I nuovissimi vestiti dell’Imperatore

Come credo sappiate tutti, la favola “I vestiti nuovi dell’Imperatore” di Andersen narra di un Imperatore vanitoso e di due truffatori che gli vendono inesistenti abiti invisibili agli stupidi. Il trucco è rivelato da un bambino innocente, che durante il corteo proclama che l’imperatore è nudo.
Ma non pensate anche voi che sia irrealistica, persino come fiaba? Ecco la sua reale conclusione.

«Sì, anch’io sono pronto» rispose l’imperatore. «Mi sta proprio bene, vero?» E si rigirò ancora una volta davanti allo specchio, come se contemplasse la sua tenuta.

I ciambellani che dovevano reggere lo strascico finsero di afferrarlo da terra e si avviarono tenendo l’aria, dato che non potevano far capire che non vedevano niente.

E così l’imperatore aprì il corteo sotto il bel baldacchino e la gente che era per strada o alla finestra diceva: «Che meraviglia i nuovi vestiti dell’imperatore! Che splendido strascico porta! Come gli stanno bene!». Nessuno voleva far capire che non vedeva niente, perché altrimenti avrebbe dimostrato di essere stupido o di non essere all’altezza del suo incarico. Nessuno dei vestiti dell’imperatore aveva mai avuto una tale successo.
«Ma non ha niente addosso!» disse un bambino. Nessuno parve avere sentito. «Non ha niente addosso!», insistette, strattonando il padre che gli lanciò un’occhiataccia infastidita. «NON HA NIENTE ADDOSSO!» urlò il bimbo. Le persone vicine scossero la testa. «Che maleducato!» disse qualcuno. «Ma non insegnano niente a scuola?» Si chiese un altro. Il resto della folla non diede alle parole del piccolo la benché minima attenzione.
Il padre prese per mano il bambino e lo condusse via. «Che figura! A casa facciamo i conti!»

Padre e figlio, all’uscita della piazza, trovarono il capo delle guardie ad attenderli : «Le dispiace seguirci al comando? C’è un giudice che vorrebbe parlarle».
Nessuno fece più osservazioni sui vestiti nuovi dell’Imperatore.

6b1c619be8b23a102b3cd1b7967289e5_L

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 7 maggio 2015 su diavolerie e cattiverie. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 6 commenti.

  1. francesco sirio

    Una sola persona può riuscire a raggirare una persona per molto tempo. Il dramma è che poche persone stanno riuscendo a raggirare molte persone per molto tempo. E le persone raggirate trovano gioioso essere raggirate.

  2. Mah !!

    Io un sovrano completamente nudo l’ho già conosciuto. Si chiamava INRI (o perlomeno doveva chiamarsi così dal momento che ce lo aveva scritto sulla testa, proprio sopra la sua corona) e pare che fosse nudo non perchè avesse sarti imbroglioni e neppure perchè era un pornostar ma perchè provava vergogna di stare così e la vergogna faceva parte della espiazione. Cos’è l’espiazione ? Non lo so tanto bene ….. chiedetelo a Malacoda o al suo boss che spesso scrivono su questo blog e sono molto ferrati nelle definizioni (forse hanno una loro winkinfern-pedia ad uso interno). Mi preme precisare che benchè completamente nudo, stranamente gli è stata riservata una singolare pietas da parte degli artisti di tutti i tempi che lo hanno sempre raffigurato con uno straccio bianco che gli copriva le nudità. Ma era una cosa non vera. La procedura romana prevedeva la nudità senza censura, ed infine è arrivata anche la Sindone a confermarlo. Nella zona rettale infatti si notano tracce di sangue fuoruscito dall’interno del suo corpo (dopo tutto quel che aveva patito) a causa del rilassamento dei muscoli locali per la morte sopravveniente. Niente di eccezionale …. era un uomo come noi …. non era mica Mandrake

  3. La nudità che si ostentata al giorno d’oggi è talmente sfacciata che più nessuno osa farlo notare per non essere tacciato di “scomunica”! (lo ha detto bene Berlicche).
    Ma qualcuno osò farlo con coraggio al Re dei Re, nel voler coprire la decenza.
    Forse non si è notato che le “procedure romane” purtroppo vennero meno con Gesù, e dei rituali 40 colpi (39 se graziato 1) ne inflissero 120, poi nessun condannato veniva imposta la corona di spine, e a Gesù gli fu dato l’onore di portare per intero la croce. – Tutto documentato dalla Sindone –
    Ci pensò allora la vergine Maria col levarsi il velo dal suo capo e consegnarlo a Longino perché venisse dato a Gesù, il quale conoscendo che era di Sua Madre, se lo avvolse con cura annodandolo ben stretto.
    Il Gesto della Sua Mamma (forse oggi non si comprende più il significato) Gli costò il disonore di perdere l’illibatezza per una vergine col togliersi il velo. Risparmio le scellerate offese che vennero pronunciate per tale gesto dai presenti avidi di vedere nudità.
    Ma così fu, come la Santa Vergine avvolse il corpo di Gesù appena nato, lo avvolse anche nell’ultimo atto della Sua vita.
    Tutto ciò lo prova e lo testimonia la Sacra Sindone, che non mentisce e non nasconde nulla della Verità, e se la verità si cerca, la si legga con il cuore e scientificamente.

  4. Caro armando, tu sei una persona illuminata e i tuoi interventi sono sempre gradevoli. Fraternamente ritengo però che stavolta ha prevalso in te quella componenti che non certo ha dato retta alle menzogne ma certamente alle fiabe si. Quel che hai scritto non ha riscontri su fonti cristiane e la verità ci fa liberi, non le fiabe seppur gradevoli da ascoltare. Per portarti un esempio i vangeli apocrifi sono stati scartati dalla chiesa poiché troppo immaginifici e sicuramente oltre l’acqua sporca e’ stato gettato anche il bambino, cioè piccoli preziosi frammenti di verità buona. In amicizia. Tuo amico Mario

  5. Cari Armando e Mario, sto leggendo i libri che compongono l’opera “ L’Evangelo come mi è stato rivelato” scritto dalla mistica viareggina Maria Valtorta, che immagino tu, Armando, conosca bene e tu, Mario, non ancora. Considerare quest’opera semplicemente un romanzo mi pare irragionevole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: