Una spiegazione razionale

“Per chi ha fede nessun miracolo è necessario, per chi non ha fede nessun miracolo è sufficiente”
Franz Werfel

Certo che c’è una spiegazione razionale. Il fatto che delle spine vecchie almeno di cinquecento, settecento, e forse duemila anni, sembrino cambiare colore, sbocciare e fiorire nella coincidenza tra Venerdì Santo e Annunciazione – 25 marzo, come quest’anno – una giustificazione la deve avere. Tale fenomeno pare accada unicamente a determinate spine che si pensa abbiano fatto parte di quella corona che fu forzata sul capo di Cristo prima di essere crocefisso, e sono storicamente tracciabili alla stessa fonte. Che ciò avvenga solo in quest’occasione, alla presenza di testimoni e sotto stretto controllo, un motivo ce lo deve avere. Personalmente io trovo quasi irritante che un secco aculeo apparentemente inerte per decenni dimostri tale vitalità, dato che ho difficoltà a far sopravvivere le mie pianticelle irrigate e concimate ad un solo inverno. Eppure, una spiegazione c’è sicuramente. Ragionevole.

Cioè che, ragionevolmente, la realtà è ben diversa da ogni sua riduzione. E poveretto chi la rifiuta e preferisce la sua pretesa.

spina-1

Advertisements

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 31 marzo 2016 su tra lassù e quaggiù. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 36 commenti.

  1. ”Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”

  2. “Parole, parole, parole.” (W.Shakespeare)

  3. ” Eppure, una spiegazione c’è sicuramente. Ragionevole.”

    La più ragionevole è che qualcuno ti prende per il culo (o lo stai facendo da solo).
    Però, se tutto si è verificato sotto stretto controllo…
    A proposito, quale tipo di controllo, esattamente? Hanno provato a vedere se James Randi – o chi per lui, visto che è un bel po’ in là con gli anni – lo deve finalmente sganciare, il milione di dollari?

  4. Caro Marcoz, negli articoli linkati (ed eventuali altri che puoi cercare) trovi tutte le informazioni. Il tutto è avvenuto sotto gli occhi di migliaia di persone. Volendo potevi andare anche tu – se per te avesse voluto dire qualcosa. Non ti è chiaro, poi, che qui non si tratta di attività paranormale. Sono normali miracoli: riguardo ai quali chiunque può scegliere di ignorarli, ovvero rimanere ignorante, e attribuirli a priori ad imbrogli o fantasia.

  5. “Il tutto è avvenuto sotto gli occhi di migliaia di persone. Volendo potevi andare anche tu “

    La mia presenza non avrebbe innalzato di un millimetro il livello di controllo, che non è certo messo in atto né dai migliaia di occhi citati, né dalle operazioni di ripresa organizzate nelle giornate in cui il fenomeno è previsto.
    Il modello di controllo che immagini io sul verificarsi o meno di un fenomeno è molto distante da questo genere di situazioni, in termini di rigidità. E richiede personale specializzato.
    Ricordo come Randi, all’inizio della sua carriera di debunker, durante test improvvisati mise nel sacco scienziati – non specificatamente preparati – facendo credere loro di avere davvero poteri paranormali.
    Prima di arrivare a certe conclusioni, ci sono molte altre eventualità terra terra da escludere.
    Questa per me è ragionevolezza.

  6. così me piaci!!!

    (io personalmente non vedo l’ora di credere a un miracolo, solo che ormai so’ cinquant’anni che aspetto di vederne almeno uno…)

  7. (lo potevi programmare per oggi ‘sto post, così poteva passare per pesce d’aprile)

  8. marcoz
    lo scetticismo razionale di fronte a fenomeni come quelli sopra citati, credo sia un dovere anche per un credente, che certamente ha ben altri parametri razionali di riferimento ( anche se, sinceramente, non capisco poi del tutto quello che vuoi o vorresti affermare).
    Però citare James Randi non mi pare sia una grande trovata di razionalità.
    Comunque Berlicche saprà risponderti meglio e più chiaramente di me
    ossequi
    paoloe

  9. “Però citare James Randi non mi pare sia una grande trovata di razionalità.”
    Perché?

  10. Caro Marcoz, noto che tu a priori sembri escludere che i controlli a cui tu pensi (quali?) siano stati realizzati. Ragionevolezza sarebbe stato assicurarsene prima di parlare, altrimenti sembra che uno accampi ogni possibile scusa pur di evitare di guardare in faccia il fenomeno. Ti ricordo che anch’io, come credente, sono estremamente interessato ad escludere truffe o anche solo l’assoluta naturalità dell’accaduto.
    Mi piacerebbe conoscere qualcuna di quelle eventualità terra-terra di cui parli. Ti ricordo solo che stiamo parlando di qualcosa che avviene in un giorno preciso a distanza di decenni (la prossima tra più di un secolo) e riguardante un oggetto incasellato in un reliquiario antico di secoli chiuso ed esposto pubblicamente. Qualsiasi ipotesi (Setta segreta di truffatori antica di mezzo millennio, con il metodo di generare il miracolo tramandato sul letto di morte? Meccanismo nascosto predisposto per scattare in date precise contenente particolari sostanze?) deve tenere conto di ciò. Oppure devi rassegnarti ad ignorare ciò che non vuoi ammettere.

  11. “sembri escludere che i controlli a cui tu pensi (quali?)”

    Ho chiesto “quali” e mi è stato detto di leggere gli articoli, che non sono esaustivi. Mi sono quindi limitato a commentare le migliaia di occhi e le riprese nelle giornate clou, perché questo avevo sotto mano.
    Se potessi leggere da qualche parte un resoconto dettagliato delle misure – e delle contromisure – adottate per la verifica del fenomeno, forse potrei farmi un’opinione nel merito.

    “Mi piacerebbe conoscere qualcuna di quelle eventualità terra-terra di cui parli.”

    Nell’ottica di cosa sia più probabile va naturalmente tenuto conto quanto hai accennato tu (ma senza grandi enfasi), e cioè l’intervento di pragmatici (mentire per una Buona Causa è cosa buona e giusta), di fanatici*, di speculatori materiali e immateriali (egocentrici), senza considerare tutto ciò che è mero errore, mancanza di conoscenze, autoinganno.
    Tutti questi fattori che non hanno limitazioni di spazio e di tempo, non si escludono l’un l’altro; anzi, è molto più verosimile che le eventualità si sommino in dosi variabili.

    Oppure devi rassegnarti ad ignorare ciò che non vuoi ammettere.
    Ma io ammetto, ammetto pure.
    Tuttavia, pur ammettendo che l’origine non sia semplicemente il sovraumano (tra cui anche la temporanea tecnologia avanzata scambiata per magia) ma il sovranaturale eterno-onnipotente-onniscente-tanto buono-eccetera, non giungo alle medesime conclusioni di chi ha già ammesso e concesso, perché non mi sento in dovere di mostrare particolare rispetto a chi non ha fatto neppure un minuto di gavetta, per raggiungere il posto che occupa.

    *i fanatici mica sono solo quelli che tirano le bombe

  12. berlicche, seriamente:

    1. sapresti escludere che la spina fiorisca anche al di fuori della coincidenza fra venerdi santo e annunciazione?
    in altre parole, qualcuno (indipendente) la sorveglia continuamente?

    2. come si comportava la spina prima del 1582?

    3. (per i solutori più che abili) come si comportava la spina fra il 34 e il 325?

    …mentalità da ingegnere, me raccomando.

  13. Non capisco se fai tua la citazione in epigrafe al post. Se è vera, che senso hanno i miracoli e perché parlarne?

    Ti faccio un esempio che spero non troverai blasfemo perché è solo medico. La ricerca del sangue occulto fecale è un prezioso strumento per lo screening del cancro al colon nelle persone sane: la sua positività seleziona cittadini nel target d’età prestabilito che, senza altri sintomi, sono indirizzati a fare una colonscopia.

    Diverso il caso (come provo a spiegare agli studenti e ai miei specializzandi) di un paziente che si presenta perché ha riscontrato sangue nelle feci o perché ha un’anemia da carenza di ferro. In quel caso il sangue occulto fecale è inutile, e cercarlo è uno spreco di tempo e di soldi: che sia negativo o positivo, la colonscopia devo farla comunque.

    Così i miracoli: anche se venisse fuori che la fioritura è un gioco di prestigio, la tua fede non vacillerebbe; se invece un team di scienziati non trovasse nessuna spiegazione e un’analisi serrata ed esaustiva del team di Randi nessuna prova di dolo, non per questo mi convertirei al cattolicesimo (potrebbe esserci una spiegazione logica che non è stata presa in considerazione; oppure la fioritura è un inganno di un Demiurgo che vuole distogliermi dal raggiungimento della verità gnostica).

    Trovo personalmente più affascinante, anche sul versante spirituale e non solo scettico-razionalistico, la posizione in merito di Spinoza: ‘la natura e l’esistenza di Dio, e di conseguenza la Sua provvidenza, non possono essere conosciute a partire dai miracoli ma possono essere percepite molto meglio dall’ordine prefissato e immutabile della Natura’.

    E’ più miracoloso il fatto che una particolare spina fiorisca il Venerdì Santo, o il fatto che in generale un pezzo di legno si trasformi in un fiore (su ognuno dei miliardi di piante ogni anno da milioni di anni), per quanto la scienza possa (a grandi linee) spiegarne il meccanismo?

  14. xMarcoz: “Se potessi leggere da qualche parte un resoconto”…Bene, approfondisci, cerca! Vuoi che ti faccia io il lavoro, per caso? No, come si vede dopo, non lo vuoi veramente.
    “mentire per una Buona Causa è cosa buona e giusta”: forse dalle tue parti, non da quelle mie, o della spina. Da queste il fine NON giustifica i mezzi, quello è un punto di vista sostenuto da un altro Berlicche e dal suo capo.
    “Fanatici”: dove, di buon grado? Al giorno d’oggi? Lì? E come?
    “speculatori materiali e immateriali”: speculare su un fenomeno che avviene un paio di volte al secolo è un pochino da fessi. Se si vuole speculare, falla fiorire almeno ogni anno. Curiosità: cos’è uno “speculatore immateriale”? E chi ci guadagna, a parte il bar di fronte? I preti nelle chiese vengono ruotati ogni decina d’anni al più…
    “mero errore”, tipo quale?
    “mancanza di conoscenze”, possibile: potrebbe esserci un tipo di vegetale che produce spine che si arrossano e gemmano quando il primo plenilunio di primavera cade all’inizio della stessa, anche a distanza di secoli. Non escludiamolo.
    “Autoinganno”: tipo che le foto e i testimoni mentono tutti?
    Quello che mi sa davvero di autoinganno è la tua chiusa, caro Marcoz, oltremodo rivelatrice: vuoi dimenticare perché quella spina si arrossa, se è vero che lo fa. Dove è stata. No, non ti auguro quel tipo di gavetta.

    xR&s: 1-Come già detto, sono esposte pubblicamente.
    2-Pare che il fenomeno fosse stato notato anche prima, se non ricordo male. Dopo il XIII secolo c’è continuità documentativa.
    3-Domanda fatta per eludere il “come si comporta adesso?” e “perche?”

    xQuente: in altri post, più volte, ho parlato dei miracoli. Dici bene: il miracolo più grande è che il sole sorga ogni mattina e che i vestiti rimangano dove li lasci, come diceva Chesterton. I miracoli “di serie A”, tipo la spina, hanno un altro intento. E poiché temo che ri-spiegarlo sarebbe troppo lungo per un commento già chilometrico credo che ci farò il post di oggi.

  15. la meraviglia è il principio della scienza, però il miracolo di san gennaro i gesuiti lo hanno debunkato prima del cicap
    ba

  16. “Marcoz, oltremodo rivelatrice: vuoi dimenticare perché quella spina si arrossa”

    Sì, buonanotte.

  17. 1. magari quando – per dire – il verona ha vinto lo scudetto si è arrossata molto ma stavano tutti guardando da un’altra parte; è possibile?
    2. la spina ha dunque recepito il calendario gregoriano. buono a sapersi
    3. non sei un solutore più che abile. non so perché, ma sono poco sorpreso

  18. R&s, tutto è possibile quando si usa l’immaginazione. La realtà però è un’altra cosa, e starci davanti richiede umiltà.
    Capisco che ti chiedo molto, ma i vantaggi poi sono evidenti.

  19. la realtà.

    spogliata da ogni immaginazione, ci dice che LA SPINA tutti i giorni guarda il calendario lunare e il calendario gregoriano. e quando è venticinque marzo e venerdi e la domenica dopo è la prima dopo il primo plenilunio di primavera, – e soltanto allora – fiorisce.

    cosa vuoi che c’entri l’immaginazione, davvero.

    (ti do atto di una cosa: sono così superbo da essere contento di non essere una spina – se fossi una spina mi annoierei molto di più; tanto per cominciare, non potrei leggere questo blog)

  20. Certo, r&s, se la spina fosse intelligente sarebbe davvero in gamba. Hai davvero fantasia.
    Oppure potrebbe essere che chi ha creato la spina, la fa esistere, e incidentalmente da quella spina è stato ferito in un mattino di quasi duemila anni fa, la fa stillare sangue e fiorire per ricordarcelo.
    Perché la realtà ci dice che quello succede alla spina, che essa non è dotata di cervello oppue orologio e apparentemente non è neanche modificata da mano umana. Quindi, è Qualcun altro.
    Pensavi davvero fosse la spina? Non lo sapevo fossi animista, giuro.

  21. io non lo sono.

    (proseguendo il discorso sull’umiltà, sono d’altra parte anche contento di non essere Qualcun altro; certe incombenze ossessive mi peserebbero più di un paio d’ore di croce, credimi)

  22. ‘I miracoli “di serie A”, tipo la spina, hanno un altro intento.’

    Ecco secondo me l’errore è tutto nel ‘serie A’. Tutti i fenomeni sono miracolosi, comunque la si guardi (l’evoluzionismo nasce dopo tutto per spiegare un miracolo, o meglio una serie di miracoli: la varietà delle specie viventi e la costanza all’interno delle stesse; il loro adattamento all’ambiente circostante; ecc. ecc.). La fioritura della spina della corona di Gesù è semplicemente (anche per un credente) una diversione di questo fenomeno; improbabile e prodigiosa quanto si vuole, ma poco più di un parlor trick divino. In un universo in cui esistono le nebulose e i tardigradi, quanta meraviglia può destare una pianta sensibile al calendario? Al massimo, è un miracolo di serie B.

  23. NB Per Quente un miracolo di serie B è tantissimo: la sua Triestina è a malapena in serie D

  24. Sì, Quente, sono d’accordo: ma, visto che la maggior parte delle persone trova i tardigradi noiosi, credo che di tanto in tanto di lassù ci conficchino, metaforicammente parlando, una spina nel sedere.

  25. Qualcosa per certi versi simile, ed altrettanto inspiegabile, avviene con un pruneto a Bra. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Madonna_dei_Fiori Trattandosi di un fatto piemontese non so se magari Berlicche ha approfondito o anche visto di persona questo fenomeno. Quanto alle spine, se non erro quella bergamasca è stata monitorata costantemente da dicembre.

  26. in questa foto anche i putti che ornano il reliquario cambiano colore… http://andria.news24.city/wp-content/uploads/sites/2/2016/03/Sacra-Spina-Andria-25-marzo-2016.jpg
    pure loro miracolosi?
    non si trovano foto di un prima e dopo scattate nella stessa identica posizione, in condizioni d’illuminazione costante, ad alta definizione. c’è solo il gioco di prestigio del prelato con la lente. uno spettacolo per spiritisti che vanno in visibilio per uno straccio di tulle agitato nell’oscurità.

  27. Se le prove che una cosa è successa ci sono, negare che sia successa perché “i miracoli non possono esserci” ricorda quel personaggio di Verdone che si tappava gli orecchi e strillava per non sentire le cose che gli davano fastidio.
    E poi miracoli ce ne sono di tanti tipi. Questo qui, per dire, non è meno incredibile di quelli del 25 marzo 2016.
    http://www.tempi.it/blog/mistero-ex-voto-alla-madonna-di-korbuly-giudice-comunista-che-perseguito-vescovi-e-suore

  28. Brutta l’evidenza, eh, “Luigi”? Per negarla occorre screditare migliaia di testimoni, tirare in ballo una foto di un quotidiano da internet (senza peraltro cercare meglio…) e confondere spiritismo (che non c’entra niente, sai?) con la realtà.
    PS: sai, carissimo, ti ho già invitato più volte a smettere i giochini da troll e usare sempre lo stesso nome.

  29. @Eppe: mi spiace, ma il mio disinteresse per il calcio è ulteriormente acuito quando la squadra in questione ha una tifoseria nazifascista che imbratta i muri della mia città da quando sono bambino ;)
    @Berlicche: chi trova i tardigradi noiosi non ha diritto alla mia considerazione.

  30. per dire come la storia del roseto che fiorisce fuori stagione, poi vai a vedere e la guida turistica ti dice veramente quest’anno non è fiorito tanto, e incidentalmente sei a maggio e alcune rose ci sono, e capisci che la scientificità di è fiorito/non è fiorito si lascia condizionare da ciò che si vuol vedere, nel giorno in cui devi vedere il miracolo anche mezza rosa equivale a è fiorito, nel giorno in cui non lo devi vedere o non te lo aspetti anche molte rose ti fanno dire che no, non è poi completamente fiorito.
    così il miracolo del sole a fatima e medjugorje etc etc. se un giorno a mare guardi il sole e vedi strano ti sgridano che non si deve guardare il sole diretto o al massimo se sono figlio di uno come il professore di viaggi di nozze di verdone sono dirottato alla visita oculistica, mentre un riflesso in una foto scattata a medjugorje dal parabrezza del bus allora sì, lo smartphone fa il giro del pullman per vedere se miracolo c’è o non c’è.

    su tutto, il giudizio è stato dato dalla parola di dio:
    «Uomini, voi sapete che il nostro guadagno proviene da questa attività. Or voi vedete e udite che questo Paolo ha persuaso e sviato un gran numero di gente non solo in Efeso, ma in quasi tutta l’Asia, dicendo che non sono dèi quelli costruiti da mano d’uomo. Non solo c’è pericolo per noi che quest’arte particolare venga discreditata, ma che anche il tempio della grande dea Diana non conti più nulla, e che venga spogliata della sua grandezza colei che tutta l’Asia, anzi tutto il mondo, adora». All’udire queste cose, essi si accesero di sdegno e gridarono, dicendo: «Grande è la Diana degli Efesini». E tutta la città fu ripiena di confusione […] Dopo aver calmato la folla, il cancelliere disse: «Efesini, chi è mai quell’uomo che non sappia che la città degli Efesini è la custode del tempio della grande dea Diana e della sua immagine caduta dal cielo?»

    Gridiamo tutti assieme: Grande è la Spina della Val Brembana!

  31. Sul tema segni e miracoli penso sia interessante questa notizia: https://it.zenit.org/articles/polonia-unostia-presenta-le-caratteristiche-di-un-miracolo-eucaristico/ . Un miracolo eucaristico indagato con la collaborazione del dipartimento di medicina legale dell’università di Stettino; ci sono nomi e cognomi dei dottori che hanno condotto le analisi (Dr. Miroslaw Parafiniuk e Dr. Barbara Engel) e le loro dichiarazioni di prima mano, non fumose descrizioni apologetiche, anche se purtroppo non è (al momento, comprensibilmente) disponibile on-line un dettagliato dossier con le evidenze di tutte le analisi condotte. La news ha avuto (come prevedibile) una discreta eco in Polonia; grazie al traduttore di google sono riuscito a consultare alcuni articoli (anche scettici) apparsi sui siti polacchi. Nella sostanza, chi non è disposto a riconoscere il miracolo si appella al fatto che il frammento di muscolo (da quanto si appura abbastanza degradato e quindi sul quale è stato possibile ottenere solo risultati parziali) non necessariamente appartiene al miocardio (da quel che capisco ha caratteristiche eventualmente compatibili anche con il tessuto di un muscolo scheletrico). Secondo quanto dichiarato dal dr. Parafiniuk, inoltre, il tessuto potrebbe essere umano ma non lo è necessariamente (di sicuro è un tessuto di mammifero); in una successiva conferenza stampa questa conclusione è stata però smentita dalla dr. Engel, che ha sostenuto che le analisi hanno evidenziato che il tessuto in questione è probabilmente un tessuto miocardico che ha sofferto un’agonia ed è certamente tessuto umano. Alla fine, pur in presenza dei raffinati strumenti scientifici odierni, l’interpretazione dell’evento lascia spazio a luci ed ombre e si gioca molto sulla fiducia che si vuole accordare alla Chiesa ed al personale che ha gestito l’evento (davvero l’ostia ed il relativo frammento sono stati trattati nella maniera rigorosa che si evince dalle indagini condotte su ordine del vescovo? davvero si può credere che sia completamente da escludere l’ipotesi di una frode?). Chi vede nella Chiesa un’organizzazione dedita a curare i propri interessi senza alcuno scrupolo, sarà tentato di risolvere la questione pensando ad un imbroglio ben congegnato; chi invece la considera una comunità di persone che agisce in buona fede, potrà trovare in questi eventi (sicuramente singolari ed eccezionali) un segno più grande. Ancora una volta, è la strategia del chiaroscuro?

  32. Trovo commovente il fatto che dalle analisi effettuate sul frammento di muscolo “polacco”, alcuni abbiano potuto inferire che potrebbe trattarsi di tessuto animale, comunque di un “mammifero”. Sarebbe pur sempre un frammento di agnello così “mite e umile di Cuore” da finire per trasformare quel povero, tartassato muscolo cardiaco in qualcosa di simil-animale.

  33. Io trovo commoventi gli argomenti degli scettici…

  34. senm: è il “martirio laico”, ossia lo sprezzo del ridicolo ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: