Per quanto ne so, almeno

Che io sappia, nessuno è mai diventato più santo approvando o permettendo il male.

ognissanti

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 18 febbraio 2016 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 10 commenti.

  1. Qualcuno lo spieghi a Bergoglio!

  2. Veramente il Papa ha detto che sulle unioni civili la pensa come la Chiesa e che i deputati cattolici devono votare secondo coscienza formata (ma quanti sanno cosa vuol dire?): sono i mezzi di informazione scandalosamente schierati che deformano a modo loro. Però sì, è vero che se vedo due che si stanno ammazzando a randellate, ho in tasca un tazer che li potrebbe fermare ma non lo uso, non lo faccio neanche vedere e mi limito a dire: “Fate i bravi, smettetela, non sta bene quello che fate…”, un po’ di responsabilità in quello che accade ce l’ho anch’io…

  3. I giornalisti non rispondono a nessuno di ogni deformazione che introducono nel loro lavoro. E’ una categoria protetta come i magistrati. Non esistono leggi a questo proposito oppure se esistono non vengono applicate. Poi ci sono mosche bianche giornalistiche o togate che ogni tanto pagano ma sono i casi isolati e la regola generale e’ la loro impunità di fatto. A maggior ragione se la parte nel mirino e’ un qualsiasi componente della chiesa. I miei catechisti da sempre mi hanno invitato a leggere quel che voglio incluso manifesto unita’ playboy paginegialle etc ma per le notizie di chiesa solo e soltanto stampa di chiesa e non me ne trovo affatto pentito. I due commenti che mi precedono si sono abbeverati in due laghetti diversi e si vede

  4. L’assioma di berlicche e’ riconducibile a

    Tutti i corvi sono neri

    Che può essere dimostrato dopo un numero enorme di conferme battendo due strade

    A) esaminando ogni corvo del mondo e verificare che sia nero. Io comincio con il mio inquilino al 5″ piano con un corvo in gabbietta sul suo terrazzo e vi confermo che e’ nero

    B) esaminando ogni noncorvo al mondo e verificare che sia non-nero e io comincio con il mio frigo ove c’è una cosa con scritto PETTINICCHIO e apro la confezione e vi trovo una cosa molliccia grande come un mio pugno e vi confermo non-nera ma di colore bianco per la precisione.

    Se una di queste due strade venisse totalmente percorsa sarebbe dimostrato l’asserto di Berlicche.

    Chiaramente se cammin facendo fosse trovato al mondo un solo corvo di un colore diverso dal nero, allora fermi tutti e berlicche ha detto il falso. Coraggio dunque in ambo le strade ….. Madre Teresa all’ONU sull’aborto e i ministri democristiani su aborto (ed altro ancora) ….. La Suorina ancor più Santa e i nostri DC ehm ehm ehm ….. Coraggio amici troviamo un solo corvo che inchiodi monsu’ Berlicche all’aver affermato il falso ….. 😘

  5. per il paradosso dei corvi in b devi prendere ogni cosa non-nera e verificare che non sia un corvo, se fai il contrario non hai capito nulla come al solito mario

  6. B) esaminando ogni cosa non nera al mondo e verificare che non si tratti di un corvo e io comincio con il mio frigo.

    Touche’. Hai ragione tu e in tal caso un corvo giallo lo troverei anche in B oltre che in A. Così come avevo detto io con B non lo trovavo.

    Grazie in assoluto per il rimprovero e cristianamente parlando grazie anche del giudizio acido. Fa bene allo spirito. Se puoi fammi sapere se si tratta di paradosso. Non metto la mano sul fuoco ma il paradosso e’ un altra cosa 😘

  7. Dio permette il male ed è il trisaghion. Ora lo sai…

  8. So perfettamente che Bergoglio viene travisato dai media, e che i suoi discorsi possono essere interpretati anche alla luce del cattolicesimo. Lo so. Ma i fatti mostrano che Bergoglio si lascia travisare e non fa NULLA per farsi capire, anzi è del tutto ambiguo; non solo, ma non interviene nessuno che disambigui i suoi discorsi, o che almeno dica “no, i media lo travisano”.

    Insomma, questo Papa si esprime in maniera (volutamente?) ambigua, e non fa nulla per farsi capire. Confonde enormemente le coscienze dei cattolici, mentre invece il suo compito è di confermare nella fede. I fatti mostrano che ogni sua azione è equivocabile, è puntualmente travisata, confonde vieppiù i fedeli, ma il Papa non fa nulla per mettere un argine a tutto questo.

    Insomma, un pontificato da dimenticare, ma che lascerà dietro di sé un disastro enorme, e delle nomine episcopali che influenzeranno (negativamente, per usare un eufemismo) la Chiesa per almeno altri 20 anni.

  9. Le evidenze dicono che lo Spirito Santo tre anni fa si sbaglio’ ad eleggere questo cardinale. Ebbene l’evidenza (non ho detto apparenza, ho detto evidenza) sta mentendo e non bisogna ascoltarla. Questa è la fede. L’economia generale della Chiesa aveva bisogno in questo tempo di questo papa e non di un altro papa. I lontani riceveranno inattesi sentieri e i vicini si interrogheranno su segni e sapienza
    …… e dove sta la stoltezza della croce? Con un papa “cattivo” che vogliamo fare? Fondiamo un’altra fede, apostatiamo, lo cacciamo? O si resta sotto la croce come Maria e Giovanni? L’ultima parola spetta al Signore. Forse un papa cattivo permetterà a molte anime sbandate di sfruttare il ddl “perdona loro perché non avevano orientamento”.

    Io come povero servo inutile resto e medito. Con gli altri papi della mia vita trovavo solo meraviglie. Con questo trovo talvolta super meraviglie e talvolta superperplessita’ e ovviamente qualche domanda me la faccio e so che a suo tempo la risposta arriverà.

    A suo tempo

    Senza dimenticare che i tempi della chiesa sono i secoli e i millenni ….. E semmai io mi gustassi la risposta non da questa terra ma dal cielo, mica mi dispiacerebbe 👋

  10. Bergoglio si lascia travisare …è del tutto ambiguo… e non fa nulla per farsi capire.

    Ratzinger anche è stato travisato da quanti volevano fare del cristianesimo un’ideologia identitaria. diceva verità qualcuno capiva eretici al rogo, diceva radici cristiane qualcuno capiva fuori gli immigrati, diceva diritto naturale qualcuno capiva i diversi nei forni. non so lui proprio ma il progetto clericale è stato lasciarsi fraintendere per cercare l’alleanza di una parte politica.
    del resto è questa la biologia degli zebedei del corpo di cristo trattati con più onore mentre ciò che è più elevato non ne ha bisogno, fanno riprodurre la chiesa offrendosi come ideologi a servizio del potere, come batteri mangiapane a tradimento che rilasciano bolle di aria fritta trasformando il dominio bruto in soffice egemonia.
    però la chiesa non si identifica del tutto col potere da cui si lascia usare perché ha la logica del seme che per portare frutto deve morire, come un virus che si nutre del potere ma così distruggendo il ramo su cui siede fa harakiri anche del sostegno su cui si è arrampicata. così ratzinger autodimissionandosi tiene viva una certa differenza tra cristianesimo e ideologia ricordandoci che gesù ai discepoli ha detto per voi non sia così e alla fine con la croce ha sigillato il #notinmyname di dio a ogni religione, e se ora bergoglio fa rimpiangere a qualcuno il papa emerito, dove l’aggettivo non nega il sostantivo, porta a compimento il quarto voto gesuitico. infatti la misericordia non è la negazione della verità e della giustizia, il perdono presuppone la colpa e il compimento della legge è l’amore.
    c’è anche che di fronte all’emergere di una crisi globale economica e geopolitica non serve discutere sulle forme astratte della sovrastruttura quando le fondamenta materiali sono sulla sabbia della inequità sociale, perché succede che quando hai costruito una casa perfetta con tutte le leggi a posto, il capitale si sposta altrove e ti lascia la tua casa perfetta deserta. cingi la città di mura e ti dimentichi di scavare la galleria per l’acqua. vai prima a riconciliarti con l’altra parte del mondo e poi torni a tinteggiare le pareti di casa. quando il capitale avrà finito i paradisi fiscali dove spostarsi si potrà discutere di nuovo il colore delle pareti.
    ba

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: