Insabbiati

Talvolta la nostra vita non è che un continuo sprofondare nelle sabbie immobili.


Annunci

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 11 giugno 2009 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

  1. ?!
    So che c’è un motivo per cui hai scritto “immobili”, però non riesco a capire quale. :|

  2. Credo voglia dire che sprofondiamo anche nelle situazioni più semplici, quelle dove non dovremmo avere alcun problema se avessimo un aiuto esterno.

  3. E quando sei quasi al “dunque”….. arriva una mano forte che ti afferra e porta su…

  4. “Non c’è nulla di più triste dell’alba di un giorno in cui nulla accadrà” (Pavese).
    “Ognuno sta solo sul cuor della terra – trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera” (Quasimodo)
    “Deserto e vuoto, deserto e vuoto. E tenebre sulla faccia dell’abisso” (Eliot)

  5. utente anonimo

    Berlic spiega meglio!

  6. Acc, cerco di fare un aforisma fulminante e poi devo scrivere volumi per spiegarlo! Scommetto che Wilde non aveva di questi problemi! ;-)

    Chi pensa di potere, anzi, dovere fare tutto da sè, si scontra presto con due fenomeni: primo, scopre che le sue energie sono limitate, e quindi presto o tardi deve tirare i remi in barca, accontentarsi, perchè non è in grado di smuovere cose tanto più grandi di lui; secondo, si trova solo.
    Il risultato è descritto ad esempio da Guccini nella sua canzone “Stanze di vita quotidiana”.
    Magari ne parlo un po’ di più oggi.

  7. Gh! Anche con la spiegazione tua c’ho messo 1ora e passa a capire il link con il post ad effetto… forse Wilde non aveva problemi a farsi capire e tu si (ma non credo), però non sarà mai deprimente quanto non capire anche se viene fornita una spiegazione.
    ;P

  8. Perchè Wilde metteva in soggezione la gente, e tu no.
    E’ buono, nel nostro “sporco” ;-) lavoro.

  9. utente anonimo

    sei molto zen oggi berlik

  10. utente anonimo

    “Or poserai per sempre,
    stanco mio cor.
    …..
    …..Amaro e noia
    la vita, altro mai nulla; e fango è il mondo.
    ….
    ….Al gener nostro il fato
    non donò che il morire. Omai disprezza
    Te, la natura, il brutto
    Poter che, ascoso, a comun danno impera,
    E l’infinita vanità del tutto.”

    (G. Leopardi: “A se stesso”)

    ******
    “Vanità delle vanità, dice Qoèlet,
    vanità delle vanità, tutto è vanità.
    ………..
    Ciò che è stato sarà
    e ciò che si è fatto si rifarà;
    non c’è niente di nuovo sotto il sole.”
    (Ecclesiaste, 1)
    ——–

    Diogene2

  11. Siamo sicuri che è sabbia? Per precauzione… non fate l’onda!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: