratico con chi, cosa e come si vuole.

Quest’ultima visione del mondo è prerogativa di quella che possiamo definire “fede liberale progressista”, una specie di pseudo religione edonistica focalizzata intensamente sul sesso. I sacramenti primari dei progressisti sono l’autoespressione sessuale (specialmente in forma non eterosessuale) e l’aborto. Ambedue rappresentano per i progressisti la sconfita della natura in nome di una autonomia personale senza restrizioni. I cristiani, dal canto loro, insistono ostinatamente  che il corpo, nella sua forma naturale, ha un significato morale. E questo è un messaggio profondamente offensivo al progressista devoto.

Come espone brillantemente Stella Morabito in quest’articolo, tale pseudofede vuole reingegnerizzare l’umanità, negando l’umanità delle persone. Il gender, punta avanzata del progetto, si prefigge di abolire le distinzioni sessuali all’interno della legge, il che porta all’abolizione dei legami familiari riconosciuti, il che conduce ad uno Stato che regola le relazioni personali e quindi consolida il suo potere come mai prima. Naturalmente l’attacco non si limita a tale fronte: abbiamo assistito in questi ultimi tempi ad una legge che toglie i figli ai genitori per ammazzarli meglio, in nome di una pietà fasulla.

Naturalmente ci vuole un grande sforzo per ottenere tutto ciò, perché occorre negare la realtà. Occorre  falsificare l’esistente, perché se il reale non può cambiare può cambiare però  la risposta delle persone al reale stesso. Per esempio può essere proibito parlare di maschi e femmine, o del fatto che l’aborto è uccidere una persona, oppure opporsi ad una eutanasia. Ci sono già le leggi; dove non ci sono, arrivano comunque i giannizzeri del nuovo sistema.

Come dicevo all’inizio,  per noi sesso vuol dire famiglia. Rendi il sesso un impulso, o un capriccio, o una decisione, e cesserai di avere una famiglia. Se tutto è sesso, niente è più sesso, nonostante chi tu sia rimanga scritto in ogni cromosoma. L’autonomia completa in questo campo vuol dire che il tuo corpo non è più un’entità definita, legale, che i bambini non sono più il prodotto di un uomo e una donna, e quindi possono essere tolti ed educati (o uccisi) da qualcun altro, se a chi regge lo stato, al potente, pare così. Puoi essere il “guardiano legale” di tuo figlio, ma non necessariamente. Legame madre-figlio? Se il figlio si compra, che cosa ne può rimanere?

In questo scenario, il potere controlla tutte le relazioni personali proprio alla loro fonte: la famiglia biologica. L’abolizione della famiglia autonoma sarebbe completa, perché la famiglia biologica cesserebbe di essere la normalità. La “famiglia” sarebbe qualsiasi cosa lo stato volesse. La ricerca di autonomia personale finisce con la fine di ogni autonomia.

Vogliamo fare una lista di condizioni per l’attuazione di questo progetto?

Tutti i gestori di comunicazioni devono essere a bordo – cinema, università, i media. Fatto.
Il personale nel’ambito della salute, specie quello relativo alla salute mentale, deve essere educato al suo compito e punito con l’allontanamento se non si conforma. Fatto.
La scuola deve educare i bambini con questa ideologia. Fatto.
Le grandi corporazioni e aziende devono collaborare con l’erogare fondi e a forzare la mentalità. Fatto.
Il messaggio deve essere mediato  tramite concetti più digeribili, come la parità di genere, la lotta al bullismo, la libertà personale, il diritto a non soffire. Fatto.
Pressioni sociali ed economiche e la censura totale devono colpire le persone che si permettono anche solo di chiedersi se sia saggio tutto ciò. Fatto.
Questo genere di persone deve essere etichettato come bigotto, omofobo, fascista, non-persona. Fatto.
E naturalmente anche le chiese devono diventare veicolo di questa non verità. Fatto?

Su quest’ultimo punto mi permetto di dissentire con la Morabito. Non è un punto come gli altri. Come ripeto da tempo, per me è la Chiesa il vero bersaglio; il dominio assoluto del potere sulla persona una gradita conseguenza.
E questo è il motivo per cui continuerò, di tanto in tanto, a parlare di sesso. Perché dovrebbe essere la verità non detta; la libertà di ciò che deve essere, e basta.

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 27 luglio 2017 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 14 commenti.

  1. Vediamo se leggendo codesto articolo nottetempo riesco a fregare “anzi il chiarir dell’alba” quella primizia umana che parla sempre romanaccio di nome ricco e di cognome espietato.

    A berli’
    Tu si che sei un uomo!!
    No tu’ sorella!!

    Mortacci berli’
    Me piace la mente tua berli’
    Perché e’ na MENTELIBERA
    E’ davero libera e nun mente😂

    Però berli’ aricordete che non si commentano i commentatori e quello che ciai scritto e’ n’attacco frontale a quer poraccio de MENTELIBERA !!!

  2. Io mi trovo d’accordo con la Morabito.
    Le chiese, o meglio la Chiesa, è un ostacolo, per gli esecutori materiale.
    Sono i mandanti, ad avere un’altra visione. Spirituale.

  3. Dovresti parlarne anche più spesso.

  4. …molto istruttivo il caso della fioraia!

    …immagino dunque che, per coerenza, ad ognuno che voglia comprare una rosa singola richieda quanto meno una dichiarazione giurata sul sesso del/della destinatario/a.

    (eccomunque: finalmente mo me spiego perché la fruttarola sotto casa mia i cetrioli li vende solo alle donne, e nemmeno a tutte: alle nubili no)

  5. Questi signori fanno i conti senza l’oste… quando la presenza islamica sarà consistente il loro gender se lo dovranno scordare.

  6. Carissima Chicca

    Il vero oste non sarà l’Islam ma uno che di vino (divino) se ne intende. l’Islam appartiene a Satana come le cose e le persone citate nell’articolo e nei link. Il vero oste è un altro. Non farti ingannare dai successi e dal benessere della Cirinna’ oppure in miliardi di dollari da quel benefattore finanziatore LGTB che abbiamo letto in un link lassù. Signore dove sei? Ma che fai dormi?

    Non dorme e A ciascuno ha dato abbastanza luce e abbastanza santità per accoglierlo e abbastanza ombra per scusarli e perdonarlo semmai non lo accogliesse. Questo è l’amore e questa è la libertà. Adesso alla Cirinna’ e al gaylardario americano va tutto bene e a noi tutto male soffocati e con martirio prossimo venturo.

    Tutto bene Madama la marchesa. Il nostro tribolare qui tuttavia avrebbe una ragione per cui non posso bestemmiare (come fa la nuova maestra Bonino della chiesa di Biella su un YouTube famoso ove la parola Dio e’ stata affievolita per non farla più sentire dopo il famoso P……che con la parola Dio costituisce la bestemmia più gettonata).

    Io cristianuccio non posso bestemmiare per i miei guai in quanto posso essere santo santissimo ma i miei peccati anche piccoli piccoli ma li ho fatti.

    Invece i cattivoni che uccidono le persone e corrompono le società potranno essere cattivi quanto volete ma 5 grammi di bontà sia pur nascosta l’avranno pur fatta nell’arco della loro vita. Se di questa diciamo bontà se ne fosse accorta una qualche santa fondazione terrena forse avrebbe spedito loro un assegno da 20 euro. Invece Dio (santa fondazione anche Egli) solito esagerato ha dato valanghe di euri e dollari a tutte le Cirinna’ Bonino e gaylardario LGTB del mondo.

    Ma il capitolo 25 di Matteo non racconta favole

    Quel giorno verrà e chi fra gli incamminati verso la beatitudine eterna vorrà fare una ramanzina stile Giobbe a Dio per le tribolazioni subite in terra?

    Chi fra gli invitati ad andare all’inferno oserà fare causa stile Giobbe a Dio dopo essere stato strapagato quaggiù?

    Sempre su Matteo ricordate al capitolo 5 u nostri a cosa strana di nome Beatitudini?

    E allora cara Chicca lasciamo stare l’Islam e affidiamoci all’unico giusto giudice

  7. Infatti Mario, così è. E’ perfettamente inutile sperare nel futuro avvento di un qualunque “Baffone” sia che porti la stella rossa sul berretto o la mezzaluna sul turbante.
    O “aspettare i barbari” che ci tolgano le castagne dal fuoco.
    http://www.sagarana.it/rivista/numero18/poesia4.html
    Noi speriamo in ben Altro.

  8. Ho letto la tua poesia. Per contrasto mi e’ venuta in me te la mia di un piccolo mondo semplice ove eravamo felici di quel che eravamo. Il mio versetto “anzi il chiarir dell’alba” con cui ho decorato il mio sarcastico intervento come prima scrittura di questo post sul sesso e’ tratta proprio da li’, dal sabato del Villagio di Giacomo LeopArdi

    Un suggerimento

    Tutti noi sono almeno 30 anni che non leggiamo più quella donzelletta che vien dalla campagna, e allora coraggio

    Mano a google con i segmenti

    Leopardi sabato del Villagio

    E rituffiamoci in quel mondo di pace e di bene che viene solo da dio, anche se il povero ateo Leopardi non lo sapeva.

  9. Caro Mario, ma ti pare che io spero nell’avvento dei barbuti? O che riponga fiducia in qualcuno come il dio feroce degli islamici? La presa di potere di costoro è una delle due possibilità di sviluppo futuro e secondo me la più probabile.
    Certamente Dio, quello vero, arriverà alla fine e risolverà tutto, ma intanto satana ha tempo di farsi ancora grasse risate .

  10. Visto che sono stato forse tirato in causa vorrei dire la mia cercando di farlo in modo razionale.
    io NON HO MAI DETTO che sui blog cattolici non si possa parlare di sesso.
    io HO SOLO DETTO che rilevo che alcuni argomenti , che pure sono cattolici, siano pressocche spariti dai blog cattolici . Mi riferisco agli argomenti sociali (povertà, morti per malnutrizione, solidarietà, volontariato, etc etc).
    Considerato che sul vangelo la parole sesso (e sinonimi) sono quasi inesistenti o appena accennate , mentre le parole povertà, poveri, bisognosi, malati, piccoli , etc etc sono largamente presenti (e poichè vengo da 20 anni di “scrutatio” settimanali della Bibbia , vangeli inclusi, vi prego di credere che parlo con cognizione di causa) , mi chiedevo , e chiedevo ai commentatori , il perchè di tutto questo!
    Tutto qui.!
    Ed a tutt’oggi non ho ricevuto risposta da nessuno, ed anche questa volta Berlicche (per esempio) ha giustificato il perchè parla spesso di sesso, ma non ha detto il perchè NON parla quasi mai degli altri argomenti.
    Ma non mi stupisco, perchè l’amore al nemico (che è la vera base del cattolicesimo, non la castità o la volta che vai a messa), è certamente un argomento moooooooooolto delicato e controverso e quindi ignorato e controverso nella sua sostanza.
    Eppure noi dovremmo essere i discepoli di uno (tal Gesù di Nazaret) che si è lasciato uccidere senza protestare, pur essendo innocente.

    A memoria comune continuo ad aggiungere :

    “Luca 6,27-35
    27 Ma a voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, 28 benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. 29 A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l’altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. 30 Da’ a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. 31 Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro. 32 Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. 33 E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. 34 E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. 35 Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell’Altissimo; perché egli è benevolo verso gl’ingrati e i malvagi”

  11. A margine: le persone sposate sono più felici dal punto di vista sessuale.

    http://www.dailywire.com/news/19058/married-people-have-best-sex-amanda-prestigiacomo

  12. Azzardo una risposta: non si può parlare di tutto. Manca il tempo. Si fa una scelta e magari “questo no, ne parlano già tanti, questo sì, ne parlano troppo pochi”.

  1. Pingback: Sesso: fissa dei cattolici o strumento di potere? - Notizie Pro Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: