Quest’anno il premio Stige…

Cari amici demoni, quest’anno il premio “Stige” per la peggiore implementazione va a…Cornocurvo, per la gestione informatica della scelta dell’otto per mille dello Stato Italiano!
(applausi)
Leggo le motivazioni della giuria: “Anche quest’anno il nostro Cornocurvo si è distinto per la cura maniacale dei dettagli. Non solo l’utente non ha una chiara guida, ma le istruzioni sono estremamente fumose, discordanti e omettono con cura ogni cenno che potrebbe essere utile per capire cosa si debba fare. Se l’utente ha intelligenza e fortuna non comuni può anche riuscire nell’intento, ma dovrà scaricare non meno di cinque software diversi e con requisiti in conflitto tra loro, da tre siti differenti con connessioni lente e richieste di validazione assurde.
A tutt’oggi questa implementazione dell’Agenzia delle Entrate ha causato più di sessantotto milioni di bestemmie, centonovantottomila scatti di ira estrema, settantamila atti di disperazione e cinquecentododici perdite di fede. Il novantotto per cento degli utenti ha rinunciato prima della fine delle operazioni, compresi due premi Nobel e centinaia di docenti universitari e esperti informatici. Di fronte a tale risultati , non possiamo fare a meno di inchinarci davanti al diavolo che ha saputo ispirare un così nauseabondo guazzabuglio, facendolo pure pagare salatissimo ai contribuenti!”
Signori demoni, chapeu.

fisco-2

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 21 luglio 2016 su diavolerie e cattiverie. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 7 commenti.

  1. Ciavrèi giurato, ciavrèi…

  2. Comunque, a futura memoria, ho appena rinunciato (io, ingegnere imformatico) a mandare i dati informaticamente. Ho scaricato tutti i software (5 differenti, per due firme), combattuto con help incomprensibili, mi sono dovuto fermare di fronte alla richiesta di “creare un ambiente di sicurezza” che conteneva dati mandatemi per posta se va bene due anni fa, specificando quei pin e le password (“numero certificato di revoca, specificare il tipo di busta”) in mancanza dei quali devo andare personalmente all’agenzia delle entrate a richiederli.
    Se escludiamo il piano diabolico, siamo in presenza di una manica di burocrati coglioni ed incompetenti che meriterebbero il licenziamento immediato senza stipendio, e il diritto di rivalsa anche fisico da parte degli utenti.
    Se non li pagassimo con i nostri soldi, nel privato sarebbero a spasso da un pezzo.

  3. Nel pubblico invece non hanno alcun problema e fruiscono ogni anno di bonus subordinati ad obiettivi a volte ridicoli. Quanto ai licenziamenti, teoricamente possibili, sono eventi rarissimi, anche a fronte di comportamenti penalmente rilevanti. E nessun governo – tanto meno quello in essere – vuole rendere il rapporto di lavoro dipendente identico per tutti gli italiani, che la Costituzione prevede siano uguali di fronte alla legge. Ci sono state altre priorità, basta vedere di cosa si sono occupate le leggi approvate col ricorso alla fiducia.

  4. Burocrazia: rendere difficile il facile attraverso l’inutile.

  5. Posso chiederti cosa dovevi fare, esattamente? Io quest’anno ho compilato online sia il Modello Unico sia il Modello 730 (per il secondo anno di seguito), senza particolari difficoltà – a parte cambiare la vecchia password del sito dell’Agenzia, che è un’operazione che richiede nervi saldi e una certa dose di pazienza. La scelta dell’8xmille – all’interno di quei due modelli, almeno – è la parte più semplice dell’intera operazione.

  6. Solo la parte dell’ 8×1000 – 5×1000. L’anno scorso ce l’avevo fatta, e ricordavo parecchi trabocchetti, ma ho dovuto reinstallare tutto (sw per complicazione + validazione + JVM x 2 + bundle + entratel) e per rinnovare il certificato di sicurezza (l’ultimissima cosa, ahimé) mi ci voleva la busta originale, smarrita chissà dove. A posteriori, avrei dovuto scannerizzarla (alla faccia della sicurezza). In effetti la scelta dell’8×1000 di per sé era la parte più facile. E’ reperire tutti i pezzi la parte più complicata, ed esula dalla mia comprensione (salvo malignità) perché non ci possa essere un wizard o almeno un help degno di tal nome. Non è che gli manchino i fondi. Quando per fare un’operazione semplicissima devo perdere due-tre ore nella migliore delle ipotesi è evidente che c’è qualcosa che non va.

  7. Probabilmente abbiamo fatto cose diverse, perché io non ho dovuto installare nulla: ho semplicemente modificato e integrato i dati della dichiarazione precompilata già presente sul sito (ci avrò messo 15 minuti per modello, prendendomela comoda). In effetti sono rimasto sorpreso da quanto fosse facile, a parte qualche piccola complicazione inutile. L’unica cosa che riconosco della tua esperienza è il PIN, che effettivamente mi avevano mandato per posta anni fa (quando ancora presentavo di persona).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: