Animali estinti, e dove trovarli – Ininfluentis Invisibilis

E’ proprio il caso di dire che nessuno ha mai visto un Ininfluentis Invisibilis. Questa infatti era la sola specie conosciuta della classe degli Aorati, ovvero animali terrestri dotati di un qualche tipo di invisibilità. Persino l’aspetto dell’Ininfluentis non è del tutto noto: ben pochi naturalisti hanno avuto l’occasione di esaminarne esemplari viventi. La sola descrizione attendibile è quella lasciataci dal biologo Accagi, che era riuscito a catturarne una coppia. Lo scienziato ce lo descrive come un oviparo dotato di scaglie e piume rifrangenti, morbido e oleoso al tocco, con piccoli denti arrotondati e di indole mansueta. Se possedeva una voce non si è mai saputo; non emetteva suono, neanche morendo. Gli Ininfluentis si nutrivano di escrementi degli altri animali. Secernevano una specie di olio che, unito alle straordinarie proprietà ottiche delle loro scaglie, li rendevano virtualmente invisibili ai predatori. Tale olio era ricercato anticamente per vari scopi, principalmente nascondere gli oggetti che ne venivano unti. Per questo l’Ininfluentis era oggetto di una caccia feroce.

Oltre all’essere preda ambita, disgraziatamente l’Ininfluentis oltre che ai predatori era anche invisibile a chiunque altro. Non emettendo suoni ed essendo molto lento gli capitava spesso di essere urtato o calpestato inavvertitamente. Molto fragile dato la natura delle sue pelle, l’animale raramente sopravviveva.  I nidi  – eretti dalla bestia con fibre vegetali nei luoghi comuni di transito – venivano distrutti perché ci si passava sopra senza accorgersene, rendendosi conto della presenza di uova solo dal residuo umido della loro rottura.

Sebbene fossero già rari secoli fa, è stata la caccia e la progressiva distruzione del suo habitat a causarne il declino. Ancora negli anni ’50 sono riportati avvistamenti, ma dopo di allora non vi sono state più segnalazioni. Nel mondo moderno non c’è posto per un animale invisibile.
Alcuni biologi pensano che in realtà alcuni esemplari esistano ancora. Un sintomo potrebbe essere la sparizione di materiale tessile, come calze o altri indumenti, usati per costruie il nido.

In questa rara foto due donne colpiscono uno degli ultimi esemplari conosciuti di Ininfluentis selvatico, al centro dell’immagine.

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 3 maggio 2017 su Animali estinti e dove trovarli. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Ero convinto che parlavi di due delle quattro cariche più elevate della nazione, con tanto di capelli grigi.

    Sorry faccio ammenda

  2. Ah, caspita, non sapevo che nella classe degli Aorati fossero incluse creature così fragili, indifese e, soprattutto, innocue.

    Secondo il noto zoologo statunitense Murray Leinster, ve ne sono di ben più aggressive, pericolose e minacciosamente prolifiche, come i Gizmos. Che comunque si nutrono quasi esclusivamente dei gas che si formano dalla decomposizione di cadaveri e carogne, benché nel secolo scorso abbiano sviluppato l’allarmante capacità di assorbire direttamente anidride carbonica dalla traspirazione ed espirazione degli altri esseri viventi del regno “visibiles”, con una spiccata predilezione per quelli appartenenti al mondo animale e, ancor di più, umano.

    Che il moltiplicarsi dei punti vendita McDonald’s abbia contribuito a incentivare l’affermarsi di questa sinistra predilezione? La discussione su questo tema è ancora aperta e molto vivace in ambito bio-etologico.

  3. :-)
    (temo l’abbiamo capita in pochi, ormai)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: