Circondati

Nunc videbitis turbam quae circumdabit me

E’ difficile qualche volta togliersi l’impressione di essere circondati dal male e dall’ingiustizia. La cattiveria delle persone, l’egoismo, la sopraffazione sembrano essere la cifra del mondo, la sua espressione più comune. Chi è stato lasciato dal coniuge per una botta di testa, per un capriccio. La condanna da parte di una giustizia nella migliore ipotesi approssimativa e superficiale, nel peggiore maligna e interessata. L’amico traditore, il subdolo confidente. Il collega interessato solo alla carriera che ti accusa per brillare. E così via, e così via.
Un male senza spiegazione, intenzionale, ingiusto e irrimediabile, che devasta quanto ti è caro, che sembra macchiare senza rimedio la tua vita.

Circondati da ogni parte, e tutti che sembrano dire: che aspetti? Vieni con noi, collabora con noi. Vedrai che sarà meglio, che vivrai senza tanti assilli. Quando sarai dei nostri, avrai la pace che cerchi, avrai tutti i vantaggi. Troveremo qualcun altro da schiacciare, qualcun altro da prendere in mezzo. Lo troveremo insieme.

E nel momento buio ti domandi se veramente sei tu il fesso, se quella vita senza verità e senza morale non sia la migliore. Se gli ingiusti non balleranno sulla tua tomba.

E sei lì, sulla soglia, il piede incerto.

Poi qualcuno ti mette una mano sulla spalla, e ti dice, amico, non vedi? Ti paiono felici, questi che hanno scelto il male, la menzogna? Guardali bene. Sono molto più rosi di te, divorati da dentro. Guarda la triste fine che fa chi di loro inciampa, spolpato senza rimpianti. Guarda i loro volti, i loro occhi, se non distolgono lo sguardo. Ti sembra gioia?

Tutto quello che guadagnano con il male si muterà in niente. E anche loro.


Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 20 marzo 2015 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Nel momento buio,” il nemico” cerca di insinuare il dubbio, è vero, ma bisogna resistere alla prova. Buon cammino.

  2. L’ha ribloggato su Luca Zacchi, energia in relazionee ha commentato:
    E’ difficile qualche volta togliersi l’impressione di essere circondati dal male e dall’ingiustizia. La cattiveria delle persone, l’egoismo, la sopraffazione sembrano essere la cifra del mondo, la sua espressione più comune. Chi è stato lasciato dal coniuge per una botta di testa, per un capriccio. La condanna da parte di una giustizia nella migliore ipotesi approssimativa e superficiale, nel peggiore maligna e interessata. L’amico traditore, il subdolo confidente. Il collega interessato solo alla carriera che ti accusa per brillare. E così via, e così via.

  3. “Circondati da ogni parte, e tutti che sembrano dire: che aspetti? (…) Quando sarai dei nostri, avrai la pace che cerchi, avrai tutti i vantaggi. Troveremo qualcun altro da schiacciare, qualcun altro da prendere in mezzo. Lo troveremo insieme.”

    Proprio la logica del branco, dello stormo di cavallette che prima ha creato quel deserto ghiacciato, e poi in cambio di un po’ di calore e (apparente) sicurezza, ti impone il più subdolo e feroce dei razzismi prevaricatori e, intrinsecamente, sterminatori.
    Almeno i nazisti e i guerriglieri dell’Isis lo dicevano e lo dicono chiaramente: wir ueber alles! Tutti quelli che non sono “wir”, “noi”, dritti dentro i forni o a respirare il Zyklon B o il proprio stesso sangue ‘impuro’!
    Ultimamente qui da noi nemmeno vincono Sanremo le canzoni che osano intitolarsi “Sincerità” — peraltro abbondantemente confusa con spontaneità e istintività autoreferenziale. Ma tant’è: basta la parola, a portare scalogna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: