Per strada – II – Il bruto, per cominciare

All’InizioIl bruto, per cominciare – Naturalmente la divinità – All’anima – Lo spirito della cosa – Mangia questo totemMi divoro papà – Siamo fatti così – il genio e il desiderio – Non così in basso – E se fosse il giardino?  – Il momento dell’arrivo

Chi si avvicina allo studio delle civiltà, si accorge quasi da subito di una faccenda strana. Per quanto differenti e lontane tra loro possono essere le popolazioni, tutte, tutte quante hanno una certa forma di religione.

E’ ovvio che questo dovesse destare una certa forma di perplessità e disagio da parte di chi sosteneva come la religione non fosse altro che una sovrastruttura di comodo, un fardello ideato da pochi opportunisti, un incidente storico. E quindi verso la fine del XIX secolo si elaborarono un certo numero di teorie per giustificare questa assurdità. La convinzione comune era che i primitivi fossero in fondo poco distanti dalle scimmie, Darwin docet. E quindi che ti puoi aspettare da loro?

Eppure a chiunque abbia visto i dipinti delle grotte di Lascaux questa affermazione non può che sembrare indigesta. Per non parlare delle tribù che, nelle giungle sperdute di mezzo mondo, sono tecnicamente all’età della pietra ma sono composte di uomini non meno intelligenti di noi. Almeno, adesso ne siamo convinti; ma fino ad un secolo fa, anzi meno, l’articolo di fede degli scienziati era l’opposto, e chi osava dire che gli indigeni della Papuasia erano fratelli a noi e non biologiamente inferiori si beccava accuse di oscurantismo clericale, unite all’invito di mettersi al passo con i tempi. E già, perchè se no come si sarebbe potuto affermare che, al crescere dell’intelligenza umana, la religione doveva sparire?

Da dove era nata, però, questa spinta alla religiosità? Quale ne era l’origine? Forse poteva essere compreso studiando le civiltà antiche e, appunto, quelle contemporanee ma ferme ad uno sviluppo arcaico.
Sui dati raccolti da antropologi e studiosi in tutto il mondo, e spesso malgrado essi, furono avanzate quelle teorie sull’origine del fenomeno religioso a cui ho accennato. Le prenderemo brevemente in esame, e vedremo perchè non hanno retto alla prova dei fatti.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 7 ottobre 2009 su meditabondazioni, Per strada. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

  1. utente anonimo

    ..pure la caverna… o segui la traccia di Chesterton o sei davvero un geniaccio!

    Annarosa

  2. “chi osava dire che gli indigeni della Papuasia erano fratelli a noi e non biologiamente inferiori si beccava accuse di oscurantismo clericale”

    Hai in mente qualche particolare episodio/polemica?
    Ciao

  3. Di Chesterton ho letto quasi tutto, tranne quello…però anche geniaccio lo escluderei, quindi occorre trovare una terza via ;-)

    xCerutti: Sì, e spero di riuscire a ritrovare i pezzi.

  4. Se non vuoi detto geniaccio ok, ma almeno il merito prenditelo. Per me è simpatico quando inizi a dar forma a tutti quei link che in molti, o almeno io, si fa quando studiamo a scuola ma non ci permettono di fare… :)

  5. utente anonimo

    @2

    Io ce l’ho in mente! è capitato a me!

    Tokamak

  6. Per non menzionare il fatto che gli uomini di Neanderthal mettevano fiori nelle sepolture… :)

  7. utente anonimo

    "Hai in mente qualche particolare episodio/polemica?"

    "Fra qualche tempo avvenire, non molto lontano se misurando per secoli, è quasi certo che le razze umane incivilite stermineranno e si sostituiranno in tutto il mondo alle razze selvagge. Nello stesso tempo le scimmie antropomorfe… saranno senza dubbio sterminate. Allora la lacuna sarà ancora più larga, perché starà fra l’uomo in uno stato ancor più civile, speriamo, che non il caucasico, e qualche scimmia inferiore, come il babbuino, invece di quella che esiste ora fra un nero ed un australiano ed il gorilla." –

    (Charles Darwin, – L’origine dell’uomo)

    FigliolProdigo sloggato :)

  8. Nei prossimi post della serie, specie nel secondo e avanti, farò qualche citazione opportuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: