Sussurri di immortalità

Ricordo perfettamente.
Ero a Lipari, nella Cittadella. Passi umani avevano percorso quelle rocce figlie di Vulcano da prima che una parola scritta fosse tracciata. Avevo la metà degli anni che ora ho, e il futuro era ancora un orizzonte sconfinato, con poche nubi ma ammantato di foschia.
C’era allora, e forse c’è ancora, in quella rocca molte volte bruciata e molte volte risorta un piccolo museo. Oggetti quotidiani, neolitici, greci, romani. Anfore. Vasi.
Mi colpì uno, in particolare. Su di esso la mano di un artista aveva, più di venti secoli prima, tracciato la figura, il viso di una ragazza.
Con un sussulto, riconobbi quella mano. Era la mia. Quello il mio tratto, così ero solito disegnare i volti. E la persona raffigurata era senza dubbio uno dei miei amori segreti e tormentati, dolce e casta nella sua tunica di donna greca di un altro millennio.
Mi sentii sciogliere, di commozione e struggimento, per quel riconoscimento inatteso. Per quel pittore senza nome, perduto negli abissi della storia insieme con quel bel viso da lui tracciato. Erano senza dubbio polvere, e nessuno oggi ne poteva ricordare il vero volto, come si chiamavano l’uno con l’altra, il loro carattere, il loro destino.
Ma erano me.
Percepii, come una torre che crolla, la mia mortalità. Anch’io sarei stato dimenticato. Presto o tardi, niente di umano resta. Siamo esseri effimeri.
Ma, nello stesso tempo, capii che non era del tutto vero.
Se io potevo riconoscere quella mia fraternità a distanza di centinaia di migliaia di giorni dai loro giorni, dopo così tanta strada, così tanto dolore ed amore e morte, allora non erano perduti. Qualcosa ci univa. Compresi che il tempo, la strada, il dolore, l’amore e la morte, anche loro facevano parte di noi. Non tutto era perduto, anzi, no, niente era perduto. Niente si era perso: era andato avanti fino a me.

Io scrivo. Lo sapete, scrivo. Scrivo queste parole ora, ma non so quando voi le stiate leggendo. E’ un pensiero strano: in un futuro remoto ed improbabile tu, lettore, potresti riconoscerti mio fratello, mia sorella. Io potrei essere come quell’antico abitante delle isole, da lungo tempo dimenticato se non per la sottile traccia di queste frasi. Ma io non sono svanito: sono te. Sarei te comunque, sono te anche se viviamo lo stesso momento, condividiamo la stessa ora. Niente di noi è perduto, perché niente di noi potrebbe esistere se non fosse pensato ed amato ogni momento. Il mio tempo è il tuo tempo. Fuori dal tempo. In ogni tempo.

E il tempo è solo un sospiro lieve di ricordo, il sussurro della nostra immortalità.

lipari1

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 1 dicembre 2015 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. “Niente di noi è perduto, perché niente di noi potrebbe esistere se non fosse pensato ed amato ogni momento”.

    Bellissimo nodo che stringe nell’abbraccio di una Necessità — qui finalmente molto consolante — l’Essere, la sua transitorietà e dunque il suo Divenire incessante, e l’Eternità.
    Che sospiro di sollievo poterLa leggere, mister.

  2. “la metà degli anni che ora ho…”
    e un altro è andato e aggiunto alla tua esperienza!

    Un augurio di cuore e un grazie per tutto!

  3. co’ ‘sto post m’hai finalmente convinto: ME CONVERTO.

    …al buddismo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: