La ferita e il Medico

Così anche questo capitolo della battaglia è giunto al termine. Le unioni civili sono state votate, e non penso che sarà il fatto di averlo fatto in modo palesemente anticostituzionale che fermerà i poteri forti che stanno loro dietro.
Per uno come me, che pensa che il fatto cristiano c’entri con tutto, è certamente un dispiacere. Ma so, e lo sapevo ben da prima, che non è certo una legge per quanto ingiusta ed errata che fa la differenza per il cuore umano. Ci sarà del male in più da redimere, ma questo per Grazia non spetta a noi.
Mi dispiace per quegli omosessuali che sono stati ingannati a credere che un pezzo di carta possa portare loro felicità o soddisfazione. Servirà solo a rendere più profondo il loro male, ma se ne renderanno conto in fretta. Sono stati solo pedine per forze a cui di loro interessa meno che niente. Il vero scopo di tutto ciò, come da tempo dico, è ben altro.

Ne possiamo vedere i segni in quello che ha detto uno degli estensori occulti di questa legge: “e adesso, droghe libere ed eutanasia“. Cosa hanno in comune queste cose? Presto detto: sono negazione di tutto ciò che vive. L’effetto finale della droga è la putrefazione della mente e del corpo. L’eutanasia è la cosciente distruzione della vita. E cosa sono le unioni omosessuali se non sterili pantomime, da cui non nasce niente se non carpito altrove?

Aprite gli occhi. E’ all’opera un potere che desidera la fine di ogni vivente, e leggi come questa non sono che stratagemmi per combattere l’unica forza che ancora almeno in parte gli si oppone: la Chiesa di Cristo. L’unica ancora a chiamare integralmente il bene con il suo nome: tutti gli altri spaventati codardi, opportunisti o illusi da una libertà che è autodistruzione. Ne vedremo presto altre conferme.

Dicevo che per me il fatto cristiano c’entra con tutto. Allora ignorare avvenimenti come quello di oggi, lasciare che siano, non ostacolarli o addirittura favorirli nell’illusione di poter praticare altre strade è gravissimo sbaglio. Perché così facendo sto dicendo che non è vero che c’entra con tutto. Ignoro una parte di reale: segno di ideologia. Come una malattia trascurata, ciò che viene tralasciato crescerà fino a fare ammalare, causando crescente dolore ed afflizione. La ferita è infetta. Non saranno i buoni propositi a evitare la cancrena.

Sinceramente soffro a vedere la divisione e il rancore tra chi dovrebbe essere unito per un unico scopo. Segno che Colui-che-divide ha fatto breccia. La malattia dilaga.
Presto, come sempre è accaduto, il Medico amputerà.

maggots

Advertisements

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 11 maggio 2016 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 31 commenti.

  1. Condivido completamente.

  2. L’ha ribloggato su Betania's Bar.

  3. condivido immediatamente su facebook

  4. Ma il Vangelo – citato indirettamente da Berlicche nel suo articolo – diceva il vero o diceva il falso? Risposta : diceva il vero. Lo stiamo vedendo on line, lo stiamo toccando con mano. E se diceva il vero Cristo è veramente risorto, i capri staranno alla sua sinistra e si incammineranno alla dannazione eterna, il paradiso esiste veramente, i nostri cari li rivedremo, prendere un aperitivo con santa Teresina di Lisieux sarà domani una cosa possibile e normale, e questa vita qui assume una luce diversa.

  5. Belli questi post apocalittici, ma un po’ di autocritica, no?
    Voglio dire, il Medico (con la emme maiuscola) è – se ho capito bene – il Progettista (con la pi maiuscola). Quindi, se il progetto a un certo punto evidenzia dei difetti, non è che Egli (con la e maiuscola) può continuare a dare solo ed esclusivamente la colpa agli altri e, quando le cose vanno male, mettersi a fare il diavolo a quattro.

  6. … come se Lui (maiuscola) non c’entrasse niente.

  7. Quello che mi fa paura sarà l’intervento del Medico che non sarà un dottor Kildare come lo immagina “El Papa”ma sarà piuttosto un chirurgo che ci andrà giù pesante di bisturi…Dio lascia fare ma non lascia strafare come dice un Santo Sacerdote che conosco

  8. Bisturi? Temo mannaia.

    Marcoz, leggiti la serie del “Non credo”.

  9. Senza dubbio sarà una mannaia. Ioio intendevo bisturi nel senso che saranno coltellate micidiali. Altro che Misericordiae Vultus…..

  10. No, la teodicea no! Mi arrendo, ritiro tutto.

  11. Per questa volta sei perdonato….

  12. La teodicea l’hai tirata in ballo tu, caro Marcoz. Volevo solo farti notare l’identità della tua posizione con quella del cornuto arcidiavolo di quella serie di post.

  13. “e adesso, droghe libere ed eutanasia“

    …intanto complimenti per la disinvoltura nell’uso delle virgolette. dev’essere una mentalità giornalistica affine a quella dell’ingegnere.

    poi, per favore, siate umani, e non illudete questo povero vecchio (no perché io con le unioni, civili incivili o militari, ho già dato; ma l’eutanasia me potrebbe riguarda’. e, chissàmmai magari anche la droga)!

    si la teodicea si. signor marcoz se lei la lascia me la pappo io, le dispiace?

  14. Grazie al membro, Berlicche, qualsiasi critica verticale per il fedele ha un sentore di zolfo.

    [Io mi appello alla logica di base; la teodicea la tira in ballo chi cerca di contrapporsi.
    Mi dirai: la logica umana non è sufficiente, per comprendere. Posso ammetterlo. Ma a questo punto diventa una esclusiva questione di fede, che non necessita di dimostrazioni per chi crede, né di logica (nemmeno io, che di fede sono privo, ho necessità di dimostrare al credente qualcosa, in fondo).]

  15. Si figuri, R&S, faccia, faccia…

  16. Cavaliere di San Michele

    Una riflessione, nata in questi mesi in cui si è tanto parlato di “ospedali da campo”, misericordia, ecc., ricordando mio padre che amava citarla:

    “Il medico pietoso fece la piaga puzzolente”

  17. Però, noto con una certa soddisfazione che da queste parti non è alieno il principio quanno ce vô ce vô, che era quanto sostenevo qualche giorno fa a proposito dei nemici spietati.
    Bene, bene, c’è ancora speranza.

  18. Se per critica “verticale”, Marcoz, intendi dire critica ad un essere incomparabilmente più “tutto” di noi, allora o è zolfo o è follia. Un po’ come se tu andassi da Hawking e lo criticassi perché a tuo parere non conosce la fisica; ma molto, molto peggio.
    Poi no, non è esclusiva questione di fede: è questione di ragione, dove per ragione si intende la comprensione della realtà secondo tutti i suoi fattori. Quella che intendi tu non si chiama fede, si chiama credulità.
    Suppongo poi che sui “nemici spietati” tu non abbia capito.

  19. È proprio la definizione incomparabile (onniqua, onnilà…) che rappresenta il problema.
    Se invece mi descrivessero un essere con dei limiti, mi sentirei di concedere subito comprensione e il riconoscimento dell’impegno profuso nella creazione.

  20. I toni apocalittici del post e dei commenti lasciano aperti dei dubbi inquietanti:
    chi è il medico pietoso?
    Non sarà mica il principale?

  21. Enrico Tamellini

    Che la civiltà occidentale non scoppi di salute penso sia un dato di fatto. Che aborti, divorzi, unioni omosessuali, droga, eutanasia ecc. concorrano tutti assieme a rendere la gente dei paesi occidentali sempre più vecchia, stanca, egoista e disillusa lo è altrettanto. Qui non è materia di fede, è il mondo che funziona secondo certe regole e tutti i fattori elencati non contribuiscono di sicuro alla vitalità di una civiltà. Poi, certo, c’è il progresso scientifico e tecnologico, che prova a sopperire le lacune che si evidenziano negli altri ambiti: basterà? Chi lo sa, i motivi di preoccupazione comunque non mancano.

  22. xDmitri: “Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto.” Gv 15,1

    xEnrico: “Voi siete il sale della terra; ma, se il sale diventa insipido, con che lo si salerà?” Mt 5, 13

  23. Se avesse limiti, Marcoz, non sarebbe Dio. Comunque benigno da parte tua concedere comprensione alle povere divinità limitate.

  24. Questo dovrebbe spalancare le porte a una serena accettazione, nulla accade che il vignaiolo non voglia.

  25. @marcoz
    non è la “critica verticale” ad aver sentore di zolfo, ma considerare la libertà un difetto su cui fare autocritica.

  26. Dmitri, la libertà è nostra: il vignaiolo fa solo in maniera che la vigna dia frutto.
    Ma qual è la maniera? Attraverso noi. Sarebbe come se i lavoratori della vigna dicessero: il nostro padrone pensa a tutto, quindi ci possiamo sedere e giocare ai videogiochi tutto il giorno. Ma le erbacce crescono, i predatori impazzano, la terra si dissecca, i frutti sono da raccogliere. Non siamo soggetti passivi, siamo soggetti attivi. L’unica cosa garantita è che ci sarà un raccolto finale. Ma guai a noi se saremo stati nel frattempo sostituiti perché battevamo la fiacca.

  27. Berlicche, non che io mi faccia mancare una dose di hybris, ogni tanto, ma garantisco in questo caso la considerazione ne è scevra.

    Cacciatore di stelle,
    a parte che la libertà dell’uomo è tutta da vedere (e, se c’è, ha margini di manovra minimi), non tutto ciò che consideriamo male – che poi per alcuni aspetti è valutazione soggetta a opinioni – è imputabile a scelte umane.

  28. Manca una cosa: qual è la “malattia trascurata” che ha causato tutto ciò? Non sono medico, però una ipotesi la butterei lì.
    Forse qualcuno dice di inginocchiarsi davanti a Dio, ma quando dice “Dio” in realtà vuol dire questo: https://it.wikipedia.org/wiki/Monete_in_euro#/media/File:1_%E2%82%AC_2007.jpg

  29. Tanto per rifarsi la bocca, dopo i “laici acculturati” ecco un “laico colto”

    IL NICHILISMO SIA CON VOI (ma senza il vostro spirito)
    E alla fine arrivò l’infamily day. Ora le prossime tappe già annunciate sono lo ius soli, la stepchild adoption e l’eutanasia. È questo il piano vita &famiglia del governo di madre ignota, nel senso che non è stato partorito dopo una democratica fecondazione delle urne (madre ignota si abbreviava all’anagrafe con m.ignota da cui il romanesco fiio de mignotta). Non un vero problema è stato risolto o efficacemente affrontato da Renzi &c. E allora come risarcimento mediatico e ideologico al politically correct e alla sinistra tradita sui suoi temi tradizionali, si punta a demolire la famiglia, la comunità e il legame sociale. Non una legge a tutela di milioni di famiglie, in compenso una legge per qualche centinaio di coppie gay che vogliono sposarsi.
    Ed è grottesco vedere gli stessi sacerdoti del politically correct che insorsero indignati quando il ministro Alfano intimava al sindaco Marino (pronto a celebrare le nozze gay anche se la legge lo vietava) di rispettare la legge vigente, Ora, a parti invertite, sono pronti a denunciare come eversore un sindaco che si dichiarasse obiettore di coscienza, rifiutando di applicare una legge che parifica il matrimonio sancito dalla Costituzione, dalla vita e dalla tradizione alle unioni gay.
    Penoso il conformismo dei media (non a caso queste cose non si possono scrivere da nessuna parte, i giornaloni sono tutti allineati), penosa l’ala liberal di forza Italia che prende voti “famigliari” e conservatori e poi li traduce in voti al servizio dei progressisti; penosi i moderati che spostano di continuo l’asticella dei cedimenti; oggi dicono unioni gay si, adozioni no; la prossima diranno: vada per le adozioni ma non per l’eutanasia. Penoso il silenzio della chiesa, anzi del suo loquacissimo presidente (detto in gergo religioso papa). Il nichilismo sia con tutti voi, ma senza il nostro spirito. M[arcello] V[eneziani]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: