Il gioco

E’ strano. Una squadra di calcio in fondo sono solo una dozzina di estranei che si tirano una palla, con un nome collettivo a designarli che in fondo ha ben poca attinenza con la nostra vita, da qualsiasi parte si guardi. Che vincano o perdano non cambia nulla, di ciò che siano. Non è che possiamo essere orgogliosi per quanto loro fanno. Esattamente, cosa c’è da essere orgogliosi?

Eppure stiamo alzati a guardarli, facciamo il tifo, gioiamo quando segnano.

E ignoriamo invece quanto ci dovrebbe essere caro, vere esistenze in gioco, la realtà a cui apparteniamo. Ci sembra lontana. Meno reale della finzione.

Quanto siamo strani noi uomini, che preferiamo le palle a ciò che è vero.

 

 

Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 12 giugno 2014 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Parole sante, Berlic, PAROLE SANTE!

  2. Berlicche, secondo te che differenza c’è tra la tua squadra di calcio e i tuoi colleghi di lavoro, i tuoi compaesani, i tuoi connazionali? Non si tratta in tutti i casi di persone che cercano di lavorare insieme per raggiungere un risultato comune? Nel caso della squadra queste dinamiche sono più comprensibili ed i risultati facilmente misurabili, quindi è più facile sentirsene partecipi.

  3. …è anche vero che una dozzina di pagati
    che fanno il loro gioco, si facciano gioco di noi
    col farci ridere o piangere… semplicemente per gioco.

    Mentre restiamo indifferenti a una dozzina di Apostoli
    che possono farci ridere o piangere… ma non per gioco.

    Purtroppo per l’uomo, quando non è più un gioco,
    la verità gli rompe sempre… le palle da gioco!

  4. Berlicche, sapevi che nel 1985 il card. Ratzinger si era espresso sul gioco del calcio e sui Mondiali? Scrisse tra l’altro: “Il calcio insegna una leale rivalità, dove la regola comune, cui ci si assoggetta, rimane l’elemento che lega e unisce nell’opposizione. La libertà del gioco, se questo si svolge correttamente, annulla la serietà della rivalità. Assistendovi, gli uomini si identificano con il gioco e con i giocatori, e partecipano quindi personalmente all’affiatamento e alla rivalità, alla serietà e alla libertà: i giocatori diventano un simbolo della propria vita; il che si ripercuote a sua volta su di loro: essi sanno che gli uomini rappresentano in loro se stessi e si sentono confermati. Naturalmente tutto ciò può essere inquinato da uno spirito affaristico che assoggetta tutto alla cupa serietà del denaro, trasforma il gioco da gioco a industria, e crea un mondo fittizio di dimensioni spaventose. Ma neppure questo mondo fittizio potrebbe esistere senza l’aspetto positivo che è alla base del gioco: l’esercitazione alla vita e il superamento della vita in direzione del paradiso perduto. In entrambi i casi si tratta però di cercare una disciplina della libertà; di esercitare con se stessi l’affiatamento, la rivalità e l’intesa nell’obbedienza alla regola. Forse, riflettendo su queste cose, potremmo nuovamente imparare dal gioco a vivere, perché in esso è evidente qualcosa di fondamentale: l’uomo non vive di solo pane, il mondo del pane è solo il preludio della vera umanità, del mondo della libertà. La libertà si nutre però della regola, della disciplina, che insegna l’affiatamento e la rivalità leale, l’indipendenza del successo esteriore e dell’arbitrio, e diviene appunto, così, veramente libera. Il gioco, una vita. Se andiamo in profondità, il fenomeno di un mondo appassionato di calcio può darci di più che un po’ di divertimento.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: