C’è posta per te

Franco scaricò la posta. Ad aspettarlo c’erano centoottandue messaggi.

Cominciò. Spam. Una serie di commenti sulla mailing list dei golosi. Li lesse pazientemente, rispose ad un paio. Altra spam. Notifiche di twitter, a iosa: a quanto pare c’era in corso un flame abbastanza acceso. Ricostruì pazientemente la gerarchia e il dipanarsi delle risposte, scuotendo la testa e cercando di mantenere la calma, e mentre era lì verificò alcuni link interessanti ad articoli e blog. Diede il defollow ad un paio di spiriti particolarmente iracondi, e come contrappeso cominciò a seguire altrettanti che sembravano più equilibrati. Diede un’occhiata di straforo al suo forum preferito: il contenuto era superbo, come sempre, ma avrebbe dovuto aspettare.

La zona facebook era per il momento abbastanza calma, le notifiche non erano più di una quarantina, perlopiù su argomenti abbastanza oziosi. E poi naturalmente c’era tutta la mole della posta a sfondo sessuale. Pubblicità, consigli utili, storielle sconce. La maggior parte finì nel cestino, alcune le spedì a sua volta ai suoi vari gruppi. Non era ancora così perfetto come avrebbe voluto.

Parecchi messaggi avevano allegate immagini, inviate da qualche amico più fortunato di lui, di qualche esotico paradiso. “Non vedo l’ora che sia anche tu qui”, era la didascalia più frequente. “Anch’io”, rispondeva; ma ne aveva ancora prima di potersi permettere questo tipo di riposo. Talvola dubitava che ce l’avrebbe mai fatta: la trafila quotidiana era sempre più pesante. Se avesse saputo cosa l’aspettava avrebbe condotto, da giovane, una vita ben diversa. Ormai era decisamente tardi e tutto quello che poteva fare era continuare, nella certezza che non sarebbe durato in eterno.

Pazientemente rinnovò un paio di password, mormorò alcune preghiere che gli erano state richieste e ringraziò per altre preghiere che lo riguardavano. Certamente quello non era tempo perso, anzi: piuttosto guadagnato. Rimpianse il periodo in cui erano state molto più numerose: ma si sa, è difficile mantenere certi rapporti, certe attenzioni quando le separazioni sono lunghe e le memorie svaniscono. Mantenere viva un’attenzione richiede dedizione costante e assistenza da parte di familiari che ahimé, lui non aveva.
Ma mise da parte le inquietudini: era arrivato al fondo della lista.

Inviò quanto aveva scritto e scaricò la posta arrivata nel frattempo.
Ad aspettarlo c’erano duecentoventinove messaggi.

Pietro scosse la testa e si rivolse a Michele, lì accanto. “Va bene, ho capito che dobbiamo modernizzarci, ma in qualche maniera questo mi sembra troppo anche per il Purgatorio.”
Michele agitò le ali. “Troppo, dici? Non diresti così se avessi visto cosa hanno messo su all’Inferno. Anche loro si stanno modernizzando”.
Pietro fece una smorfia. “Come può essere peggio di così?”
Michele rabbrividì. “Laggiù hanno anche Whatsapp”.
busta-di-e-mail--ios-7-simbolo-interfaccia_318-36593

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 25 maggio 2016 su fiaboidi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. E quale sarà mai il forum preferito da Franco? ;-)

  2. Cavaliere di San Michele

    Geniale. Ma a questo punto sorge una domanda: com’è il Paradiso “modernizzato”?

  3. Il Paradiso è già ultramoderno: la Comunione dei Santi non ha bisogno di facebook, whatsapp o altro, perché funzione meglio di quanto qualsiasi informatico possa immaginare ;)

  4. In Paradiso non c’è internet… :-D :-P

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: