Un abito deplorevole

Dal Vangelo secondo Mattia, l’apostolo che non c’era

Gesù riprese a parlar loro in parabole e disse: «Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio. Ma quanti erano invitati non vollero venire, così il Re disse ai suoi servi: Il banchetto nuziale è pronto, ma gli invitati non ne erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze. Usciti nelle strade, quei servi raccolsero quanti ne trovarono, buoni e cattivi, e la sala si riempì di commensali. Il re entrò per vedere i commensali e, scorto un tale che non indossava l’abito nuziale, gli disse: Amico, come hai potuto entrare qui senz’abito nuziale? Quello ammutolì per un istante, poi replicò: “Hey, sire, guarda che non è colpa mia, mica era scritto sull’invito, non sapevo che ci si dovesse cambiare il vestito per stare qui, ho lavorato fino a tardi e non sono riuscito a passare di casa per cambiarmi, e comunque il mio abito nuziale è in lavanderia. Mica vorrai farmi storie adesso, eh? Sii un po’ elastico. A proposito, complimenti per i canapé.”
Il Re lo guardò per un momento, poi disse” [il frammento si interrompe bruscamente]

Vedi anche Mt 22

banchettonozze

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 21 ottobre 2014 su Apocrifatti, diavolerie e cattiverie, fiaboidi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 11 commenti.

  1. Hanno trovato anche un´altro codice con quel brano, ma sembra che sia stato modificato volutamente in tempi di aggiornamento. Tutto va uguale fino alla risposta dell´invitato. In questa versiones risponde ” Vengo dalle periferie, ho avuto una vita disgraziata che non mi ha mai permesso di comprami un abito da festa, prima dovevo campare e cercare d godere un pó non ti pare? Mica mi starai chiedendo di essere un eroe?

  2. Giusto recentemente una persona “studiata” delle Bibbia mi diceva a proposito di tale parabola (quella canonica) che al tempo quando preparavano i banchetti ti davano loro una veste bianca da indossare per proteggere i vestiti, quindi non averla indosso significava proprio averla rifiutata.

    Io ne deduco una conferma del fatto che la dannazione derivi da un nostro rifiuto ad essere perdonati, non certo da una condanna.

    Non c’entra molto con l’intenzione del tuo post ma mi sembra interessante.

  3. Invece c’entra assai, Aleudin.

  4. Bella la…(s)parabola di Berlicche, ma la puntualizzazione di Alèudin è una vera bomba.
    Perciò grazie a tutti e due.
    marilù

  5. Evidentemente non ho capito il post.

  6. Grazie Alèudin, davvero interessante la puntualizzazione. Per nostra fortuna non hai capito il post…!

  7. Il post fa parte di tutto il lavoro che sto facendo da qualche mese a questa parte per cercare di capirne di più sulle questioni che agitano la Chiesa in questi giorni. Sto andando di parabola in parabola per capire cosa Gesù abbia veramente detto di fare. Ha salvato l’adultera, dicendo “neanch’io ti condanno”? Vero, ma poi le ha detto di non peccare più. Non scaccia colei che piange ai suoi piedi, se pur “malafemmina”, ma perché piange ai suoi piedi. Il padre ha accolto il figlio licenzioso? Sì, ma lui è tornato a casa. E questo re raccatta che tutti quelli per strada…ma se non hai l’abito nuziale, se non partecipi alla festa, se vuoi scroccare e basta allora non fai parte di questo luogo e meriti di esserne scacciato. Perché vuoi essere tu a decidere cosa si debba fare, e non il padrone della festa.
    Nessuno ti caccia, anche se sei un mendicante lercio: ma devi avere quell’abito nuovo.
    Ha detto non devi giudicare, ma solo se “non vuoi essere giudicato”.

  8. Non è che abbia seguito con attenzione capillare il dibattito, ma… non è che forse certe persone si chiedono se si possa rivedere il dress code di questo matrimonio, fermo restando che non ci si può proprio arrivare in pigiama o con la tuta da lavoro macchiata di vernice?

    Per dire, io ai matrimonio non metto neanche la cravatta, probabilmente cinquant’anni fa sarebbe stato inaccettabile.

  9. Quente, non metti la cravatta ma sai che questo ai giorni nostri è accettato. Ma se sapessi che è inaccettabile e ti presentassi ugualmente senza cravatta ti difenderesti con le parole riportate dall’ “apostolo che non c’era” o con quale altro argomento?

  10. Un grazie a Berlicche per il post e a tutti i commentatori, in particolare (non me ne vogliano gli altri) a quel “cattivello” di blaspas59 e ad Aleudin per la fantastica precisazione.
    Oggi mi serviva proprio qualcosa del genere.

  11. Caro Blaspa59

    Hanno trovato vicino Gerusalemme anche un´altro codice con quel brano. Tutto va uguale fino alla risposta dell´invitato con la sua espulsione e con il Re che desolato dice “….molti sono chiamati, ma pochi eletti».

    Al che un servo dice al Re “Ma maestà, ci sono 1000 invitati, li ho contati, e un solo uomo viene espulso per indegnità, perché questa sua tristezza?”.

    A questo punto il papiro si interrompe, ma se ne deduce che il commento di Dio non è statistico ma passionale e quell’unico radiato per un padre si traduce … che su 1000 chiamati 999 restano nel festeggiamento, e quindi molti (1000) sono i chiamati ma pochi (999) sono gli eletti … questo è proprio il cuore e la preoccupazione di un padre che, essendo un pessimo matematico, sa contare soltanto fino a uno, e gli esempi evangelici di questo tipo non mancano. Quell’uno che non entra riesce a rattristarlo e a fargli sembrare pochi perfino quei 999 che sono entrati !!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: