Sprechi

Lo sproposito, mi dicono 850 euro, che occorreva pagare per andare a sentire l’ex presidente Obama a Milano, non è che mi scandalizzi più di tanto. I personaggi pubblici si guadagnano da vivere in quella maniera: la notorietà si fa pagare.
Se non mi scandalizza, però mi dice molto sui componenti di questo quadretto. Chi sono, secondo voi, quelli che hanno pagato lo stipendio di un mese di qualcuno per una mezzoretta di discorsetto infarcito dei più banali luoghi comuni?
E soprattutto, perché hanno pagato?

Alla prima domanda apparentemente non è così difficile rispondere. Innanzi tutto, sono persone alle quali Obama piace. Questo le colloca in una precisa parte dello schieramento ideologico, quello che idealmente difende i poveri oppressi sfruttati, si batte per l’uguaglianza e lotta contro gli sprechi. Massì, avete capito: il radical-chic di sinistra, l’ex-sessantottino di successo, il borghese in cerca di riscatto proletario. E ricco. Perché, non so voi, ma qui ottocentocinquanta euri vogliono dire fare o non fare la vacanza, curare quel dente o sperare non si spacchi del tutto. A uno i soldi devono proprio uscirgli da dove non si dice per potere permettersi di buttarli in una mezz’oretta di orgiastica trance da progressismo. Capisco la passione per la politica, ma qui non è più politica. E torniamo al perché.

Perché é di moda? Perché si vuole vedere? Perché occorre farsi vedere? Perché è lì che si conta la gente che conta, quelli disposti a spendere per cause illusorie, a contribuire con i dané ad un certo progetto.
Essere disposti, insomma, a dare per ottenere. Quanti erano lì per dimostrare la loro lealtà?

Perché, signori, è ovvio che certe cause costano. Costa il jet privato e la carovana infinita di macchine di lusso. Costa la location e il personale.  Costa, che qualcuno venga ad insegnarci a controllare gli sprechi, di cibo ed energia. Perché è proprio lì la lezione. Come un uomo che ha sprecato tutto, dal Nobel a otto anni di potere che hanno lasciato il mondo peggiore, può farci vedere e toccare. Ottocentocinquanta euro a testa, per sentirsi dire che occorre muoversi contro le carestie. Detto da lui. Chissà se qualcuno li rimpiange.

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 10 maggio 2017 su diavolerie e cattiverie, meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 112 commenti.

  1. «Spazzato via dal drammatico fallimento del socialismo reale, torna in nuove forme – e questa volta alla scala mondiale – il vecchio sogno elitario di un governo delle persone più intelligenti e meglio illuminate dal sole della scienza. Dimostratasi fallimentare la pretesa di governare dall’alto la produzione in modo pianificato, si punta all’ambiente, che per natura sua è un bene indivisibile, come luogo cui applicare quelle ricette che così cattiva prova di sé diedero nel campo dell’economia. Siccome però l’economia comunque incombe, concentrandosi su innovazioni ai confini tra il biologico e il biodinamico nel medesimo tempo la si avvicina e la si tiene lontana. Stiamo però attenti al fatto che a questo progetto non si può fare alternativa solo passivamente, in modo conservatore. O si propone in meglio qualcosa di attuale o si verrà spinti ai margini.» http://www.lanuovabq.it/it/articoli-obama-e-il-nuovo-socialismo-realeambientalista-19809.htm

  2. @senm webmrs
    Non capisco perchè un governo delle persone più intelligenti dovrebbe far paura a qualcuno.
    E non capisco perchè un cristiano dovrebbe essere favorevole alla sistematica e lenta (ma non troppo) distruzione del nostro pianeta, che un buona parte avviene perchè un 20% della popolazione , quasi tutta occidentale, possa ULTRA-CONSUMARE un 80% delle risorse.
    L’unica spiegazione è che l’invidia e l’odio pregiudiziale verso una certa parte politica sia più forte delle ragioni oggettive e di buon senso da essa sostenute. In altre parole , poichè per definizione da sinistra (e definire un presidente americano come uno di sinistra ce ne vuole, perchè con le sue idee in italia Obama , ma tutti presidenti democratici della storia, potrebbero benissimo fare il capo del partito Liberale di centro destra, ma questo è un altro discorso) non può venire nulla di buono, ed allora bisogna trovare il marcio in ogni cosa.

  3. Mentelibera, guarda bene quel che fanno i tuoi “più intelligenti”. Elenca i loro nomi…
    Senza una legge morale, quegli intelligenti useranno le loro doti per dominare gli utili idioti e convincerli, che so, che uno che ti parla di limitare gli sprechi e viaggia in jet personale è da credere.
    E magari convincerli che “l’unica spiegazione” è un odio pregiudiziale. Guardiamo ai fatti?

  4. Non è tanto la loro incoerenza il pericolo, ma proprio le persone che si credono “intelligenti” e vogliono dominare il mondo plasmandolo come vogliono, togliendo di mezzo tutto ciò che a loro non piace. Possono eccome: hanno i mezzi, i soldi, i media e il potere nelle loro mani. E anche le nostre opinioni e coscienze: ripetete una bugia un milione di volte e diventerà una verità – solo che oggi non la chiamano “propaganda”, sennò svelerebbero il loro gioco.

  5. @Berlicche
    Ti prego, aiutami tu! fai tu l’elenco delle persone note che a tuo parere dovrebbero governare il mondo perché ne sono degne e capaci.
    Lo leggeremo con molta curiosità.
    Per favore ..nomi concreti, non descrizioni ideali di gente inesistente .
    Dopo di che vorrei sapere :
    1) Sanità pubblica o assicurazioni e sanità privata?
    2) Scuola pubblica o scuola privata?
    3) Pensioni pubbliche o fondi pensione privati ?
    4) protezione dell’ambiente o consummare piu possibile creando lavoro in questo modo?
    Potrei andare avanti .
    Prima però il tuo elenco di persone degne e capaci.

  6. MenteLibera, non capisci perché un governo delle persone più intelligenti dovrebbe far paura a qualcuno?Tutto dipende da come si selezionano le persone più intelligenti. La storia per l’appunto ci dimostra che non ci giudici imparziali per questo arduo compito. In genere l’investitura è autoconferita e i risultati del governo degli autonominatisi “più intelligenti” tendono a essere estremamente spiacevoli per tutti quelli che, automaticamente, risultano “meno intelligenti” dei “più intelligenti”.

  7. Mentelibera, io l’elenco di nomi lo avevo chiesto a te. Ne devo dedurre che tu non sai fornirmelo, e che hai parlato solo per spirito di contrapposizione?
    Quanto al mio elenco, io potrei anche fare una serie di nomi concreti, ma temo che a te non direbbero niente. Sono tutte persone che conosco, grandi umanamente, che sono convinto sarebbero anche grandi amministratori di vita pubblica. Qualcuno scrive anche da queste parti, talvolta. Ah, tu ti aspettavi politici? Di veramente grandi da quel punto di vista non me ne vengono in mente – il che non vuol dire che non ci siano; alcuni c’erano, ma il loro tempo è passato.
    Quanto alle tue domande successive, solo un cretino potrebbe pensare di rispondere a come si governa un paese in due righe di commento. No, non sono un cretino. E no, il post non era su questo.

  8. Mente libera 11 maggio h17:25

    Un cristiano non ha colpe se il 20% della popolazione possiede il 80% delle risorse. E’ cristiano colui che segue Gesù Cristo e per di più e’ convinto che Gesù sia Dio altrimenti non e’ cristiano. Trovami un solo insegnamento di Gesù o della chiesa ove si incoraggi questo assurdo differenziale economico

    Poi affermi

    L’unica spiegazione è che l’invidia e l’odio pregiudiziale verso una certa parte politica sia più forte delle ragioni oggettive e di buon senso da essa sostenute. In altre parole , poichè per definizione da sinistra ….. Etc etc ……

    Quel che tu chiami con la parola garbata “sinistra” in realtà è un sentimento illuminista massone nazista ateo comunista fascista genderista ora anche islamista di far fuori ogni traccia di Gesù Cristo mite e umile di cuore il quale ha detto “se hai un nemico AMALO !!!!” E io aggiungo “mortacci tua” poiché questa è la pace e il progresso e non uccidere 100mila cristiani ogni anno, e neppure in una ottantina di anni di becero comunismo (oggi riverniciato con lo spray “sinistra”) essere capaci di uccidere 182 milioni di persone e molti dei quali addirittura comunisti stessi ma ahimè con qualche piccolo distinguo o con poco fervore.

    ___________

  9. @Mario
    Sinceramente non ho capito il “Mortacci Tua” . Per quanto riguarda la definizione di sinistra che sarebbe “illuminista massone nazista ateo comunista fascista genderista ora anche islamista” la tua ricostruzione storica è talmente ignorante da non meritare di perder tempo in risposte, perché bisognerebbe riportarli prima alle elementari per farti studiare la storia.

    @Berlicche
    Tutti abbiamo qualche persona vicina che ci sembrerebbe degna di qualsiasi ruolo. il difficile è avere il coraggio di fare nomi pubblici , perché fare solo critica dei famosi per definizione è un’opera di qualunquismo. io lo dico tranquillamente : Nella mia lista c’è gente come Obama e Bill Gates anche se so che molti qui zamperanno sulla sedia indignati. Ma per esempio , su Bill Gates , un miltimiliardario che decida di non lasciare NULLA ai figli, e di spendere tutti i suoi soldi non per andare sulla luna o comprarsi 1000 Ferrari , ma per migliorare le condizioni di vita degli altri cercando di sconfiggere povertà ed AIDS (qualsiasi sia il giudizio che se ne può dare sulle modalità ) è certamente una persona notevole. Io la penso così, ed ho il coraggio di dirlo è non vedo nessuna contraddizione tra l’essere crisliano e tifare per le persone intelligenti.

  10. Caro Mentelibera

    L’espressione “Mortacci tua” nel mio intervento la dico dopo di Gesù che nel Vangelo prende la parola invitando ciascuno di noi ad amare il nostro nemico. Finito il suo intervento e chiuso il libro del Vangelo, mi prendo la libertà di aggiungere una mia personale precisazione verso il volto anonimo che ha ascoltato Lui e adesso ascolta me. Per svegliarlo esordisco con quell’intercalare che a Genova suona BELIN e a Palermo MINCHIA e a Venezia VAI MONA eccetera. Sono meno santo di Gesù, e purtroppo mio nemico è colui che attacca i cristiani uccidendoli a colpi di 182 milioni sotto falce e martello e a colpi di 100mila l’anno ad altri titoli che la odierna tua sinistra, figlia incestuosa di falce e di martello, approva e dove non può ucciderli li discrimina (ancora per poco, e fra non molto si unirà alle multinazionali del martirio cristiano senza mezzi termini).

    Circa la definizione di sinistra, dapprima non raccolgo l’invito di tornare a scuola a studiare la storia e anzichè me mandaci tua sorella.

    Poi ti confermo tutti quegli appartenenti alla attuale sinistra mondiale e aggiungo alcuni dimenticati addirittura e cioè Grillisti, Relativisti, Terzomondismi, Buonisti, Scafisti, Macronisti e Laicisti.

    Circa questi ultimi due (di chiaro prevalente stampo francese) ti invito a leggere una paginetta piccola piccola uscita dalla penna di Costanza Miriano

    https://costanzamiriano.com/2017/05/08/come-triste-il-poliamore-le-ridicole-profezie-di-attali-3/

    Attali (pronunciato italianamente senza la “i” accentata) fa rima con Bartali, cioè un cristiano poco conosciuto. Vai su Google e metti le parole

    Bartali ebrei Assisi documenti

    Rimarrai sotto shock di cosa è capace di fare un cristiano con la grazia di Dio, e che sotto il fascismo e sotto la DC del dopoguerra non si è fatto una sola foto (oggi diremmo selfie) nasino nasino con alcuno di tutti quei potenti vecchi e nuovi che volevano utilizzare la sua immagine vincente.

    Quando morì i TG celebrarono la sua grandezza indiscutibile (addirittura la sua partecipazione a striscia la notizia) ma nessuno ci parlò della sua vita di preghiera e il suo cammino di fede con richiesta di non essere sepolto nella bara con la maglia o guanti della gloria sportiva ma con il semplice saio francescano della perfetta letizia. E così è stato fatto.

  11. Forse, Mentelibera, non mi sono spiegato. Io non consoco personalità pubbliche, in quest’istante, che posso indicare. A dire la verità qualche persona c’è, ma sono gente che fuggirebbe da questo genere di responsabilità- Se vuoi un esempio pratico di come dovrebbe essere il tipo di persona giusto, guarda a Vaclav Havel. Leggiti il suo “Potere dei senza potere”, o qualcuno dei suoi discorsi che puoi trovare in rete.
    Conosco molti famosi tiranno storici che non lasciarono niente ai figli; anzi, li ammazzarono pure. Il simpatico Gates si è arricchito vendendo sw a prezzi immensi – i nosri soldi, caro. Ha già tutto quello che vuole, peché comprarsi 1000 Ferrari?
    Ma quello che tu poni come come una cosa bella in realtà è proprio ciò di cui sto avvisando. quel brav’uomno sta imponendo con i suoi soldi la sua morale, fatta di sterilizzazioni e aborti, alla povera gente. Ammettiamo pure che lo faccia per bontà e non pr un cinico calcolo, come altri del suo giro. La sua è attenzione all’umano o l’imposizione della sua “superiorità intellettuale”?
    E il bravo Obama, che ha destabilizzato intere nazioni, per cui abbiamo milioni di profughi alle porte?
    Fuggi dall’uomo con buone inenzioni e cuore impuro, diceva qualcuno.
    Circa al non vedere nessuna contraddizione, ti suggerirei questa lettura.

  12. Forse, Mentelibera, non mi sono spiegato. Io non consoco personalità pubbliche, in quest’istante, che posso indicare. A dire la verità qualche persona c’è, ma sono gente che fuggirebbe da questo genere di responsabilità- Se vuoi un esempio pratico di come dovrebbe essere il tipo di persona giusto, guarda a Vaclav Havel. Leggiti il suo “Potere dei senza potere”, o qualcuno dei suoi discorsi che puoi trovare in rete.
    Conosco molti famosi tiranno storici che non lasciarono niente ai figli; anzi, li ammazzarono pure. Il simpatico Gates si è arricchito vendendo sw a prezzi immensi – i nosri soldi, caro. Ha già tutto quello che vuole, peché comprarsi 1000 Ferrari?
    Ma quello che tu poni come come una cosa bella in realtà è proprio ciò di cui sto avvisando. quel brav’uomno sta imponendo con i suoi soldi la sua morale, fatta di sterilizzazioni e aborti, alla povera gente. Ammettiamo pure che lo faccia per bontà e non pr un cinico calcolo, come altri del suo giro. La sua è attenzione all’umano o l’imposizione della sua “superiotità intellettuale”?
    E il bravo Obama, che ha destabilizzato intere nazioni, per cui abbiamo milioni di profughi alle porte?
    Fuggi dall’uomo con buone inenzioni e cuore impuro, diceva qualcuno.
    Circa al non vedere nessuna contraddizione, ti suggerirei questa lettura.

  13. @Mario
    Caro Mario, sono anche io di Roma, ma non mi verrebbe mai in mente di mandare un “mortacci tua” ad un blogger sconosciuto.
    Per quanto riguarda la tua definizione di sinistra, mi permetto di farti notare che si riconoscono nei valori della socialdemocrazia europea, oltre a me, molte centinaia di milioni di persone oneste, che non solo non hanno mai ammazzato nessuno, ma che si alzano tutte le mattine alle 6 per andare a lavorare col sudore della fronte (quando il lavoro ce l’hanno), e spesso e volentieri la domenica vano pure a messa.
    Queste centinaia di milioni di persone si sono rotte beatamente le scatole (per non dire altro) di essere accumunate ai peggiori crimini della storia, perchè si permettono di credere nella sanità pubblica più che in quella privata, o nella scuola pubblica più che in quella privata, e perchè si permettono di dire che magari i migranti sono persone, prima che un problema, e tutto sommato si sentono anche europei, oltre che appartenenti alle proprie nazioni.
    La gente come te, che pensa che un cristiano morto valga più più di un induista morto o di un ateo morto, e che si dimentica che per 1700 anni è stata la Chiesa , in europa, a dettare il pensiero unico di cui ora accusate il resto del mondo, non ha nessuna connessione con la storia e la realtà e vive di certezze ed astio, e non si rende neppure conto del perchè oggi lavora 8 ore 5 giorni a settimana, mentre i suoi bisnonni fino ad inizio ‘900 si ammazzavano per 12 o 16 ore 6 volte a settimana, senza un minimo di garanzie.
    Pensate che le cose siano migliorate perchè i proprietari delle industrie (che a fine ‘900 erano tutti ex latifondisti , spesso di origine nobile, il cui unico merito era quello di esser nati nella famiglia giusta) grazie al loro buon cuore cristiano abbiano fatto un sacco di concessioni ai lavoratori, mentre invece tutte le migliorie di cui anche TU godi o hai goduto sono frutto di una lotta in cui quella parte politica (che tu definisci come la feccia dell’uomo), è stata protagonista nel mondo, pagandone in prima persona lo scotto.
    Purtroppo la democrazia, altra conquista non da poco, permette a tutti, inclusi quelli che la rinnegano come te, di parlare.
    E’ una della scorie inevitabili della democrazia stessa.
    E ora , cara scoria, buona serata.

  14. @berlicche
    “imponendo con i suoi soldi la sua morale, fatta di sterilizzazioni e aborti, alla povera gente. Ammettiamo pure che lo faccia per bontà e non pr un cinico calcolo, come altri del suo giro”
    Ti ringrazio per il beneficio del dubbio , ma e’ questo del complotto e del credere che ci siano tutte queste persone che spendono la loro vita ed i loro soldi per distruggere il mondo è fare del male agli altri che impedisce a te e a troppi altri di accettare il fatto che ci siano persone che possono provare a fare del bene pur senza averne speranza di lucro ne qui sulla terra ne in cielo, se non sentirsi bene con se stessi.
    E’ talmente fuori dalla mentalità di molti il pensare che un non credente o uno scarsamente credete possa cmq impegnarsi sinceramente per gli altri , che bisogna cercare a tutti i costi un guadagno terreno per giustificare queste azioni, e calunniarne i protagonisti. Anzi tu ti concedi il beneficio del dubbio , altri invece sono talmente immersi nella loro presunzione da non concepire l’assurdità del credere che qualcuno possa impegnare volontariamente tutti i suoi averi e tutta la sua unica vita per fare del male consapevolmente, e per averne quindi quale vantaggio ??.
    Ci si riempie la bocca di logica e filosofia e poi si presume che persone che hanno dimostrato, nel bene o nel male , si essere estremamente intelligenti , possano poi essere così stupidi di spendere tutti se stessi per distruggere il mondo, senza nessun motivo logico.

  15. Nessun motivo logico?
    Scusa, posso chiederti quanti anno hai? Perché, davvero, mi sembri molto ingenuo. Quantomeno sembra che tu davvero non abbia conosciuto nessuno di malvagio.
    Sembri pensare che chi sa, chi è intelligente, non possa fare che bene.
    Questo si chiama gnosticismo. Ed è completamente falso.
    Se ti sforzi un pochettino forse potranno venirti in mente alcune persone che, per quanto intelligenti, hanno dedicato tutte loro stesse a qualcosa di malvagio. Qualche ideologia che presumeva che alcuni fossero migliori degli altri; o che fossero tutti uguali, ma qualcuno più uguale degli altri.
    Guarda alla storia. O guarda all’attualità. Pensi che quelli che adesso stiano decidendo come uccidere il prossimo siano tutti dei fessi?
    Vedi, so per certo che ci sono persone che, pur non credenti, danno loro stesse per gli altri. Ma so anche che l’uomo è, nel profondo, cattivo, anche se desidera il bene. Finisce per credere di potere fare lui. E, quando si accorge di non riuscirci (è un uomo, dopotutto), possono succedere due cose: o la disperazione, o tenta con la forza di imporre ciò che a lui sembra giusto. La seconda è la più probabile, se costui è ricco o potente.
    Il cristianesimo invece dice che non siamo noi a fare, ma è Dio. Solo affidandosi a Lui, e seguendo la Sua volontà, si riesce a fare davveo del bene che dura. Perché non siamo più noi che facciamo credendoci dei.

    Facciamo un’ipotesi, tanto per dire. Poniamo che un gruppo di persone molto intelligenti decidono che per il bene del mondo occorre fare sì che i popoli meno sviluppati facciano meno figli, perché troppi di loro minaccerebbero il sistema di vita attuale. Che questi stessi decidano che, per perseguire questo nobile scopo, dovranno superare gli ostacoli degli oscurantisti che si oppongono al loro progetto: la Chiesa cattolica, tanto per dire, e quei governi che non capiscono questa necessità imprescindibile. E’ un esempio, è chiaro. Come potrebbero agire, queste persone?

  16. Sinistra versus Chiesa.

    1 – la sinistra, che grazie alle sue più o meno cruente vittorie rivoluzionarie, a partire dal 1789 ha “progressivamente” liberato il mondo dal pensiero unico cristiano, ha tutto il sacrosanto diritto di imporre ora il proprio.
    2 – La sinistra al potere, a differenza della Chiesa cristiana, ha sempre operato a fin di bene: dunque, tutto il bene di cui il mondo oggi può godere, sono dovute alla battaglie della sinistra.
    3 – Alla luce della storia, se a causa della democrazia non fossero sopravvissute troppe “scorie” (come Mario o il sottoscritto) le rivoluzioni della sinistra avrebbero già restituito agli uomini il paradiso perduto.
    4 – In particolare, le rivoluzioni omo-trans-poli-sessualiste dei giorni nostri, i nuovi diritti assoluti all’aborto all’eutanasia e al consumo di droga, sempre grazie alla sinistra, permetteranno al mondo di raggiungere quel traguardo di “superiore civiltà” che la Chiesa, per interesse ignoranza e stupidità, ha sempre osteggiato.

  17. Non la chiamerei “sinistra”, ToniS. E’ qualcosa che ha cavalcato la sinistra, ma la cui stoffa è ben più profonda di uno schieramento politico attuale.

  18. “Poniamo che un gruppo di persone molto intelligenti decidono che per il bene del mondo occorre fare sì che i popoli meno sviluppati facciano meno figli […] Come potrebbero agire, queste persone?”

    Utopia stagione 1 e 2, metterebbero un virus nell’acqua per fare sì che la popolazione diventi sterile.

  19. NO, caro Fasullo: li convincerebbero che i figli sono un fastidio.

  20. berli’ (anche se già so che non risponderai a questa domanda come del resto alle altre):

    NELLA TUA OPINIONE, quanti esseri umani può ospitare questo pianeta?

    (ti offro due scenari: “limite massimo” e “condizioni di decoro”)

  21. r&S: circa diecimila miliardi, a mio parere. Ma probabilmente molti di più.

  22. …allora siete indietro. dacci dentro.

  23. Mentelibera: qualcosa mi dice che i figli di Bill Gates se la caveranno comunque egregiamente, e che, a parte mamma, non dovessero in ogni caso attendere canuti la fine di papà (sabotando l’apposito programma di ricerca per l’immortalità?) per essere ricchi sfondati e ben introdotti: diciamo che piuttosto che consegnargli in mano tutti i multimiliardi papà glieli ha investiti, come sempre si fa quando sono soverchi, nelle imprese che crede lui (ecco, sì, magari difficilmente un Gates Jr preso il saio potrà convertire tutto il budget dei finanziamenti alle missioni cattoliche e nella lotta all’aborto contro PP).
    Ma pure ammesso che a scopo filantropico si togliessero soldi ai figli, qual è lo scopo di farlo sapere al mondo? Guarda caso quando questi illuminati hanno da dare un esempio che serva di lezione all’umanità, sempre è in un modo o nell’altro contro la famiglia.

  24. Berlicche,

    mi scusi ma a questo punto anch’io sarei curiosa di capire: Lei crede che questo pianeta potrebbe sostentare CONTEMPORANEAMENTE diecimila miliardi di persone, o intende soltanto dire che lo abbia già fatto, nell’arco dei millenni?

    Fermo restando che stabilire un tetto massimo di abitanti, solo per decidere da che parte del globo cominciare a “falciare” le eccedenze, è un’idea così profondamente immorale che solo una mentalità imprenditoriale da pirata — lo so, hacker suona molto più trendy — poteva concepire.

  25. Sì, lo credo. Non con le tecnologie attuali, ma nel giro di un secolo. In fondo, cosa ci vuole? Un metodo per sintetizzare il cibo direttamente dagli elementi, o attraverso colture – cosa già fatte, ma da implementare su scala molto maggiore. Quanto allo spazio, corrisponde a circa centomila persone per chilometro quadrato, considerando solo le terre emerse. Ma quella è la densità abitativa di un moderno grattacielo, anche meno: e niente vieta di scavare o costruire anche un po’ di più. Quanto alla qualità della vita, non abbiamo più fede nella scienza? Quella medica, la tecnologia imformatica, i nanocomponenti eccetera probabilmente la renderanno sempre migliore da quel punto di vista.
    Posso anche ipotizzare una superficie cmpletamente dedicata alla fabbricazione e\o crescita del cibo, e tutti che vivono nelle loro comode case sotterranee arredate virtualmente.
    In fondo, diecimila anni fa la popolazione umana stava rispetto a quella odierna nel medesimo raporto di quella da me prospettato. Forse anche allora c’era chi non pensava che questa disperata terra ne potesse ospitare di più…

  26. così me piaci berlli’. visionario ma deciso.

    (ti confesso che io mi sono sempre chiesto se al pollo di batteria piace la vita che fa; e mi sono spesso risposto: non conoscendone altra probabilmente si. e d’altra parte io non mi scambierei col mio mitico Pastore Errante Dell’Asia; né, credo, lui con me.

    tutte anime per il Paradiso!
    certo un pugno di plutocrati, un Papa e un Dalai Lama continueranno a mangiare peperoni veri e braciole di agnello, a differenza di tutti gli altri.

    …hai g

  27. (m’è partito il colpo)

    …dicevo:

    hai già pensato a come spiegarlo ai tuoi pronipoti?

    certo II: basterà un cavo elettrico rosicchiato da un topo per asfissiare a morte cento miliardi di persone, ma per questo la spiegazione la so persino io: la Provvidenza. e semmai in quel blocco di comodi e prestigiosi fornetti virtualmente arredati cominciavano a esserci un po’ troppi froci)

    come già detto sopra: dacci dentro.

  28. Marilu fatti due conti. Tutti come sardine e con i piccoli in braccio per occupare il minor spazio, entreremmo tutti i viventi di questo momento sull’isola d’Elba

  29. Caro mentelibera il mio epiteto romanaccio sul 2 novembre già te l’ho spiegato. Non puoi fare sciacallaggio su un solo punto ambiguo del mio spazio. E’ come venire in possesso della foto di un nemico che si mette le dita nel naso e pubblicare in continuazione sempre quella foto. Io ho parlato in concreto di cristiano e di anticristiano e ho fatto anche due esempi, Bartali e Attali. Se anziché il pezzo idealista di Costanza Miriano su Attali (linkato da me ieri) leggi il pezzo ben più crudo del Corriere su Attali ti metti paura. Questo e’ un frutto della tua sinistra concreto, toccabile, con un codice fiscale e una faccia. Le altre cose sono fuffa astratta buona per i gonzi cioè valori della socialdemocrazia europea, molte centinaia di milioni di persone oneste, non hanno mai ammazzato nessuno, si alzano tutte le mattine alle 6, la domenica vanno pure a messa, credono nella sanità pubblica e nella scuola pubblica, e poi le falsità sui migranti e poi il rullo dei tamburi per un cristiano morto valga più più di un induista morto o di un ateo morto, e che si dimentica che per 1700 anni è stata la Chiesa a compiere tutti i crimini del mondo. Ma dove le hai sentite queste sciocchezze astratte e false? A botteghe oscure ??? Ma potevi accendere la luce così ci vedevi e non venivi a raccontarci queste castronerie!!

    Attali si e’ vantato di aver manipolato a dovere il burattino Mitterand e altri grandi di Francia e adesso il pinocchietto Macron.

    A suo tempo ricordo una scenetta TV di Walter Chiari dopo il primo mandato di Mitterand che ambiva alla riconferma e la battuta era
    Mitteran?
    O mi Lasceran?

    Passarono gli anni e questo dilemma non era l’Eliseo ma la soglia della morte …… poiché tutto arriva ….

    Come molti altri (incluso il più grande massacratore della chiesa, tale Napoleone) il povero Mitterand si rivolse non ai potenti tra Attali e Attaqui ma a Dio e la strada che scelse fu di telefonare ad un accademico di Francia che apprezzava molto

    Squillo’ il telefono in casa di Jean Guitton e dopo essersi presentato chiese con voce tremante una domanda che mai aveva fatto “professore, ma davvero lei crede che Dio esiste?”

    Jean Guitton rispose con vera carità

    “Signor Presidente, io non lo credo, io lo so !!”

    Napoleone invece ricevette dal Papa Barnaba Chiaramonti un pretino CORSO (che delicatezza, l’accento di casa ….) che lo confesso’ e lo comunico’.

  30. Gentile Berlicche,

    innanzitutto, grazie della risposta.

    Non creda che non comprenda il Suo entusiasmo per questi scenari da smagliante utopia futuristica che Lei prospetta; potrebbe, un’appassionata spettatrice di tutti gli episodi — o quasi — di Star Trek come me, non provare simpatia per la possibilità di sintetizzare “direttamente dagli elementi essenziali costituitivi” il cibo per migliaia di miliardi di persone in laboratori ultra-tecnologici, senza più bisogno di pascoli, prati, alberi, coltivatori e relativi forconi, api impollinatrici e relativi pungiglioni?

    Però poi penso ad altri elaborati dell’immaginazione di cineasti e scrittori innamorati della fantascienza e mi vengono in mente le sbobbe nauseabonde a disposizione dei risvegliati (dal bel sogno utopistico) e affamati protagonisti di “Matrix” o i repellenti budini di proteine (insetto-derivate) scodellati alle mense dei passeggeri-paria, e perciò relegati ai vagoni di coda del treno di superstiti umani che sfreccia attraverso desolati paesaggi glaciali, così come sono rappresentati nel più recente “Snowpiercing”.

    Nel ricordare quei fotogrammi e nel raffigurarmi un panorama di cinque continenti gremiti all’inverosimile di abitazioni e avanzatisissimi centri di produzione di beni di consumo d’ogni tipo — senza contare l’accenno da Lei fatto anche alle terre NON emerse: prevede palafitte ultratecnologiche in stile Dubai anche in gran parte degli oceani? — mi sorge pure il dubbio che gli autori di Matrix e Snowpiercing siano stati fin troppo pudichi e discreti nell’immaginare o tacere del tutto le materie prime da cui sarebbero estratti quei pasti spartani, di sicuro sufficienti dal punto di vista calorico e strettamente nutrizionale, ma comunque indegni persino di polli da batteria (un punto a favore di R&S!); figuriamoci poi se si parla di esseri umani — intenzionati a restare tali.

    Infatti, se le mucche costrette — nella realtà storica, non in un film — a un pur asettico e pienamente tecnologico cannibalismo hanno sviluppato temibilissimi germi come i prioni e le relative encefalopatie, che cosa ci si si può aspettare da un’umanità obbligata, nella peggiore delle ipotesi, a fare altrettanto o, nella migliore, a nutrirsi delle proprie deiezioni, non importa quanto scrupolosamente e scientificamente trattate, rielaborate, sterilizzate e impomatate?

    Mi parrebbe più sensato rivolgersi alla colonizzazione di altri pianeti o satelliti di pianeti del nostro sistema solare ospitali o meno inospitali di altri verso l’insediamento umano. Il primo candidato, ovviamente, è Marte, che non è solo aspirante tale: secondo i soliti “whistle blowers” di cui ormai la Rete abbonda, il progetto “Red Sun” per l’esplorazione umana e la successiva “terraformazione” (sì, proprio à la Star Trek) del pianeta rosso, sarebbe partito addirittura nel lontano 1979.

    Ma i viaggi spaziali sono terribilmente costosi, difficili o impossibili da sopportare per svariate categorie di persone (dai più piccoli, ai più anziani, ai malati) e quindi la soluzione che porgerebbero implicherebbe, di fatto, la condanna automatica e drammatica per tanti terrestri che, di nuovo, verrebbero a costituire gli “scarti”, la zavorra inservibile e onerosa di cui sbarazzarsi o da lasciare ad agonizzare quaggiù in situazioni da incubo apocalittico che non augurerei al peggior nemico.

    Da utopista ridimensionata, mi sento a questo punto di invitare alla moderazione della crescita demografica (non alla sua scomparsa, cui stiamo assistendo in Italia ormai da un decennio e più!). Anche se la vorrei applicata con metodi cristiani, profondamente rispettosi della volontà divina e della dignità umana, e non certo con i metodi da etnoselezione nazista promossi e finanziati da Bill Gates e compari.

    Come vede, per quanto ridimensionata, resto un’utopista; non demordo.

    Un caro saluto,
    marilù

  31. @ Mario

    Con i conti me la cavo maluccio, preferisco lasciarli a Lei; però ecco, rimanendo all’immagine dell’isola d’Elba stipata di 7 miliardi di abitanti-sardine, avrei una richiesta: non essere proprio quella al centro, al momento di dover andare a fare ….il bagno, sulla costa. Ammesso che ci sia rimasto qualche sparuto cespuglio da usare come paravento per il — diciamo — cambio d’abito, prima e dopo dopo il tuffo.

    Un caro saluto anche a Lei,
    marilù

  32. Cara Marilù, c’è un equivoco: non sono particolarmente entusiasta di questo scenario, mi sono limitato a fornire una risposta ad una domanda. Una risposta possibile in base a tecnologie attuali o prossime: quindi niente di sconvolgente se non per gente ancorata ad una visione ottocentesca malthusiana del futuro, formalmente scientifica, ma scientifica di un secolo fa (non sto parlando di lei, a scanso di equivoci)
    Perché sbobba nauseabonda? Con lo sforzo per produrre il cibo, tanto vale farlo appetibile. Forse non sapete come molti dei manicaretti che oggi si mangiano siano già, in effetti, almeno in parte prodotti di sintesi. Fate attenzione, alle uova troppo perfette tutte della stessa dimensione, a certi formaggi, a certi budini…
    Che poi, mangiare le nostre deiezioni lo facciamo già dall’alba del tempo. Solo che fanno il giro lungo. L’odore di primavera, per me, è l’odore del letame.
    E poi, perché questi ambienti dovrebbero essere per forza stretti, angusti, claustrofobici? Perché non splendidi architettonicamente, esplodendo nella terza dimensione?
    Sì, i pianeti; e magari anche l’orbita, con le immense stazioni o’Neill; o addirittura con sfere di Dyson, in grado di ospitare miliardi di tera di persone, o molto di più andando a frattalizzarle…
    Fino a duecent’anni fa andare ad Hong-Kong erano mesi di viaggio, un patrimonio da spendere, un testamento da fare; oggi ci si va quasi per il week-end. Perché non dovrebbe essere altrettanto per lo spazio?
    Siamo troppo timidi quando pensiamo il futuro.

  33. Caro Berlicche e qui ti volevo
    Perché una terra con tanta tanta gente (bastano 50/100 miliardi , senza arrivare al tuo numero astruso) dovrebbe pianificare a livello accentrato ogni consumo , ogni produzione, ogni materia prima, ogni centilitro di acqua.
    E per far questo ci vorrebbe un governo unico a livello mondiale, cioè proprio quello che voi detestate e considerate demoniaco.
    Voi volete la botte piena e la moglie ubriaca, procreare senza limiti e sfamare tutti ma allo stesso garantire la libertà e bloccare le migrazioni, e tenere le risorse e la cultura di ogni paese belle separate.
    Grazie che poi vengono i vari Bill Gates o altri e di fronte alla inconcluendza utopistica di queste idee ( che in realtà porterebbero alla 3^ guerra mondiale atomica sicuri sicuri ) si prendono la briga e la responsabilità di pensare soluzioni razionali.

  34. @ Berlicche

    Sì, avevo già letto anni fa di un delizioso aroma alla vaniglia ricavato da letame di mucca. Di mucca rigorosamente vegetariana, non umano.

    La claustrofobia mi è stata suggerita dall’implicito accenno anche alle terre NON emerse come superficie da sfruttare per l’insediamento umano; avevo capito male anche lì?

    Riguardo al “giro lungo” del letame che già ora rientra, dalla primavera fiorita e multi-odorosa ai succosi grappoli autunnali, sulle nostre tavole, è un giro progettato e gestito da Chi ne sa molto di più dei nostri migliori bio-ingegneri, di ieri, di oggi e di sempre.
    Noi al massimo supervisioniamo e copiamo, ma quando si tratta di vita — mortali e mortiferi come siamo, finché dura QUESTO mondo — tendiamo in genere a copiare molto peggio del più abile giapponese.

    Un week-end mordi e fuggi ad Hong Kong? Forse per le spie del calibro di Snowden.
    Su un’astronave manutenuta da…certe compagnie low-cost che non nomino, poi, non ci farei salire nemmeno Laika 2.0, alimentata con pile duracell.

    Comunque, mai porre freni alla fantasia e all’inventiva leonardesca, specie di noi italiani.
    Anche perché tra fughe di cervelli e boicottaggi d’ogni tipo alle nostre eccellenze scientifiche e culturali vecchie e nuove, a far da freno, quando non apertamente da ostacolo, ci pensano già fin troppo gli storici rivali e ambigui alleati anglo-sassoni. Meglio non infierire tafazzisticamente, ha ragione.

    Di nuovo un caro saluto,
    marilù

    P.S.: per le stazioni orbitanti ultrasfarzose, avrei da proporLe la visione di un altro film , “Elysium”. Per quanto riguarda la sistemazione sotterranea delle abitazioni per lasciare pieno spazio alle coltivazioni, vorrei invece proporLe la riflessione integrata su due altri film, molto lontani nel tempo ma molto eloquenti a questo riguardo: “La fuga di Logan”, del 1976, e “Interstellar” del 2014. Di quest’ultimo vorrei porre in evidenza non tanto il finale trionfalistico sulla solita stazione orbitante per niente affollata, e abitata da spensierati giocatori di baseball spaziale, quanto l’apertura sulla “piaga” che ha desertificato la quasi totalità dell ipersfruttata superficie terrestre, con le gravi malattie respiratorie che la riduzione drastica della vegetazione e l’aumento esponenziale delle tempeste di polvere e sabbia ha provocato.

  35. Caro Mentelibera, suppongo che il traccoglitore di bacche del neolitico alla prospettiva di nutrire diecimila persone tutte insieme avrebbe invocato la necessità di un governo mondiale per coordinare tutti i raccoglitori. Il contadino odierno con il trattore con l’aria condizionata, che li sfama con il suo singolo mezzo, gli fa una pernacchia. Libera un po’ la mente, il kolkotz è sorpassato.

    Cara Marilù, mi aspettavo 2022 i sopravvissuti (Soylent green…tratto da Tutti a Zanzibar!, il capolavoro del malthusianesimo). Di “Fuga di Logan” avevo anche letto il libro…
    Se posso suggerire letture, a parte Abissi d’accio del buon vecchio Asimov, la saga di uplift di David Brin, nella sua parte in cui si parla di civiltà future, o quella serie di romanzi su una terra che davvero ospita una simile popolazione, di Walter Jon Williams – Metropolitan e City on fire, pubblicati da Urania qualche annetto fa.
    NOn necessariamente andiamo nel tragico: detto da uno che scrive racconti come i miei soliti…
    PS: ho colleghi ed amici che per lavoro di andare e venire dall’Oriente estremo lo fanno…

  36. Caro Berlicche, sei surreale ma simpatico.
    Proponi un mondo con 10.000 miliardi di persone, ognuna con 100 metri quadrato a disposizione per uno, e chiedi a me di liberare la mente? 100 metri quadrati incluso l’antartide, la siberia, il deserto del sahara etc etc eh….
    Direi che la tua di mente ha partorito una bestialità che solo ad un folle potrebbe venire in mente.
    Un folle scientista (perchè con fiducia illimitata nella scienza in grado di risolvere ogni problema alimentare) ed inconsapevole della impossibilità di tenere 100 persone a lungo troppo vicine senza che ci siano attriti tra di loro, figuriamoci 10.000 miliardi!
    Ma proseguiamo pure il tuo ragionamento. Siamo arrivati a 10.000 miliardi di persone….e poi ? Nessuno fa più figli ? Eh no.! Bisogna proseguire sennò che logica c’è ? Ed allora 20.000 miliardi (50 metri a testa) 40.000 miliardi (25 metri a testa) , 80.0000 (12 metri, cioè 3×4), e così via.
    Quando finisce ?
    Te lo dico io : molto molto molto molto molto prima!
    E molto molto molto molto male, se non c’è una gestione comune e condivisa delle risorse limitate della terra.
    Finisce che chi ha più armi , prima di doverle usare come letto visto che non si sa dove metterle, le scarica contro il vicino e si riprende i metri quadrati che gli servono.
    Ma tu questo lo sai bene…solo che stai giocando….
    Tanto che ti frega ? sei nato nel 2017 e questi tutto sommato sono cavoli di chi verrà dopo
    Tu nel frattempo approfitti della frenata demografica mondiale,
    messa in atto da altri, che ti permette di pontificare su come sarebbe bello che fossimo tanti tanti di più.
    A parte che vorrei sapere se hai contribuito fattivamente a questo essere tanti tanti di più…..Io nel mio piccolo sto a 3 (figlI) Non sarà un granchè…..ma un pezzetto l’ho fatto. Come si dice : predico male e razzolo bene, al contrario di tanti frequentatori dei blog che si fanno cristiani aperti alla vita, però con i figli degli altri.

  37. Comunque, invece di parlare per sentito dire, se vi va di dare una occhiata al sito della Fondazione Gates, magari potete farvi una idea un po più precisa di quelle che sono le attività, e se lo continuate a ritenere “Hitleriano” e “Diabolico”, almeno lo farete senza essere mediati dai mille siti di para-informazione.

    http://www.gatesfoundation.org/en/

  38. @mentelibera: questa socialdemocrazia europea che non ha morti sulla coscienza c’era anche prima della caduta del muro di Berlino?
    Che nick pretenzioso.

  39. Caro mentelibera, conosco uno che vive con la famiglia di sei figli in un appartamento di cinquanta metri quadri. Ma la casa ha tre piani; fa centocinquanta. E’ curioso: pari ancorato ad un passato in cui si viveva in capanne rasoterra, da cui magari si usciva a cacciare gli animali… strano a dirsi, il tempo va avanti. Quando saremo a 10000 miliardi? Se mai vi arriveremo, presumo che sarà in un futuro abbastanza remoto da fare sembrare le mie soluzioni tecniche – già adesso attuabili, ti ricordo – alla stregua di un coltello di selce nel mondo d’oggi.
    Caro mentelibera, io non sto giocando: sto immaginando. Nel mondo di oggi ci sono situazioni ben peggiori, e qualcuna l’ho vista. Nel mio piccolo cercando di cambiarla.
    La frenata demografica mondiale è ciò che ha causato la crisi attuale. Non è che ci goda più di tanto. E cosa ha causato detta frenata? L’egoismo, e it uoi intelligenti che, loro sì, hanno i mezzi per giocare con le vite degli altri.
    Vorrei sapere da te, però, da dove viene questo livore: il mondo futuro se non è quello che immagini tu non ti va bene che sia immaginato?

    PS: se vai dall’oste e gli chiedi com’è il vino, quello ti risponderà “buonissimo, il migliore”.

  40. “La frenata demografica mondiale”

    ora tutto è chiaro: viviamo in due universi diversi.

  41. Finisce che chi ha più armi, […], le scarica contro il vicino e si riprende i metri quadrati che gli servono.

    Mentelibera, che sparata! Non mi dirai che la pensi veramente come certi avventori del Bar da Elio!

    All’inizio erano soltanto in due, è si racconta che finì con un omicidio.

  42. Caro Berlicche,
    avrei dovuto …immaginare che Lei, in tema di piccoli o grandi capolavori della fantascienza, ne sa una più del diavolo.

    La ringrazio sinceramente per gli autori e i titoli che mi ha indicato come valido supporto a fomentare previsioni un po’ meno malthusiane (o affatto tali) quando si tratta di raffigurarsi il futuro dell’umanità dei secoli prossimi venturi; vedrò di provvedere a…spopolare in una certa misura la biblioteca cittadina (sia pure in via solo temporanea), non appena possibile.

    Un cordialissimo saluto,
    marilù

    Ps.: del resto, nemmeno immaginavo che avesse così tanti amici che per lavoro fanno le spie. Adesso capisco come fa a sapere tante cose!
    :–)))

    P.P.S.: “Abissi d’acciaio” di Asimov è un romanzo o un racconto che fa parte di una raccolta pubblicata con diverso titolo? Scusi se sono così pignola, ma senza questa precisione il computer della biblioteca mi spernacchia molto più di quanto farebbe il contadino dall’alto dei suo trattore high-tech all’uomo di Neanderthal di passaggio.

  43. Sì ehm mettiamo che si riesca a vivere in due mq per persona ma il punto nn è vivere in casa ma la sostenibilità di tante persone in una sola città, il cibo, l’acqua potabile, gli spostamenti. Quello che descrivi tu è un incubo.

    La crisi l’ha generata l’egoismo ma ha poco a che vedere con il fatto che ci sia un calo delle nascite. In primo luogo perché la crisi l’ha generata tutt’altro, in secondo luogo perché tu parti dal presupposto che i figli debbano pagare la pensione ai genitori. Che avrebbe senso se fossimo in un sistema chiuso. Ma non lo è. La popolazione lavoratrice è in costante crescita grazie al numero di immigrati, così come la popolazione italiana in generale è in crescita. Potrebbe andare meglio? Potrebbe andare meglio, ma non è certo il problema principale.

  44. Quanti metri quadri di terra ciascuno hanno le persone in un grattacielo? Quanto stanno scomode?

    Marilù, https://it.wikipedia.org/wiki/Abissi_d%27acciaio (Mondadori l’ha pubblicato parecchie volte). Jon Williams è stato pubblicato su Urania; Brin, purtroppo, da diverse parti ed è quasi introvabile come ciclo unitario – “cinque galassie”, da noi) – l’ho letto in inglese – nonostante sia uno dei più famosi e belli della Sf. Io mi riferivo soprattutto alla seconda trilogia, Cosmo Oro. Devo poi correggermi: “Soylent green” è tratto da “Make room! Make Room!” (“Largo! Largo!”) sempre di Brunner e sempre parlante di sovrappopolazione, mi ero confuso.

  45. Direi che qui il titolo da leggere assolutamente è «2430 d.C.» di Isaac Asimov. Si trova in una sua raccolta di racconti, Testi e note. Ma anche «Billennium», un racconto di James G. Ballard, che in Italia è noto con molti titoli diversi.

  46. OT: A me leggere Ballard dà sempre un vago senso di nausea, come un odore di decomposizione. Ha esplorato tutti o gran parte dei modi possibili in cui l’umanità si potrebbe distruggere…
    sconsigliato ai depressi e agli impressionabili (per me il suo racconto migliore rimane “il gigante annegato”)

  47. Un grazie rinnovato a Lei, Berlicche, per le precisazioni e uno proprio nuovo di zecca a Giuseppe, per l’ulteriore suggerimento circa il racconto di Asimov.

    Spero che la biblioteca comunale sia sufficientemente fornita. Purtroppo non sono a Roma, con un deposito-libri da Castro Pretorio a disposizione, ma forse col prestito interbibliotecario — pur limitato, territorialmente, alla sola Lombardia, sigh! — riuscirò a spuntarla contro ogni pessimistica previsione; almeno con quelle di questo tipo, e che diamine!

  48. berli’ nun je spigne’ asimov a le pecore semplici che je potrebbe fa’ male…

  49. Ostrega, chiedo scusa a Giuseppe, mi ero scordata di Ballard. Non lo conosco affatto, ma non penso di doverlo escludere per il fatto che esplori “tutti i modi possibili in cui l’umanità potrebbe distruggersi”.
    Gli assessori al traffico e gli inventori della segnaletica stradale non fanno, in fondo, qualcosa di analogo e di cruciale importanza per la sopravvivenza di tutti?

    Un’altra cosa da non scordare: la Prudenza è una delle quattro virtù cardinali, e non mi risulta che sia incompatibile con la sua non meno preziosa sorella, la Speranza.

  50. La Speranza è proprio quella che mi pare mancare in Ballard. Gran scrittore, per carità: scorrendo la bibliografia, la sua fantascienza l’ho letta tutta…

  51. Caro Berlicche,

    grazie a Dio (è proprio il caso di dirlo) e grazie anche a tante ottime persone come Lei, Mario, senm_ ecc. ecc. che lo cercano, lo ascoltano e si impegnano a seguirlo molto meglio e con molta più tenacia, costanza e creatività di quanto io purtroppo in realtà non faccia, quella indispensabile compagna, per ora, non mi lascia.
    Per cui, se anche manca a Ballard (e mi dispiace per lui), vedrò di supplire io, una volta chiuso il (o “i”) suoi libri.

  52. Il mondo sommerso (The Drowned World) di Ballard è un capolavoro. Vale davvero la pena. Certo, il sentore di decomposizione c’è – quasi alla lettera, visto che è ambientato fra le paludi – ma fa parte del fascino del libro.

  53. @Berlicche : ma ci fai o ci sei ? Intanto non hai risposto alle mie domande, e cioè se una volta arrivati a 10.000 miliardi di persone ci fermiamo oppure andiamo avanti all’infinito
    Ti prego rispondi a questa senno davvero è inutile parlare.

    Inoltre, se pure in una casa di 50 mq oggi vivono 6 persone, ciò non toglie che se escono e vanno al parco non si ritrovano in 6 per 50 mq ma magari in 6 per 500 Mq.
    Se poi vanno in campagna forse avranno centinaia di metri per uno, e se vanno al mare trovano posto per farsi un bagno.
    L’uomo che vive nella città vive molto vicino agli altri, ma ha sempre possibilità di muoversi , spostarsi, cambiare.

    TU INVECE TEORIZZI UNA SOCIETA’ DOVE NON C’E’ SCAMPO!

    Dove andresti troveresti persone, spostarsi sarebbe impossibile (immagina 10.000 miliardi di persone che si muovono senza un coordinamento tra l’una e l’altra) Non ci sarebbe alcun cuscinetto di compensazione , e la gente sarebbe costretta a comunicare solo via virtuale (altro che società cristiana , sarebbe il mondo dell’irreale) .
    Non potresti andare al mare (se c’è pochissimo posto su tutto il pianeta, figurati se tutti volessero andare sulle spiagge che costituiscono una percentuale infinitesimale delle terre emerse), etc etc.

    Hai letto molta fantascienza, ma devo dire che l’hai letta distrattamente , perchè non c’è un solo libro che parli di una società così, ma tanti parlano di società superstiti dopo un conflitto mondiale causato dalla sovrappopolazione.

    Se vogliamo fare un discorso serio sulla demografia possiamo farlo quando vuoi……ma se continui a spacciare questa cosa dei 10.000 miliardi di persone sul pianeta come una cosa realizzabile, ragionevole e persino bella, allora lasciamo stare dai……..diventa troppo facile contraddirti e troppo surreale parlarne

    Piuttosto rispondi alle due semplici domande del mio post del 16 maggio 2017 alle 18:15

    1) Una volta arrivati a 10.000 miliardi di persone, ci si deve fermare ? E come ? E fino a quando si può andare avanti ?

    2) Domanda personale….ma tu…hai figli ? E quanti..?

    Sennò si fa solo teoria della vita, e allora se ci diamo alla fantasia possiamo anche scrivere insieme il seguito della trilogia di Asimov (Lucky Starr e il suo secondo che non mi ricordo come si chiamasse) che mi onoro di aver letto a 15 anni (e ne ho 50).

  54. @Giovanni
    Caro giovanni, non c’è parte politica che non abbia morti sulla coscienza quando l’idea diventa ideologia
    Questo vale per la Sinistra e per la Destra
    Vale per il Comunismo, per il Nazismo, per il Fascismo e tutti gli “ismi” della storia

    Ma la Sinistra Europea (i social democratici tedeschi, i socialisti e ed i comunisti italiani, i socialisti e comunisti francesi, etc ec) NON SONO IL COMUNISMO DELL’UNIONE SOVIETICA

    Ma la Destra Europea (i conservatori , i gollisti, i democristiani e liberali) NON SONO I NAZISTI ED I FASCISTI.

    Quindi se quando parli di sinistra mi confondi con i Sovietici , hai capito male : Li odio più di te!. Come odio ogni forma di dittatura , nazismo, fascismo , razzismo, classismo e di recente anche una certa forma di populismo, che consiste nel dire alla gente sempre e soltanto quello che vogliono sentirsi dire, alimentando gli istinti più bassi ed egoisti delle persone.

    Spero di essere stato abbastanza chiaro , per te e per tutti.

    SocialDemocratici e Conservatori, in Europa, hanno costruito insieme la società che viviamo nel bene o nel male, alternandosi negli anni nei vari governi e portando ognuno il suo carico di valori buoni e meno buoni. Per quanto mi riguarda mi sento più vicino a quelli SocialDemocratici (che ho riassunto in altri post e mi sono stancato di scrivere)
    Ma non ho nessun problema a parlare e rapportarmi con chi è più liberale o liberista di me , anche di molto.

    Ora…se Tu, Mario, Berlicche, o quanti altri, volete capire…bene. Sennò vuol dire che fate finta di non capire e allora non perdo ulteriore tempo a spiegare.

  55. Mentelibera, mi pare che tu non mi abbia letto con molta attenzione. Che ragione c’è di fermarsi? Tra parentesi, ho citato esempi di come fare ad espandere ad libitum la superficie abitabile – soluzioni già teorizzate. Non credo che tu abbia capito la domanda che ho posto nell’ultima risposta: in un grattacielo, la cui base magari è trenta per trenta, che ospita diecimila persone, quanti metri quadri ha ciascuna persona? Quando tu vai da casa al lavoro e viceversa, quanti metri quadri realmente stai sfruttando? Quando giochi ad un videogioco e ti immergi in quel mondo, quanto spazio occupi? Tra i primi computer e l’attuale realtà virtuale sono passati pochi decenni. E’ così sconvolgente pensare che possa essere perfezionata fino a renderla indistinguibile dal reale? Per quale motivo, prego, ci dovrebbe essere questo coordinamento di ci parli? Pensi che l’uomo sia incapace di governarsi da sé? Cosa impedirebbe di scamparla?
    Suppongo che tu abbia saltato a piè pari la parte in cui consigliavo proprio quei libri che tu affermi non esistano. Magari leggili: ti rischiareranno un attimino l’animo.
    Come dicevo, mi pare che ti manchi un poco una mente libera e aperta alle possibilità. Sai cos’è una sfera di Dyson? No? Approfondisci, magari impari qualcosa.
    PS: Lucky Starr è fantascienza di Asimov per ragazzi. Se hai letto solo quella, così tatni anni fa, non mi stupisce ti manchi qualcosa. Di solito per trilogia di Asimov si intende qualcosa di diverso: il ciclo originale della Fondazione. A proposito: Trantor ha 40 miliardi di abitanti.
    PPS: No, domande personali non sul blog – dove peraltro in passato qualcosa ho detto.

    xGiuseppe: Avrei giurato che citavi quello :-)

  56. berli’ trantor ha 40 miliardi di abitanti ed è la capitale di un impero galattico dal quale importa TUTTO. dai fagiolini al dentifricio.

    (leggi a saltapicchio anche santommaso?)

    ah… quanti abitanti ha trantor in second foundation/l’altra faccia della spirale?

  57. SocialDemocratici e Conservatori, in Europa, hanno costruito insieme la società che viviamo nel bene o nel male…

    Peccato che questa sinistra così democratica socialista liberale libertaria progressista e pacifista (assieme a non poca destra conservatrice moderata e populista), ci stia traghettando con qualche secolo di anticipo in quel distopico “Brave New World” immaginato da Huxley: Una dittatura definitiva, scientifica, perfetta.

  58. @mentelibera: i comunisti italiani, che tu metti tra i socialdemocratici, erano esattamente come quelli sovietici e la società europea/occidentale è stata costruita nonostante i comunisti non dai. Questa roba, questo moralismo terzomondista e autolesionista fondato sul senso di colpa che tipo di società propone?
    Ci vuole del coraggio per scagliarsi contro il populismo quando le ricette che si propongono sono di un infantilismo disarmante. Siete contro il mercato e al contempo vorreste i tre pasti al giorno per tutti. Ritenete Obama e perfino Brad Pitt, che fanno la morale sul consumo delle risorse, autorevoli e vorreste trattare gli altri da sempliciotti. Siamo troppi però volete il diritto ai figli, siete contro la repressione sessuale e allo stesso tempo per il diritto al burqa con l’ipocrita formuletta: se lei lo vuole. Chiamate oscurantista la Chiesa e amoreggiate con gente che fa viaggiare le donne nel portabagagli. E poi classismo, ma che linguaggio è? Quando mai un socialdemocratico si esprimerebbe così?
    Guarda io raramente sono d’accordo con quanto leggo in questo blog, ma infinitamente più volte di quando ho a che fare con i socialdemocratici de noantri.
    Sì, sei stato abbastanza chiaro, ma non nel senso che credi.

  59. Cara Marilù, qui trovi un po’ di libri di Asimov in inglese e in italiano da scaricare: http://gen.lib.rus.ec/search.php?req=asimov&lg_topic=libgen&open=0&view=simple&res=25&phrase=1&column=def

  60. @ Edo

    Grazie dell’indicazione davvero preziosa. In genere, se posso ricorrere a letture su supporto cartaceo, le preferisco (questione di fastidio alla vista per letture prolungate su schermo), però rappresentano sempre un’utilissima alternativa, oltretutto molto comoda.
    Grazie ancora.

  61. Sull’argomento “tutto organizzato da” può essere estremamente utile leggere questo articolo.
    http://www.lanuovaeuropa.org/cultura/2017/05/05/dietro-le-quinte-della-corea

  62. Riporto alcuni stralci di un rapporto delle Nazioni Unite sulla Nord Corea pubblicati in un articolo di Leone Grotti, apparso su “Tempi” del 5 marzo 2014.

    Secondo questo “libro bianco” dell’O.N.U., di 372 pagine, in N.C. ci sarebbero 4 campi di concentramento, contenenti tra le 120000 e le 200.000 persone recluse (in base alla testimonianza resa da più di 300 testimoni, ex aguzzini divenuti poi disertori e fuggiti dall’orrore).

    Uno dei testimoni narra: “Mio padre è stato rinchiuso in un lager per aver asciugato il pavimento con un giornale usato, su cui compariva l’immagine di Kim-Jong-il”.

    Thimothy è stato rinchiuso in un gulag a 14 anni perché figlio di 1 cristiano.
    La stessa madre del caro leader Kim Song Ju, condannata nel 2006 a 3 anni di campo di concentramento (si era convertita al cristianesimo protestante), è stata lasciata morire di fame legata a un letto.

    Secondo una donna della provincia di Ryangang, chi non veniva giustiziato doveva tradire gli amici sotto tortura.

    Ad oggi, sono circa 30.000 i nordcoreani fuggiti in Cina, ma sono tantissimi quelli rispediti in patria. Le donne incinte rimpatriate subiscnoo il trattamento peggiore, costrette ad abortire a suon di botte o con la rimozione chirurgica del feto senza anestesia o con lo sifinimento da lavori forzati.
    Questo perché, secondo un ex-ufficiale (!) (poi fuggito), “una donna che concepisce un figlio che non sia coreano al 100% viene considerata sub-umana e suo figlio non merita di vivere: è impuro”.

    Secondo le parole di Ahn Myong-Chol, ex-guardia di un gulag: “la maggior parte degli internati con cui parlavo non aveva la minima idea del perché fosse stato rinchiuso”.

    In effetti anche io sono incredula e profondamente confusa. Per esempio, possibile che in un sistema così perfettamente, minuziosamente controllato e gestito, individui privilegiati non costretti a strappare le erbacce con le pinzette nei prati della capitale all’alba e magari in grado di godersi in ristoranti per stranieri un lussuoso pasto del valore spropositato di ben 10 euro, poi fuggano all’estero e vadano a spifferare tutto, senza la minima vergogna per quello che hanno fatto e sono stati?

    Possibile che chi non ha mai visto i genitori baciarsi o abbia mai conosciuto nient’altro che una fervida, sconfinata devozione per il solo caro leader, sappia che cos’è l’amore per i propri simili, il rispetto per la verità, il dolore per il male commesso anche contro qualcuno la cui gigantografia non compaia dieci volte sulle 8 facciate dei soli giornali mai visti circolare in vita sua?

    E chi glielo avrebbe insegnato? Chi mai?

    A dirla tutta, non sono nemmeno sicura che, nella seconda foto dell’articolo linkato, la begonia “Kimjonjilia” sia quella a sinistra e Zin Li quella a destra. Ah, questi invidiosi truffatori della propaganda occidentale russa!

  63. @giovanni .
    Caro Giovanni , come tutti quelli che vivono di certezze , la tua più gran sicurezza consiste nell’aver capito tutto di quello che pensa il tuo interlocutore. Mi hai assoldato tra i comunisti sovietici , ma allo stesso tempo hai accumunato anche Obama tra gli stessi , e secondo i tipici principi del qualunquismo hai usato lben note ed apodittiche espressioni tipo ‘siete contro il mercato ‘ (ma dove hai letto che io sono contro il mercato ? Dimmi dove) . Questo è il tipico esempio di come si costruisca a tavolino un avversario per poi poterlo attaccare a piacimento .
    Poiché è inutile spiegare le mie idee a chi non le vuol sentire , mi fermo qui , rassicurato soltanto dal fatto che nonostante l’esistenza in massa di persone come te , il mondo è andato avanti e in mezzo a mille difficoltà progredirà , spinto da coloro che tirano la carretta (che siano di destra o di sinistra ) e frenato da quelli come te che si mettono in finestra a vedere come va , con la bacchetta e la penna blu in mano . L unica cosa che vorrei dal Signore è che a un certo punto della storia avesse creato una altra terra , identica a quella originale , in una orbita identica ma ovviamente opposta , e ci avesse piazzato da una parte tutti quelli che la pensano come me e dall’altra tutti quelli che la pensano come te , per poi verificare dopo 200 anni che fine avevano fatto le 2 terre contrapposte , chi fosse progredito e chi si fosse dilaniato in guerre , chi conviveva e chi si ammazzava , chi aveva inquinato di più e chi di meno , ed alla fine su quale delle due terre la gente fosse più contenta . Credo che sulla terra abitata da quelli come te non avrebbe più trovato il genere umano.

  64. A me pare che quanto a guerre, il mondo secolarizzato non sia secondo a nessuno.

  65. @mentelibera: la terra abitata da quelli come me è quella in cui vivi. Sostieni che mi costruisco il nemico immaginario quando è palese che appartieni a chi si sente antropologicamente superiore, al punto di pensare che le cose buone di questo mondo le abbiano fatte alcuni (come te) e quelle brutte altri (come me).
    Spiace deluderti, ma lo stesso che ha commissionato la Cappella Sistina ha sostenuto una crociata e l’inquisizione.
    Oh, è un esempio. Per me ne ha fatte buone due su tre;
    tu, immagino, sarai più severo.

  66. Ogni 5 minuti viene ucciso un cristiano per un balance finale di 100mila ogni anno

    Domanda per mentelibera

    Trovami una parola che comincia con cartina e finisce con sole

  67. @giovanni. Per me tre su tre.

  68. Sciur Berlicche

    Perchè hai interdetto la possibilità di commentare la mosca che sbatte sul vetro ??

  69. @Eppe: durante la Ezovscina nessuno era al sicuro, tranne Stalin e Ezov. Con l’inquisizione?

  70. Tu in quegli anni 500 anni fa non c’eri e non puoi portare testimonianze sulla inquisizione. Perciò ti affidi alle falsità dei storici su questo fenomeno. Esistono libri prove e testimonianze sul fenomeno anteriori agli ultimi due secoli illuminati alla sinistra bugiarda. Circa la tua interessante domanda rivolgiti a loro. Tuo mondo a sinistra ne e’ pieno

  71. xMario: Non ho interdetto niente, ma vedo che hai già visto. Devo inoltre chiederti di abbassare un po’ i toni, grazie.

  72. @giovanni. L’inquisizione ha fatto tante vittime quante Mani Pulite (in rapporto alla popolazione interessata ovviamente)….

  73. @mario: io non porto nessuna testimonianza, ma perché tu c’eri?

  74. Non c’ero ma mi son fidato dei documenti di 500 400 300 anni fa e tu invece di quelli dai Lumi in poi fino a falce e martello ancora recente. Le tue opere storiche della tua parte le ho lette e sono l’opposto dei rendiconti ante lumi. Se vuoi ragguagli l’Italia ha le sue università di teologia e puoi rivolgerti a loro. Dai lumi in poi ho visto solo stragi e teste tagliate gulag lager campo di concentramento e processi sommari come farsa o nessun processo

    Per contro negli anni pre-lumi fioccavano università e soprattutto cattedrali a costo zero poiché il popolo dava gratis la sua manovalanza

    Se l’inquisizione fosse stata quella gabellataci dai tuoi sodali politici e da Dario Fu buonanima perché mai a quella mLedettissima chiesa bisogna donare cattedrali gratis in tutta europa?

    Hai mai sentito pRlare di causa ed effetto? Hai mai sentito QUALCUNO affermare che dai rovi e dalle spine non nascono uva e fichi ?

    Non c’ero 500 anni fa ma so a chi credere.

    So bene dove sta di casa la logica e la verità

    Ciao 👋

  75. “…e soprattutto cattedrali a costo zero poiché il popolo dava gratis la sua manovalanza”

    fatemelo cardinale a questo, su. poi papa eventualmente ce penserà lo spiritosanto.

  76. Manovalanza e anche mecenati e anche artisti hanno donato gratis e anche grossisti di marmo legno vetro ferro e ancora trasporti (cavalli e carretti) era una gara per la gloria di Dio. Certo che qualcosa sarà pur stata pagata laddove apparentemente la provvidenza istituiva qualche pit stop ma ha senso dire in prima approssimazione che le cattedrali erano a costo zero. Ma se la chiesa fosse stata crociatica inquisitorica antigalileana pedofila fascista mafiosa antigiordanobrunica e ottopermillica come la dipingono oggi MA QUALI SPLENDORI DI CATTEDRALI AVEVAMO QUASI GRATIS❓

    Grazie che vuoi farmi papa. Se succede ti scomunico il giorno dopo

  77. @giovanni
    Dopo aver letto Mario ti chiedo scusa. Credo che di terre parallele ce ne vorrebbe una terza per quelli come lui.

    @Mario
    più del cristiano che viene ucciso ogni minuto (e mi piacerebbe capire dove prendi questi numeri), mi preoccupano i 16 bambini che ogni minuto muoiono per cause connesse alla malnutrizione (24.000 al giorno)
    Se ti fidi solo della storia scritta prima dell’illuminismo allora devi essere coerente e fidarti anche solo della scienza scoperta prima dell’illuminismo, ed affidarti ai salassi per farti curare. Invece , come tutti , rinneghi la modernità che è scaturita anche grazie alla rivoluzione illuminista, ma ne sfrutti a piene mani le comodità.
    Visto che evidentemente c’eri e ne sei stato testimone oculare , scrivi un bel trattato sulla storia del mondo e lo leggeremo con l attenzione che merita….

  78. Ho detto un cristiano ogni 5 minuti e non ogni minuto pari a 100mila in un anno

    http://www.cesnur.org/2011/mi-cri.html

    In giornata mi faccio cacciare da berlicche poiché risponderò a tutta la tua domanda

    Adesso ho da fare cose più importanti

  79. Certo Mario , siamo tutti curiosi di vedere questi documenti di 300 400 e 500 anni fa , contenenti certamente la verità assoluta. Non vedo come fai a stupirti della nascita dell’illuminismo, visto che in parte è nato proprio come reazione contro persone che la pensano come te.
    Se in quel periodo storico la chiesa fosse stata famosa per essere dalla parte dei poveri e degli ultimi , forse una buona parte della popolazione non si sarebbe schierata contro la chiesa stessa. Invece in tutta Europa stava dalla parte dei nobili , dei ricchi e del potere temporale, e la presenza di tanti Santi non è bastata per impedire alla gente di vedere i privilegi dei vescovi e dei preti , e di schierarsi dall’altra parte.

  80. Caro mentelibera, ti suggerisco di studiare la storia reale invece di presumerla.
    Non so di dove sei; magari anche solo un’occhiata alle varie confraternite di quel periodo della tua città, agli ospedali, alle altre opere ti racconterebbe una storia diversa da quella che credi di sapere. Prova.

  81. Certo che la storiografia da bar di mentelibera65 fa sganasciare…
    Tutti fatti con lo stampino, questi “liberi pensatori”…

  82. @MenteLibera: se volesse fare onore al suo soprannome (e liberarsi dalla “storiografia da bar”, stile nome della rosa), a proposito di “inquisizione” i testi da leggere sarebbero quelli di Edward Peters (sull’inquisizione “romana”) e di Henry Kamen (su quella “spagnola”).

    In italiano potrebbe ricorrere a “La grande meretrice. Un decalogo di luoghi comuni sulla storia della Chiesa” a cura di Lucetta Scaraffia.
    Da qui, a p. 111, le segnalo ciò che dice dell’inquisizione la storica ebrea Anna Foa:
    «Se proprio dovessi scegliere da quale di questi temibili tribunali umani [quelli dei vari totalitarismi] preferirei essere processata per quello che penso o credo, non sceglierei mai un tribunale sovietico dell’epoca della grandi purghe staliniane. E nemmeno mi piacerebbe farmi processare dai tribunali laici dell’età dell’assolutismo. Sceglierei nonostante tutto l’Inquisizione, quella romana naturalmente. Sempre sperando che Dio me la mandi buona».

  83. mistress, è un po’ come votare macron perché le pen è peggio – o le pen contro darth vader. non trovi?

    (iosip vissarionovic era un avanzo di seminario, lo sapevi? a qualcosa gli sarà servito…?)

  84. Ringrazio senm_webmrs che mi ha dato una mano a rispondere a chi mente libera …. e aggiungo

    Una volta lessi (da non confondere con il famoso cane) che un giovane scrittore di nome Vittorio Messori chiese ed ottenne (per via di certe conoscenze) di poter entrare nell’archivio cartaceo del Vaticano per fare delle ricerche. C’erano 2000 anni di scartoffie dalla lite di condominio o da una gallina rubata fino a orribili delitti tipo uccidere la donna messa incinta per sfigurarne la creatura in grembo in modo che non si tentasse di vedere se somigliava al papà.

    Se Vittorio Messori ancora non famosissimo avesse voluto, forse poteva fregarsi qualche preziosa corrispondenza e nessuno lo avrebbe umanamente visto poichè aveva un suo spazio lontano da altri ricercatori (accredidati per serietà o per raccomandazione) e la difesa delle preziose carte, semmai non ci fossero state telecamere, era affidata alla sola onestà dei ricercatori. Ma su una cosa neppure Messori e neppure il Papa potevano evitare. La preventiva perquisizione ed eventualmente la radiazione A VITA dalla consultazione se non avesse posato all’ingresso (finanche in buona fede) fiammiferi e accendini.

    Questo per far capire che un libro lo si può anche scrivere con fonti da bar. Ma se ti serve la fonte vera questa sta solo e soltanto nella serietà del vaticano con i verbali di cadaun processo. Fuori del bar ci sono anche ricercatori nemici della chiesa ma fedeli alla verità oggettiva. Hanno smesso di accusare la chiesa e l’inquisizione. Chi non ha avuto il permesso di entrare o non lo ha meritato o non l’ha neppure chiesto (un nome a caso SAVIANO, DARIO FU, BENIGNI, ODIFREDDI, IN NOME DELLA ROSA buonanima etc etc) continuano a vendere le leggende per il bar che attizzano il bar e le loro frustrazioni anti chiesa.

    Le leggende sono iniziate con l’illuminismo due secoli fa e ci hanno portato ai massacri cristiani di oggi.

    Mi viene in mente che il comunista antipreti di nome Nino Manfredi nel suo “in nome del papa Re” mise tutte cariatidi come attori impersonanti cardinali e papa ma fu costretto per verità storica a includere nel film un popolino romano che non voleva essere liberato “manco per cazzo” da quella maledetta chiesa ad opera dei piemontesi così premurosi di liberarli.

    Ciao Mente libera

  85. Ohibo’

    Ora capisco perchè Ricco&Spietato usa il volto di Nino Manfredi

    Come si dice a Roma “Mortacci …. all’improvviso me s’è fatto giorno”

    VOGLIO MARINO come Sindaco e non più la raggi per raggi per 3,14

  86. @mario: sei visibilmente eccitato

  87. @Mario
    Per la seconda volta concordo con Giovanni …mi sembri un poco alterato nei tuoi giudizi…sicuro di aver preso tutte le medicine in questi giorni ?
    Ringrazio cmq tutti per i consigli sulle letture da approfondire. Il problema non è leggere , ma credere in quello che si legge. Molti qui leggono avendo già deciso cosa è vero e cosa non lo è, esclusivamente su base ideologica.
    È ovvio che la storia la scrivono i vincitori, ma quella degli ultimi secoli non è certo stata stravolta , come qualcuno pensa. D’altra parte nessuno accetterebbe ancora di venir governato da cardinali e vescovi , invece che da eletti del popolo. Il potere temporale della Chiesa (sia che sia stato utilizzato bene che male ) non è mai rientrato nel piano di Gesù così come scritto sui vangeli, ed è evidentemente un fatto storico accidentale che prima o poi doveva finire. Chi invece ne ha nostalgia può sempre convertirsi all Islam ed emigrare in Iran o in Arabia, così da poter apprezzare una società teocratica . non dubito che dopo qualche anno diverrebbe giacobino.

  88. Il 20 settembre 1970 ero un giovane universitario lontano dalla chiesa poiché dalla cresima in poi avevo creduto a quel che leggevo e che tu continui a leggere insieme a Giovanni. Sarei rientrato quarantenne nella chiesa allorquando rimasi vedovo con due bambini e questo perché solo la chiesa MOLTO CONCRETAMENTE NON MI HA MAI DATO LA PACCA SULLA SPALLA DICENDO “Coraggio” ma ha usato altri argomenti verso il mio dramma.

    Oggi ho 70 anni e da 30 vivo della concretezza della chiesa che ha smesso di essere la mia psicoterapeuta – mio approccio – nel momento del pronto soccorso. La chiesa è una miniera di verità e di luce e di speranza che non delude e di novità impensabili e tra esse primeggia l’amore e la sapienza di Dio che non è roba dolciastra da evitare ai diabetici ma è il senso stesso del vivere.

    Torniamo a quel 20 settembre 1970. Erano i 100 anni di Porta Pia e Pannella a compagnia bella erano più eccitati di te e di Giovanni (succede scambiando se stessi con Dio in terra e nutrendosi di falsità e di ideologie fuffa). Nel casino radiotelevisivo giornalistico volgare sguaiato e cinofallico dei memorial dei vincitori mi capitò una notizia piccola piccola sotto gli occhi e adesso te la dico.

    Premetto che prima di Paolo VI c’erano stati papa Giovanni e Pio XII e prima ancora il popolo era mite e devoto. Il primo papa ad essere impunemente insultato (dalle vignette in su fino poi alla pistola di Alì Agca) fu Paolo VI cioè il Papa del 68 e da quel tempo ogni altro papa in ogni altro giorno sarebbe stato investito da fiumi di insulti senza che alcuno ricevesse una minima denuncia.

    Quale è la notiziola? Eccola

    Il vicario di colui CHE UNICO E PRIMO AL MONDO HA SEPARATO POTERE TEMPORALE E RELIGIONE (date a Cesare etc etc) proprio la mattina del 20 settembre mando’ il suo rappresentante per Roma cardinale Dell’Acqua a celebrare a Porta Pia una messa di ringraziamento a Dio per aver tolto alla chiesa il pesante onere della conduzione del potere temporale (ricordo a te e Giovanni che nel vangelo la parola potere significa servizio e vallo a dire anche a Renzi e a Darwin) che per varie circostanze la povera chiesa dell’obbedienza al signore (e senza nepotismi poiché i preti non hanno figli) aveva dovuto reggere e togliendo così energia all’annuncio che unico ha valore infinito cioè il kerigma di Gesù risorto unico Salvatore di tutti, anche di MENTElibera e di giovanni. Adesso che il potere temporale non è più in agenda alleluia annunciamo Gesù Cristo il più bello dei figli di Adamo (salmo 16).

    Circa il tuo incipit sulle medicine per me, ti invito a rivolgere codesta premura a tua sorella.

    Circa il popolo che vuole essere governato da cardinali e vescovi è una ipotesi di fantascienza perché non c’è e un solo vescovo al mondo che faccia politica esecutiva (con gendarmi multe e carcere a corredo). Al più dara’ delle opinioni. Tipo quelle di Biffi su immigrazione e Aids da debellare. Tutti a ridere ?!?! Tieniti migranti e aids. Altrove le cose dette dal potere esecutivo non fanno tanto ridere poiché la polizia è polizia e non 20 svizzero GTI vestiti da arlecchini con le alabarde. Stai tranquillo, mo torna Renzi e tutto si sana.

  89. I prossimi commenti offensivi da parte di chiunque su un altro commentatore saranno eliminati.
    Rileggete le regole del blog.
    Chiaro?

  90. @Mario
    Sei così limpido nelle tue idee, per quanto non sorrette dalla storia e dalla logica, da suscitarmi inevitabilmente simpatia
    Devo però contraddirti su un paio di punti chiave che probabilmente hai sempre valutato in modo un po superficiale :

    1) Tu dici : “Premetto che prima di Paolo VI c’erano stati papa Giovanni e Pio XII e prima ancora il popolo era mite e devoto”

    Mite e devoto ? Forse non stiamo parlando del pianeta terra, continente Europa, nazione Italia. Forse parliamo di altro ?
    Perchè limitandoci al periodo 1890-1945, questo popolo mite e devoto si è reso protagonista di :
    otto guerre coloniali di aggressione (Eritrea 1882 ,Somalia italiana 1890, Libia 1911, Abissinia 1936, Albania 1939, Dodecaneso 1912, Anatolia 1919, Tientsin 1901)
    Due guerre mondiali nelle quali è entrato come aggressore (1915 e 1940. Nella 2^ è entrata al fianco di uno dei più sanguinari dittatori della storia.
    Ora le cose sono due : o la storia delle guerre è stata pure quella scritta dagli illuministi, perchè in realtà non ci sono state, oppure questo popolo mite e devoto tanti mite non era, visto il largo appoggio che tutti gli interventi militari hanno avuto tra il popolo stesso.

    2) Tu dici : “Il vicario di colui CHE UNICO E PRIMO AL MONDO HA SEPARATO POTERE TEMPORALE E RELIGIONE (date a Cesare etc etc) proprio la mattina del 20 settembre mando’ il suo rappresentante per Roma cardinale Dell’Acqua a celebrare a Porta Pia una messa di ringraziamento a Dio per aver tolto alla chiesa il pesante onere della conduzione del potere temporale”

    Tutto vero. Ma erano passati 100 anni! In realtà quando è successo l’evento di porta pia (1870), i Papi la presero tutt’altro che bene :
    – Dal 1871, sia Pio IX sia i suoi successori, non uscirono dai Palazzi Vaticani in segno di protesta, che si protrasse per quasi sessant’anni, fino alla stipula dei Patti Lateranensi nel 1929.
    – Nonostante l’offerta delle legge delle Guarentigie, Pio IX nel 1874 e Leone XIII ingiunsero ai cattolici italiani di non recarsi alle urne e con il famoso non expedit (in italiano: non conviene, non è opportuno) prescrissero (per più di trent’anni) di evitare la partecipazione attiva alla vita politica del paese.

    Ora caro Mario, mi scuso per l’accenno alle medicine (era una battuta ma mal posta, e me ne scuso veramente)

    Per il resto però…ti prego di credere…che si può essere cristiani, e guardare alla storia senza vergognarsene, ma allo stesso tempo senza cercare di cambiarla per adattarla ai nostri desideri.

    Finisco indicandoti per un volta io una lettura , tratta dal discorso di apertura del Concilio Vaticano II di Papa Giovanni XXIII :

    “Opportunità di celebrare il Concilio

    4. 1. C’è inoltre un’altra cosa, Venerabili Fratelli, che è utile proporre alla vostra considerazione sull’argomento. Ad aumentare la santa letizia che in quest’ora solenne pervade i nostri animi, Ci sia cioè permesso osservare davanti a questa grandiosa assemblea che l’apertura di questo Concilio Ecumenico cade proprio in circostanze favorevoli di tempo.

    2. Spesso infatti avviene, come abbiamo sperimentato nell’adempiere il quotidiano ministero apostolico, che, non senza offesa per le Nostre orecchie, ci vengano riferite le voci di alcuni che, sebbene accesi di zelo per la religione, valutano però i fatti senza sufficiente obiettività né prudente giudizio. Nelle attuali condizioni della società umana essi non sono capaci di vedere altro che rovine e guai; vanno dicendo che i nostri tempi, se si confrontano con i secoli passati, risultano del tutto peggiori; e arrivano fino al punto di comportarsi come se non avessero nulla da imparare dalla storia, che è maestra di vita, e come se ai tempi dei precedenti Concili tutto procedesse felicemente quanto alla dottrina cristiana, alla morale, alla giusta libertà della Chiesa.

    3. A Noi sembra di dover risolutamente dissentire da codesti profeti di sventura, che annunziano sempre il peggio, quasi incombesse la fine del mondo.

    Buona sera

  91. Il popolo italiano è sempre stato mite e devoto ma non mi riferivo alle guerre europee o mondiali ma i due aggettivi che ho usato hanno avuto valore nel sentimento verso il nostro Papa (allocato in Italia da sempre) da San Pietro primo papa fino a questi due papi che abbiamo conosciuto cioe Roncalli e Pacelli. Poi è arrivato il veleno del 68 (figlio degenere del tuo illuminismo e comunismo e dell’odio alla chiesa) e a partire da Paolo VI° è iniziato il declino del rispetto mite e devoto al Papa e con i miei occhi in pieno 68 ho visto una vignetta raffigurante Andreotti gobbetto e Montini che al posto del pene aveva un vibratore. Una cosa del genere nessun papa precedente l’aveva avuta e trattare ogni papa ogni giorno come uno straccio è diventato lo sport non ancora maggioritario ma corposo e indegno dell’Italia ove un D’Alema (presidente del Consiglio che bombardò la Yugoslavia) in una vignetta fa cacciare Forattini con risarcimento miliardario incorporato. Ma visto che hai parlato di guerre dal 1890 al 1945, il tuo popolo rosso cosa abbia fatto mi importa poco, ma il mio popolo mariano e cattolico con famiglie numerose, vivente in campagne e dedito all’agricoltura tranne la domenica ove si va a messa, non ha fatto nessuna guerra. Ti stai confondendo con governatori massoni, Cavour, Mazzini, Garibaldi, Gary Cooper, casa Savoia, Socialisti, fascisti, Mussolini amico del battezzato Hitler cioè di un uomo che aveva avuto ottimi rapporti cordiali con tutti gli stati per lunghi anni USA e Russia compresa, come un moderno Gheddafi che tutti hanno rinnegato al rovescio di sorte, ma che nel periodo fortunato ho visto in fotografia stringere la mano a tutti in passato inclusi Sarkosy e Napolitano e Illary e Merkel e Obama e Berlusconi. E i poveri cristianucci del popolo santo di Dio cosa dovevano fare se tolti dalla agricoltura e portati a morire al fronte? Potevano rifiutarsi ? Lo vogliamo leggere in 2 minuti qui?

    http://www.rinocammilleri.com/2011/03/dettoris/

    Tornando a Hitler amico di falce e martello sovietici, ti hanno mai parlato di una enciclica di Pio XI scritta (udite udite) in tedesco anziché in latino? Hai mai saputo che siccome il tedesco non lo sapeva neppure fischiare quel testo lo preparò un certo Pacelli Eugenio? E se hai visto “Una giornata particolare” con Loren e Mastroianni ove le camice nere esultavano per la visita a Roma del fuhrer, sapevi che in quel giorno Pio XI se ne andò in vacanza a Castelgandolfo per fargli capire che per un solo giorno non gradiva di stare nella Roma dei martiri sbranati al colosseo e dove ebbero il martirio anche Pietro e Paolo?

    Invece l’illuminismo e derivati non faceva guerre e non faceva morti. Forse non faceva neppure feriti. Chissà, invece di usare pistole e fucili facevano le puzzette. L’ultima (e unica) guerra che ha fatto la Chiesa sono state le crociate cioè una guerra di difesa poiché aggrediti e oltretutto persa e da allora sono passati 1000 anni cioè abbastanza tempo per stravolgere eventi e motivazioni. Pensa che solo da 3 secoli i musulmani hanno saputo che ci sono state le crociate poiché non se ne erano neppure accorti di questi grotteschi pellegrinaggi armati per liberare 4 sassi noti come Santo Sepolcro.

    E ora veniamo a Porta Pia 1870 dove i papi non la presero bene e toccò aspettare 100 anni che quel santo uomo Montini alias Paolo VI° intonasse il Laudamus Dei per la chiesa alleggerita del potere temporale. Ti scagli contro i papi di quegli anni perché furono cattivi con quel povero stato Sabaudo italiano nonostante Guarentigie etc quei papi cattivoni non uscirono dai palazzi vaticani etc etc fino a san Mussolini vergine con i patti lateranensi. Tutto normale vero? Anche che uno stato massone (Italia piemontese) fa guerra senza motivo ad uno stato sovrano per togliere le sue terre così per gradire tra un aperitivo e uno stuzzichino. Sapendo che già la diplomazia vaticana stava cercando di dare tutto all’Italia salvaguardando i tesori di arte e di fede da non depredare (Napoleone, moderni Jahidisti, lanzichenecchi, rojos spagnoli, canaglia sanculotta fraternitè libertè egalitè, etc etc ) insomma uno scempio di 2000 anni dei vari vincitori contro la chiesa in un film non ancora finito e che iniziò con il denudare Gesù per poi spartirsi la tunica elegantissima senza cuciture e realizzata da Maria (in quel caso senza frazionamenti della soldataglia ma con lotteria acclusa al Calvario).

    Poi al bombardamento di san Lorenzo il Re scappò e Papa Pacelli rimase con le sue pecorelle a Roma bombardata e con il vaticano pieno di gente di sinistra infrattata perché ricercata dai nazisti e dai fascisti.

    Per concludere, dopo la Loren, coinvolgo un film di Carlo Verdone cioè COMPAGNI DI SCUOLA. Stanno tutti facendo uno spuntino in salone e quel rompipalle di Postiglione dice che definire una pietanza buona o non buona non è una questione di autentico gusto ma solo il risultato di una catena di condizionamenti in quanto a partire dalla necessità assoluta di nutrirsi etc etc etc e a questo punto quell’attore romanaccio grosso e robusto (di cui non ricordo il nome) se ne esce con “Ahò, ma che ce voi convince che la merda è bona?”

  92. “Molti qui leggono avendo già deciso cosa è vero e cosa non lo è, esclusivamente su base ideologica.”
    E chi te lo dice?
    E inoltre: esiste una storiografia seria degli ultimi secoli? Seria in che senso?
    Per esempio, nella storiografia contemporanea della rivoluzione francese resta ampiamente dominante quell’interpretazione agiografica nella quale si sono distinti storici “ufficiali” come Alphonse Aulard, Albert Mathiez e Georges Lefebvre (il cui lavoro “L’Ottantanove” fu tradotto da Alessandro Galante Garrone, un padre fondatore della Repubblica Italiana).
    Questo vero e proprio indottrinamene impartito dai marxisti e liberali di sinistra alle masse (con i libri di testo e spesso ora pure con wikipedia) che esalta l’89 francese l’illuminismo e il catasto napoleonico, dipingendo il medioevo con le tinte fosche della superstizione della miseria e della sopraffazione, ha cominciato a cedere davanti ai fatti appurati da ricercatori dalla mente+libera perché meno coinvolti nella cinghia di trasmissione del “sapere” dominante.
    Per non andare subito sul pesante, consiglierei caldamente di iniziare una terapia di disintossicazione leggendo per ora: “Rivoluzione del 1789. La cerniera della modernità politica e sociale” di Beniamino Di Martino e “Prima dello Stato. Il Medioevo della libertà”di Guglielmo Piombini.
    Aggiungerei anche “False testimonianze. Come smascherare alcuni secoli di storia anticattolica” di Rodney Stark (che non è un cattolico).
    Saluti.

  93. Mario …mi spiace con te il colloquio è difficile…. Per appoggiare la tua fede ti sei dovuto costruire una italia delle “popolo mariano e cattolico con famiglie numerose, vivente in campagne e dedito all’agricoltura tranne la domenica ove si va a messa, non ha fatto nessuna guerra” , che è esistita in modo massivo e da te delineato solo, in parte, nel libro cuore.
    La realtà è stata ben diversa, e quelle famiglie di campagna fino al 1700 erano solo morti di fame che dovevano omaggi al signorotto locale che gli permetteva di lavorare 12/16 ore al giorno e di sopravvivere, godendo peraltro dei soprusi del caso non appena la loro vita si incrociava con qualcuno appena sopra di loro nella scala sociale.
    Forse erano anche miti, ma di quella mitezza che viene dall’essere servi da generazioni senza alcuna possibilità mentale di osare un riscatto.
    Tu oggi puoi scrivere qui perchè altri si sono presi la briga di reagire a tutto questo, in nome di un ideale di uguaglianza che è oggettivamente irraggiungibile, ma che allora era anche impronunciabile e impensabile, e che purtroppo fino a 100 anni fa era avversato anche dalla chiesa (in questo caso con la c minuscola)
    Erano prigionieri della loro ignoranza, e se pensi che fosse un bene, allora siamo davvero su sponde opposte.
    Penso che il Manzoni non possa essere accusato di essere comunista , ma la sua ricostruzione delle lombardia del 1600, con le vicende di Renzo e Lucia (ed io aggiungo Don Abbondio ma anche in positivo Fra Cristoforo) ne sono un tipico esempio. O vuoi forse dire che quella fosse una società giusta e che da allora abbiamo fatto passi indietro? Si calcola che all’unità d’italia ci fossero più del 80% di analfabeti. Che libertà può avere e può aspirare chi non sa leggere e scrivere, e ha qualcuno che legge per lui ? Coraggio….compra una macchina del tempo e torna a quei momenti, dove non ti ritroveresti neppure per un minuto.

  94. Pure don Abbondio e Manzoni e i signorotti. Ma eravamo partiti da Obama e sto post si intitola

    SPRECHI

    Ma tu che disquisisci come mai io ingegnere elettronico a 40 anni entro nella chiesa e adduci certe motivazioni che fanno capo al popolo italiano oppresso dai signorotti d’epoca e poi questo popolo e’ stato liberato da Togliatti Stalin napolitano Fo peppone D’Alema Luxuria Scalfarotto Renzi curcio Cirinna’ Matteotti Castro Darwin castra chi te pare a te

    Caro amico mio, io sono entrato nella chiesa a causa non di questo stuolo di cadaveri falce e martello contro i signorotti latifondisti ma a causa di un tizio vivo (in questo momento il suo cuore non e’ cenere ma e’ un valido muscolo che fa tunf tunf tunf tunf) di nome Gesù Cristo. Ne hai mai sentito parlare? Mi parli di fra Cristoforo e lui non lo nomi mai? Mo come puoi convincermi della bontà delle tue idee?

    Questa fotografia qui allegata e’ un mio omaggio per te

    Addio

    http://www.lastampa.it/2014/04/27/spettacoli/morto-a-roma-angelo-bernabucci-il-finocchiaro-di-compagni-di-scuola-qoZbb3b6Fj1Gi4u3ILz4OL/pagina.html

  95. @Tonis

    Tonis, il tuo è un tipico argomento “strow man”, cioè metti in bocca e nella mente del tuo interlocutore idee e frasi mai dette.
    Nessuno storico moderno (di qualsiasi ideologia ) riduce il medioevo ad un periodo buio e privo di valori, o fa l’apologia della rivoluzione francese (il “Terrore” sta su tutti i libri di testo).
    Tutt’altro c’è una riscoperta complessiva di quel periodo storico, in particolare il medioevo..
    Che l’illuminismo (nel 1700/1800) lo abbia descritto come un periodo buio fa parte della reazione ideologica verso quella società bloccata che era ancora il 1700 .
    Ma qui nessuno dice che gli illuministi del tempo avevano ragione su tutto, e che la rivoluzione francese sia stato un evento così democratico e giusto. Nessuno lo ha mai detto, almeno negli ultimi 50 anni.
    Non lo dicono più manco i francesi, e se vai su Wikipedia (tanto per citare una fonte accessibile in tutto il mondo e tipicamente indicata come “pensiero unico”) è chiaramente scritto come la presa della Bastiglia fu un evento molto contingente e totalmente piccolo e simbolico.(tanto per rispondere alle tue citazioni di libri che sembrano rivoluzionare la storia), come pure viene ridimensionata la spinta rivoluzionaria dal basso.
    In realtà questi testi che tu citi non rivoluzionano la storia, che è esattamente quella che descrivono (salvo errori e forzature..ma questo è difficile da dimostrare) , ma rivoluzionano l’analisi che della storia si fa, e questa non si chiama storia ma politica. Guardare gli stessi fatti con un occhio diverso .
    Dire “ben 100 omicidi” oppure dire “appena 100 omicidi” , è raccontare lo stesso evento dandogli valore opposto. E questo è quello che questi testi fanno. Per me quando si tratta di atti della Chiesa, è sempre “ben 100 omicidi”, perchè Gesù si è lasciato uccidere sulla croce da innocente, e la Chiesa che uccide per difendere la “fede” (ma in realtà il proprio potere temporale), non segue Gesù.
    Tornando all’analisi quindi, pur guardando gli stessi fatti, è indubbio che la società medioevale, prima, e seicentesca/settecentesca poi fosse sostanzialmente una società bloccata, dove fosse impossibile nascere povero e morire ricco, questo è un fatto INEQUIVOCABILE.
    E che questo tipo di società, fondata principalmente sulla nobiltà e sui privilegi di casta ed ereditari, fosse una società ingiusta (se per giustizia si intende pari opportunità), sopratutto se confrontata con l’odierna, anche questo è INEQUIVOCABILE.
    E che la Chiesa si sia resa conto con qualche centinaio di anni di ritardo che difendere la casta precostituita non era una indicazione divina, ma una semplice comodità umana, è anche questo INEQUIVOCABILE, e legato anche (e purtroppo) all’ignoranza ed alla superstizione che ancora fino a qualche anno fa la permeava, oltre che alla sete di potere (tutta umana) che in parte la coinvolgeva.
    Quindi la rivoluzione Francese e l’illuminismo, pur con i loro eccessi e terribili risvolti , hanno avuto il merito di imporre per la prima volta in Europa e nel Mondo Occidentale il concetto di UGUAGLIANZA, che era di fatto totalmente sconosciuto, e che da allora, attraverso purtroppo anche mille imbastardimenti e fraintendimenti ed anche terribili delitti ed ingiustizie, ha comunque portato ad una società sempre imperfetta , ma certamente più giusta, più colta, più avanzata e più consapevole della realtà.
    Dopo di che, preso atto della realtà, ognuno può scegliere di aprire il proprio cuore alle fede in Gesù Cristo, prima di tutto, ed appoggiare la Chiesa come portatrice di questa fede, ora che si è liberata dal potere temporale che ne alterava in modo determinante il pensiero e l’azione.

  96. xMentelibera: “la società medioevale, prima, e seicentesca/settecentesca poi fosse sostanzialmente una società bloccata, dove fosse impossibile nascere povero e morire ricco, questo è un fatto INEQUIVOCABILE”
    Inquivocabilmente falso. Posso citare, senza neanche scomodarmi troppo a pensare, almeno una ventina di esempi contrari. E poi Papi, santi, cardinali di umilissime origini. Ti suggerirei poi, quando avrei tempo, di leggere le costituzioni degl ordini monacali, opppure più direttamente s.Paolo:
    “Non c’è più giudeo né greco; non c’è più schiavo né libero; non c’è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù.”
    Uguaglianza? Fatto totalmente sconosciuto? Diciassette secoli in ritardo, direi.
    Prendi atto della realtà.

  97. http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=4686

    Con il permesso di Berlicche vorrei fare uso della concorrenza residente in internet per mostrare, in aggiunta agli sforzi e alle testimonianze di Berlicche, cosa è Gesù Cristo ogga 2000 anni dal suo ascendere al cielo. La sua presenza discreta ma efficace. Ci viene a cercare – come la paginetta qui narrata – nel nostro peccato ma anche – e la mia storia ormai la conoscete – nel dolore terribile e improvviso senza alcun corredo di fede previa.

    Al di fuori di Gesù cristo, a distanza di 60 anni dalla vicenda qui narrata o a distanza di 30 anni dalla mia personale tragedia, non ho trovato un solo uomo al mondo che poteva intervenire in modo così totalmente salvifico.

    Grazie

  98. berli’.
    e arcivescovi di dieci anni – di umili origini, te lo concedo; sempre esseri umani erano – te ne viene in mente qualcuno o devo cercarti i link?

  99. La rivoluzione del 1879 è solo un episodio di un lungo processo rivoluzionario anticristiano tuttora in corso, che inizia con la nascita del protestantesimo, passa per i totalitarismi del 1900 e la bomba atomica, giungendo oggi all’esportazione della democrazia e dei nuovi diritti da imporre con l’uso delle armi, il potere sovrano delle agenzie sovranazionali, e il controllo scientifico globale delle risorse e del denaro.
    Sono le tappe di avanzamento di quell’ideologia progressista che, in nome dell’Égalité, domina incontrastata sulle macerie di quella che fu l’odiata civiltà cristiana, alternando Terrore e clemenza.
    Per questo – ma non solo per questo – propendo a credere che senza Lutero e senza i philosophes l’umanità avrebbe raggiunto un livello di sviluppo nettamente superiore all’attuale, risparmiandosi le tremende carneficine e miliardi di morti innocenti.

    Buona Solennità dell’Ascensione.

  100. Immaginate due grattacieli alti 10mila km più o meno affiancati come le torri gemelle buonanima. In uno ci mettiamo tutti i figli della chiesa e nell’altro tutti coloro che la detestano. Ma la sistemazione abbia un ordine. In basso, giù sotto agli scantinati, la feccia del consorzio umano ivi residente ed in alto, negli attici oltre le nuvole, quelle persone considerate migliori e di cui ci si può vantare e che possono essere portate ad esempio è a modello.

    Giù ci metterei gli arcivescovi di dieci anni, i preti pedofili, i papi con amanti e squallidi tipo Borgia, Pio XII che ….fu complice !!!!! Del nazismo, ci metterei Milingo, Giuda, i papi che non accolsero le guarentigie e ordinarono chiusure al santissimo e divinissimo neo stato italiano, i papi delle crociate contro un Islam mite e buono, e poi ognuno può mettere la feccia di amici parenti conoscenti che pregano e vanno in chiesa e fottono rubano ingannano smignottano truffano bestemmiano etc etc insomma danno scandalo diciamo “non talare” specie i cristiani in politica.

    Ok

    Ora passiamo ai piani alti ove io metterei ……. Non ve lo dico

    Poi crescendo il level di sotto e saturandosi la zona alta, ecco che alla fine il grattacielo è al completo. Come a scuola bastava il 6, io confido di stare non meno del 60% dell’altezza del grattacielo.

    Rullo di tamburi

    Cari cristianucci impauriti

    Quando qualcuno vi parla di cristianesimo pescando nel grattacielo solo al piano terra maleodorante, voi sapete che dovete fare?

    Gli dite “io ho la figurina di Santa Bertilla Boscardin, tu con chi me la scambi?”

    E chi è costei? Una santa di Vicenza collocata in alto ma non troppo, e comunque lontana dall’attico di Wojtyla san Francesco, madre Teresa, Santa Marta, il commissario Calabresi, e se vuoi sapere che ha fatto questa sconosciuta grandissima meravigliosa Bertilla Boscardin vai su Wikipedia.

    Forse ti daranno la foto di Togliatti (soprannominato IL MIGLIORE …… you told me a pricke …… m’hai detto un cazzo ….) o quella della serracchiani o di Giordano Bruno per trovare una buona figura confrontabile con Bertilla

    Beh, cari cristianucci, la chiesa soffre per quei figli negli scantinati ma il suo indice è rivolto verso il cielo

    E lì non c’è confronto con i cieli alti degli altri e infatti loro la sfida non la portano mai su ma accusano sempre giù

    Cari cristianucci impauriti non ci cascate e fierezza di essere cristiani.

  101. @Berlicche
    Difficile parlare con chi parla per eccezioni. Certo che tra centinaia di milioni di persone, qualcuna che sia riuscita ad emergere dalla povertà e dall’ignoranza la trovi in ogni epoca. Me ne puoi citare anche 200 o 2.000, e io te ne citerò 20.000 o 200.000 di ricchi e potenti figli di ricchi e potenti. Con te si parla sempre per iperbole, non si riesce a fare un discorso che abbia un minimo di struttura logica, e sia fondato sulla realtà complessiva e non soltanto sulle eccezioni.
    Se vuoi avere una idea di cosa fosse solo 120 anni fa la società europea (figurati prima) leggiti il primo libro della trilogia di Ken Follett “The Centuty”, che si intitola “la caduta degli dei”, e appuntati , mentre lo scorri , il tenore e le modalità di vita degli operai e minatori inglesi di inizio ‘900, ed i contratti , scritti o non scritti che le regolavano. E parliamo dell’inghilterra di inzio 900, la culla della “civiltà”. Figurati il complesso dell’europa dei secoli precedenti.

    @Mario
    Siamo tutti dispiaciuti per le tue vicende personali, e la Chiesa mostra l’amore di Dio proprio in queste situazioni speciali, con tutta la sua forza. Ma che centra con il passato ? Se vai nell’archivio segreto vaticano (che poi tanto segreto non è ) troverai migliaia di documenti che attestano una società teocratica ma superstiziosa (per non parlare dei documenti sulla vendita delle indulgenze). Questo non ha impedito alla Chiesa di arrivare al Concilio Vaticano II , rinnovarsi, e mettere a tua disposizione quel tanto di amore che ti ha salvato.
    Perchè tu sei stato salvato da Cristo attraverso la Chiesa del 1970, non attraverso quella del 1600. Ricordatelo sempre.
    Per quanto poi riguarda i grattaceli, ce ne vorrebbero 3 : Nel terzo mettere tutti quelli che di queste beghe infinite non si impicciano , che sono cristiani senza odiare gli altri, che sono non cristiani o atei senza odiare i cristiani. Ci vorrebbe però un grattacielo altro 100.000 km, perchè questo (ringraziando il cielo) sarebbe di gran lunga il grattacielo più popolato, e quello di cui io voglio sempre far parte.
    E credo che molti di quelli che piazzi nel primo grattacielo dei figli della chiesa , ai piani alti, in realtà si vedrebbero meglio in questo mio 3^ grattacielo.
    Tu sei un uomo dei muri, io invece (come dice Papa Francesco) , amo i ponti. Oppure come diceva Giovanni Paolo II, guardo a quello che unisce più che a quello che divide.

  102. @Mario
    Per quanto riguarda l’episodio di BastaBugie (un sito che in genere è un ossimoro parlante…ma lasciamo stare) che hai linkato, mi onoro di avere finanziato per anni con qualche piccola donazione le campagne per l’abolizione della pena di morte , come strumento di non giustizia ma di vendetta, ed inefficace contro la prevenzione della violenza.
    Non so se i miei pochi euri sono serviti a qualcosa , ma di certo sono serviti di più del lamentarsi della società ingiusta che non ammazza i colpevoli ed ammazza gli innocenti, o che non protegge i cittadini perchè non gli consente di possedere un’arma e di usarla per ammazzare gli altri quando gli rubano 100 euro (o anche 1.000).
    Questo è il mio modo di pensare, e non ci vedo nulla di contrasto col vangelo, anzi, finalmente l’elezione di questo Papa Francesco che la provvidenza ci ha donato mi mostra che alcuni princìpi ed convinzioni dove per anni nella chiesa mi sono sentito minoritario, quando non escluso e preso in giro, non erano affatto ignorate dal Signore.

  103. @MenteLibera
    Capisco perfettamente i sentimenti pieni di quell’umanesimo di radice romantica che animano i tuoi interventi. Si tratta di sentimenti nobili, legati al desiderio di migliorare le sorti delle masse disagiate del mondo, sentimenti che vorrebbero cancellare dalla Terra l’ingiustizia e lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo.
    Tuttavia la spinta di questi sentimenti può farci deragliare dalla strada maestra indicataci da Gesù, e portarci a credere in promesse di palingenesi umana, raggiungibile a patto di un progredire incontrastato della scienza della ragione e del diritto, di un controllo centralizzato e uniformato dell’educazione, delle risorse e dei capitali.
    In fondo erano i sentimenti di Robespierre, un uomo assolutamente virtuoso, che lavorava 16 ore al giorno e non si arricchi, che trattava tutti allo stesso modo e dunque avrebbe esitato a tagliare la testa anche a suo padre.

    Noto poi un’insistenza eccessiva (e superficialmente retorica) nel dipingere il passato con i toni cupi di una società triste e desolata di “morti di fame”…
    Nel ‘600 la situazione economica (redditi e consumi medi) era eccellente. La situazione a inizio ‘900 si fece difficile non perché non c’erano state ancora le “conquiste” socialdemocratiche, ma a causa di fattori storico-geografici, demografici e climatici complessi.
    Nel suo recente studio “Cibo e povertà nell’italia del Sette e Ottocento” il prof. Paolo Malamina scrive:
    “La flessione dei redditi fu particolarmente pronunciata fra il 1760 e il 1875 circa. Solo da quest’ultima data iniziò la crescita intensiva dell’economia: il prodotto aggregato cominciò a crescere più rapidamente della popolazione.”
    “Ogni stima del livello della povertà è complessa. Si può solo dire… che la povertà estrema potesse riguardare un 5% dell’intera popolazione,… che un altro 10% fosse sotto la soglia della povertà totale (ma al di sopra di quella alimentare) …”
    “… all’inizio del Settecento (e soprattutto fra il 1710 e il 1730) le condizioni di vita erano relativamente buone, dagli anni Sessanta iniziò un periodo di più di un secolo, durante il quale la povertà crebbe e il consumo calorico si ridusse. Particolarmente difficili furono gli anni fra la fine del Settecento e l’inizio dell’ottocento e dal 1850 al 1875…”
    “Negli anni che precedono la prima Guerra Mondiale non si era ancora superato, quanto a redditi medi e consumi, il livello che l’italia aveva raggiunto in epoche precedenti. “

  104. @ToniS: inutile, non si può ragionare con uno che si limita a ripetere slogan inventati da altri.

  105. MENTElibera mi arrendo, hai vinto tu. Non aggiungo altro. Può bastare. Per le indulgenze che venivano pagate ho tale vergogna che andrei al terzo grattacielo per buttarmi di sotto per la vergogna dopo che il concilio ecumenico mi ha anche salvato. E io che non lo sapevo!!!!! Basta così, aiuto degli ex cristiani e dei cristiani di destra (post qui accanto sui cambiamenti climatici) prega per noi che siamo figli tuoi

  106. Mentelibera, ti devo ricordare che sei tu che hai affermato categoricamente che non c’erano eccezioni? Le mie non sono certo iperboli: sono i fatti che tu non sai citare.
    Ken Follett? Vuoi dire che non hai mai letto Dickens??? Ti faccio notare che il tenore di vita di quel luogo e periodo è il risultato diretto di una mentalità anticristiana; e ti assicuro che nella Firenze o nella Roma papalina del ‘400 si sava decisamente meglio.
    Ti dispiacerebbe indicarci, visto che ne sei pratico, alcuni di questi “migliaia di documenti che attestano una società teocratica ma superstiziosa”? Così, tanto per restare sul pratico.

  107. @Tonis mi scuso per il ritardo
    Il non poter eliminare la povertà e l ingiustizia dal mondo non deve diventare un alibi per aumentare la povertà e praticare l’ingiustizia. Compito di ogni uomo è cercare di aiutare gli altri e combattere ove possibile per una giustizia ed uguaglianza sempre maggiori , sapendo che è una utopia ma anche sapendo che si può far sempre meglio dell’oggi.
    Non c’è bisogno di scomodare Robespierre, e citare sempre gli eccessi.
    Basterebbe avere lo spirito di essere un po De Gasperi e un po Pertini.
    Ho letto il saggio da te indicato, e col telefonino mi sembra complicato risponderti.
    Per ora mi limito a fare una domanda semplice : quanti figli di braccianti o artigiani non qualificati sono poi diventati scienziati famosi nel 1600 ?
    È quanti figli di operai e di semplici impiegati sono poi diventati scienziati famosi nel 1900 ?
    articolero una risposta più completa col pc , perché col cellulare è impossibile .

  108. @mario: io non sono per nulla eccitato e se tu fossi un po’ più sereno avresti compreso il mio commento, in cui menzionavo l’inquisizione, per quello che è. L’esempio era per dire a mentelibera che una persona, o una istituzione, è capace di cose molto diverse. Io non mi abbevero a alcuna ideologia.

  109. Caro mentelibera, per non fare torto prendiamo l’elenco dei personaggi significativi del ‘600 da wikipedia e selezioniamo gli scienziati.
    Keplero, figlio di un oste, avrebbe dovuto fare il garzone nell’osteria del padre;
    Francis Bacon, nobile;
    Isaac Newton, figlio di allevatori;
    Galileo Galilei, figlio di un musicista poi divenuto commerciante per sbarcare il lunario;
    Cartesio, di famiglia benestante
    Leibniz, figlio di un professore di giusrisprudenza
    Pascal, figlio di un magistrato
    Possiamo aggiungere
    Giovanni Riccioli, entrato a 16 anni nei gesuiti;
    Wilhelm Schickard, figlio di un carpentiere;
    Nepero, proprietario terriero
    Niccolò Stenone, vescovo, figlio di un orefice
    William Gilbert, figlio di un notaio
    Evangelista Torricelli, figlio di un tessitore
    Antoni van Leeuwenhoek, figlio di un cestaio…

    Come vedi, circa la metà degli scienziati più noti del secolo – sicuramente ne mancano – arrivano da famiglie abbastanza umili. Lascio a te fare l’elenco di quelli del ‘900.

  110. @Berlicche.

    Ho preso una lista a caso, e se vuoi puoi farlo anche tu :

    Einstein Albert
    Majorana Ettore
    Enrico Fermi
    Hack Margherita
    Hawking Stephen
    Jared Diamond

    Tutti nati da famiglie normali , o al limite borghesi (medici, impiegati, etc etc). Solo Einstein era benestante. Gli altri hanno frequentato scuole pubbliche o cattoliche.
    Non ne ho presi di più perchè la lista degli scienziati del 900 è infinita, e questo la dice lunga.

    Nel 1900 esiste infatti una categoria intermedia molto forte, che nel 1600 è praticamente inesistente (a livello numerico) : la borghesia.
    Se nel 1600 il 50% delle persone vengono da nobili o grandi benestanti, mentre invece nobili e grandi benestanti solo solo una piccola percentuale della popolazione, è perchè non esiste una forte borghesia, non esistono strutture di scuole pubbliche diffuse e gratuite, e la percentuale di analfabeti è del 90%.
    Mi sembra quasi una offesa all’intelligenza dover rimarcare queste cose così banali. Più andiamo dietro nel tempo e più la forbice poveri/ricchi era ampia (molti poveri – pochi ricchi, e spesso molto ricchi, classe intermedia quasi inesistente)
    Solo nel 800/900, per la prima volta nella storia, questa forbice si è fortemente contratta, ed è comparsa con forza una categoria intermedia, con una maggiore diffusione della ricchezza, che significa accesso allo studio per tantissimi (dimenticavo : Le donne!!!) che ovviamente ha aumentato a dismisura le possibilità che emergessero persone di livello. Più di recente purtroppo la forbice sta tornando ad allargarsi, e questa è la vera minaccia per il futuro.
    D’altra parte ti sei mai chiesto perchè nonostante l’italia avesse il più lungo tratto di costa marina di tutta europa, in proporzione al resto, fino al 1974 (mi pare) non siamo riusciti a vincere neppure una medaglia alle olimpiadi nel nuoto ? E come mai quella dopo è venuta, credo con l’attesa di altri 20 anni ? E come mai invece, all’improvviso, da un certo momento intorno al 2000 abbiamo cominciato ad avere primatisti del mondo e olimpionici frequenti ?
    Semplice : La diffusione delle piscine, e la diffusione della pratica sportiva tra i bambini. Il nuoto, da sport costoso e di elite, per la scarsità delle piscine ed il basso reddito medio, è divenuto sport di massa anche in italia, e questi sono i risultati. L’allargamento della base ha prodotto i campioni. Stessa cosa nella scienza : l’allargamento della base di coloro che avevano accesso agli studi, ha fatto emergere le individualità che altrimenti sarebbero rimaste sopite.

    P.S: Ho letto il saggio indicato da Tonis, ed a casa mia uno che guadagna al giorno il necessario per far mangiare 4 persone , non può mantenere una famiglia . Poichè a quei tempi (1600) lavorava solo il capofamiglia, queste famiglie che L’autore ha indicato come al limite della povertà, erano in realtà realmente povere, perchè non si deve comprare solo da mangiare, ma anche tante altre cose per vivere (legna, casa, vestiti, etc etc)
    Il paragone col 900, dove il reddito delle stesse categorie è simile in potere di acquisto, ma in compenso si cominciava a lavorare di meno (in ore di lavoro) e spesso lavoravano anche le donne, va fatto con un po di più di visione sociale, e non limitandosi alla matematica.
    Ma sopratutto vanno conteggiate le imposte, con cui lo stato poi paga i servizi
    Va confrontata la paga oraria (e non giornaliera) e va confrontato il reddito medio famigliare (e non personale), e va tenuto conto della massa di servizi (scuole, ospedali, strade e fogne, etc etc) che ad inizio 1900 sono sono garantiti dallo stato, mentre nel 1600 sono decisamente molto inferiori , con l’istruzione solo per pochi privilegiati, oppure per minoranze aiutate dalla chiesa
    E’ la somma che fa il totale…diceva qualcuno….

  111. Mentelibera,
    a me pare che tu abbia fatto una serie di affermazioni che abbiamo smentito con i fatti. Pochi scienziati nel ‘600? Grazie tante: è nel ‘600 che nasce ufficialmente la scienza sperimentale – grazie all’impulso dato dalle università cattoliche, dal lavoro dei monaci eccetera. E’ come stigmatizzare che Colombo ci abbia messo tre mesi per arrivare in America quando con l’aereo ci avrebbe messo tre ore. Dici che nel ‘600 la borghesia è praticamente inesistente? Forse dovresti provare ad investigare da dove arriva la parola. Ti dico solo una cosa: nella maggior parte dell’Europa di quel tempo sono i borghesi a comandare, altro che i nobili.
    In tutto questo mi sfugge francamente dove tu voglia arrivare. Che si è più felici dove lo stato controlla tutto? Dovresti provare la Corea del Nord.

    Edit: Majorana è nato da “famiglia più che benestante”, la Hack e Diamond non sono tanto scienziati quanto divulgatori; avresti potuto prendere invece il ricchissimo Marconi, Natta figlio di magistrato e ricca famiglia, per limitarci ai Nobel italiani, la Montalcini facoltosa borghese o Rubbia figlio di ingegnere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: