Eluana, e le parole

Mi mancano le parole.

Quando il diritto è storto, quando si nega la possibilità della libertà in nome della libertà, quando si nega la speranza in nome della speranza;

quando si uccide chi non è considerato degno in nome della sua stessa dignità, quando non si chiama uomo ciò che uomo è, quando si chiama pietà la crudeltà;

quando l’uomo è fatto dalla legge ed è disfatto dalla stessa legge, quando si definisce civiltà ciò che nega la base della civiltà stessa, quando si pensa di essere padroni della vita solo perchè si è dispensatori della morte,

allora per definire tutto questo mi mancano le parole, perchè le parole si mostrano ingannatrici quando sono usate con malizia o ignoranza per deformare ciò che è.

Quindi starò in silenzio per un po’, e pregherò.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 14 novembre 2008 su Maggiori, meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 112 commenti.

  1. Io non ce l’ho un dio da pregare ma sono d’accordo con ogni parola di questo post. Mi fa paura una sentenza così e mi fanno paura tutti quelli che la festeggiano.

  2. Grazie, KeiYuki.

  3. sinceramente, dove è lo scandalo? una ragazza afferma che, in caso di coma senza ritorno, avrebbe preferito essere lasciata morire piuttosto che vivere in quelle condizioni. Il padre si impegna per 16 anni al fine di esaudire il desiderio della figlia;nella nostra costituzione è scritto che è nostro diritto rifiutare le cure e i trattamenti sanitari che non vogliamo. quindi?

    saluti f.

  4. http://polit[..] Abbiamo fame e sete: ora vogliamo la legge Eluana Englaro. Quello che sta accadendo ci sconcerta, turba le nostre coscienze, non ci lasca tranquilli. Che società é mai questa che, in nome di un falso pietismo, uccide la vita? La menzogn [..]

  5. Abbiamo fame e sete: ora vogliamo la legge[..] Eluana Englaro. Quello che sta accadendo ci sconcerta, turba le nostre coscienze, non ci lascia tranquilli. Che società è mai questa che, in nome di un falso pietismo, uccide la vita? La menzogna chiama ciò "diritto", &qu [..]

  6. Abbiamo fame e sete: ora vogliamo la legge[..] Eluana Englaro. Quello che sta accadendo ci sconcerta, turba le nostre coscienze, non ci lascia tranquilli. Che società è mai questa che, in nome di un falso pietismo, uccide la vita? La menzogna chiama ciò "diritto", &qu [..]

  7. Il vero scandalo è che solo in Italia ancora non abbiamo una legge sul testamento biologico.

    Questo è il vero scandalo.

  8. Abbiamo fame e sete: ora vogliamo la legge – Editoriale Samizdat[..] Inserito da Vilma il Ven, 11/14/2008 – 09:23 Eluana Englaro. Quello che sta accadendo ci sconcerta, turba le nostre coscienze, non ci lascia tranquilli. Che società é mai questa che, in nom [..]

  9. Il vero scandalo, lo scandalo dei bempensanti, è il malato in quanto tale. Ricorda loro che dovranno morire, e questa da’loro molto fastidio…

    Mi fa una grande rabbia vedere La Repubblica che fa il suo sondaggino ad uso interno titolando che Eluana è in coma irreversibile. Peccato che non sia vero… altra cosa è lo stato vegetativo, ma al giornalista non interessa di certo la realtà, bensì il titolone ad effetto no? Vendere, vendere, vendere…

    Levate cibo e acqua anche al giornalista, per piacere….

  10. l’orrore delle nuove barbarie sta calando sulmondo – resistenza. preghiera.

    cp

  11. Icaro, il vero scandalo ripeto è avere uno stato che non decide.

    In tutti gli altri paesi Europei hanno una legge sul testamento biologico, perchè in Italia non si può avere una legge del genere?

    Voglio essere libero di decidere della mia vita.

    Quanto al sondaggio mi sa che il popolo è a favore (Vedasi il sondaggio su raiuno dove oltre l’80% è favorevole alla sentenza).

    Ma questa non è una novità. La maggioranaza del popolo è favorevole al testamento biologico.

  12. “Voglio essere libero di decidere sulla mia vita”
    Peccato che non lo puoi essere. Perchè la vita non dipende da noi. Oggettivamente. Non abbiamo deciso di nascere, non abbiamo scelto in che secolo trovarci a vivere, abbiamo una certa faccia senza possibilità di cambio, e non abbiamo neanche potuto esprimere una preferenza in merito al nostro Q.I.; padroni di che?
    Di ammazzarci? Di rinunciare alla vita piuttosto che accettare di averla dipendendo?

  13. Il mio cuore è triste. Silenzioso come una casa quando si è seppellita una persona cara.

    Ho bisogno di Riparare, Implorare con la faccia a terra, il perdono di Dio.

    Abbiamo spalancato le porte alla Morte, non più Sorella ma brutale Legge.

    Faccio mie le tue parole, Berlic, perchè solo degli occhi che ti sanno guardare e un cuore che ti sa amare

    sapranno ridarci il gusto della Vita.
    Mi sono permessa di riportare il tuo post sul mio blog. Ti ringrazio.

  14. Bellissimo post.
    Preghiera, fiduciosa preghiera. Ma anche testimonianza. Perché se c’è qualcuno che dice “Io non ce l’ho un dio da pregare ma sono d’accordo con ogni parola di questo post”… bene, è lì, nella coscienza di questo qualcuno, che è onesto con se stesso, che, garzie a Eluana, lavora Dio. E prima o poi si manifesterà quale è: Padre buono, Onnipotente e Misericordioso.

  15. x f.: mio zio mi diceva sempre, quando ero piccolo, che mi avrebbe lasciato i suoi soldi. Poi, quando è morto, non ho visto una lira. Non aveva scritto niente, e nessun tribunale accetterebbe di darmi del denaro anche se portassi le prove che mi era affezionato, e anche se ci fossero dei testimoni che confermassero che me lo aveva detto. A ragione.
    Quindi i giudici hanno ritenuto la vita meno importante dei soldi.
    Se leggiamo le motivazioni della sentenza, poi, sono aberranti, in quanto sostengono che la dignità di una persona sta nell’essere sano. La dignità, insomma, decisa per legge.
    Che acqua e cibo non siano cure lo capirebbe anche il più disgraziato dei laicisti. In base a quella sentenza, poi, di fatto si autorizza il suicidio di chiunque non possa o non voglia nutrirsi autonomamente.
    Pietà l’è morta, come direbbero i miei nonni.
    Asmodeo, rinnovo per l’ultima volta l’invito a firmarsi ed andare in Cina a vedere come si sta bene là. O nella “civilissima” Olanda del testamento biologico, che ammazza i suoi vecchi e suoi bambini e i suoi malati.

  16. Non amo il pensiero religioso, non mi piace la maggioranza dei tuoi post, ma questa volta devo dire che sono d’accordo con te! Come si fa ad avere il coraggio di togliere il sondino? O, allargando il discorso, come si fa a togliere gli organi ad una persona che è ancora calda e respira? Non lo so. Non lo so se Eluana è viva o praticamente morta, però so che la legge in caso di dubbio assolve e non condanna. Qui condanna…. Ma vorrei fare una considerazione più generale (che nasce da 6 mesi di frequentazione di una rianimazione): mi sembra ci sia una “sindrome da frankestein”. La scienza ha trovato il modo di portare la vita anche oltre il naturale, mantiene in vita cadaveri! Oltre la soglia del naturale. Ma i miracoli di quasta scienza sono imperfetti, come frankestein, e così consolida situazioni che non sono ne vita ne morte. Beato il tempo in cui c’era la buona morte sul letto di casa propria.
    Astaroth

  17. Io di parole ne ho due:

    “Signore pietà”

    Il_grande_FraTollo

  18. una follia può essere messa a posto soltanto da un’altra follia. Spero che in futuro si riuscirà ad evitare situazioni così tristi.

    FF2

  19. Però in quei tempi la vita media era di 40 anni, e la mortalità infantile a livelli altissimi. Interventi chirurgici e dentari venivano fatti senza anestesia (magari ubriacando un po’ il paziente) e non c’erano cure palliative.
    Da questo punto di vista non rimpiango i tempi che furono.
    Non si può dire che gli uomini abbiano oggi da sopportare mali insoliti che non abbiano già sopportato i nostri padri; ci si può anzi chiedere quando i mali che ci colpiscono oggi raggiungano la misura di quelli che sappiamo sopportati dai padri. Eppure si trovano molti che si lamentano del proprio tempo giudicando migliore quello dei nostri padri; ma se si potesse farli tornare a quel passato, anche di quello si lamenterebbero: in realtà uno giudica felice proprio il tempo passato perché, in quanto passato, non è ormai più suo (Sant’Agostino, Discorso 346/C).

  20. L’alimentazione e l’idratazione artificiali sono terapie mediche.

    Tanto è vero che è richiesta la prescrizione del medico.

    La stessa terapia sottende un sapere scientifico che solo personale medico può operare.

    Ecco dimostrato che l’alimentazione e l’idratazione artificiale sono terapia.

    Tuttavia il problema non è se considerare questa o quella terapia.

    Il vero problema ripeto è che in Italia manca una legge sul testamento biologico.

    Se Eluana avesse avuto la possibilità di mettere nero su bianco la sua volontà tutto questo “putiferio” non ci sarebbe stato.
    Si spera solo che il Parlamento rinsavisca e metta in cantiere una legge sul testamento biologico.

    Legge di civiltà di cui gli altri Paesi Europei si sono dotati già da anni…

    A80

  21. Qualcuno qui ha scritto: “Che acqua e cibo non siano cure lo capirebbe anche il più disgraziato dei laicisti”

    Anche questo è opinabile:

    “Si discute con molta foga intorno alla nutrizione e all’idratazione artificiali: gli oppositori vorrebbero escludere la possibilità di decidere al riguardo. Sono mezzi ordinari e assistenziali – dicono – e questo dovrebbe implicarne la prescrizione [al di là delle volontà del diretto interessato e/o dei familiari]. Lo scontro avviene principalmente sul loro statuto: trattamenti medici oppure no? Questa discussione è disonesta, oltre che inutile al fine di espropriare il paziente della decisione. Disonesta perché le associazioni mediche di nutrizione parenterale, nazionali e internazionali, la definiscono un trattamento sanitario; ignorarlo suscita qualche perplessità. Inutile perché, anche se fosse un trattamento non medico, non dovrebbe essere coercibile. L’alimentazione naturale si può rifiutare – lo sciopero della fame è un diritto garantito anche ai detenuti – e nessuna azione può essere imposta, anche se non è di carattere medico. Una carità imposta sarebbe una gran stravagante contraddizione! Negando la possibilità di rifiutare la nutrizione (o l’idratazione) si limita ingiustamente la libertà di rifiutare il cibo o la libertà di movimento”

    (Chiara Lalli, “Il paziente non è una bambola gonfiabile”, Diario 31/10/08).

  22. Caro anonimo forse non hai capito…E’ inutile portare argomenti validi per i cattolici:

    “la sofferenza di Eluana, già purificatrice per la sua anima, è mistero di redenzione per altre anime, in quanto inserita in quella di Cristo Redentore, nel Corpo Mistico, attuando così quello che diceva S. Paolo:
    “Compio in me quello che ‘manca’ alla Passione di Cristo”.

    Questi ragionano secondo criteri “logici” diversi e la cosa grave è che vogliono imporli a tutti.

  23. Ma secondo voi, anonimi precedenti, un anoressico deve essere lasciato morire perché ne ha diritto?
    Perché chi è malato di anoressia viene assistito in centri specializzati per “costringerlo” ad alimentarsi?
    Se proprio bisogna far fuori qualcuno, perché non con un colpo di pistola in testa? Lasciare morire una persona di fame e di sete è spaventosamente brutale.

    Asklepios

  24. @Asklepios ma che Eluana sia costretta a morire di fame e di sete è per colpa dei cattolici, perchè la pesante presenza cattolica in italia rende difficile se non impossibile tutelare i diritti fondamentali dell’uomo. Confrontare un malato terminale ad un anoressico è come al solito confrontare pere con mele…

  25. Ignoriamo i troll!!

  26. I diritti fondamentali sono stati esplicitati dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, che all’art. 3 dice:
    “Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.”
    Nella stessa dichiarazione non si parla mai di diritto al suicidio. E non vi è nessun trattato internazionale che consideri il suicidio un diritto fondamentale.
    Ed in questo caso non si tratta nemmeno di suicidio, ma di omicidio compiuto interpretando dichiarazioni che ognuno potrebbe fare o ha fatto: “preferirei morire piuttosto che ridurmi così”.
    Se la presenza cattolica in Italia fosse così pesante e liberticida non ci sarebbe stata la condanna a morte di Eluana per fame e sete. Quei giudici non erano certo cattolici.

  27. “Quei giudici non erano certo cattolici”.

    Probabilmente alcuni di loro possono anche essere cattolici, solo che per loro le chiacchiere da bar stanno a zero. Ci sono delle leggi da interpretare, c’è il fatto che siamo in una democrazia liberale e che parte di quello che è scritto in questi commenti cozza con i principi liberali, che il concetto di libertà personale per voi ha degli evidenti limiti e che una legislazione serie dovrebbe essere fondata su articoli di fede.
    E non vi trincerate dietro il solito “io ascolto tutte le opinioni, io faccio parlare, io rispetto”. Questo non è essere liberali, è essere più o meno urbani (=educati).

    E per sottolineare che non tutti i cattolici la pensano come voi c’è questa letterina:

    “Caro Beppino Englaro, scusa se mi permetto di darti del tu, ma abbiamo più o meno la stessa età e condividiamo la stessa sofferenza. Mi chiamo Mariella e sono la mamma di Luca, un ragazzo in coma da 13 anni e mezzo. Non ti ho scritto per giudicare la tua scelta di staccare la spina ad Eluana, la considero, infatti, coraggiosa. Sai che tua figlia avrebbe voluto così e sei convinto di rispettare la sua volontà. Ti ammiro perché hai un coraggio che io non ho mai avuto. Io spero sempre che Luca possa risvegliarsi, perché so che lui avrebbe scelto sempre e comunque la vita […]. Anche se i medici mi danno della matta, so che lui sente la mia presenza, e quando lo bacio o lo accarezzo, si emoziona e piange. Per stargli vicino ho dovuto lasciare il lavoro, ma sono felice della mia scelta […]. Ho imparato ad affrontare questi anni silenziosi e a parlare con lui senza avere risposte. Anche il nostro Papa Benedetto XVI ha affermato che «un uomo, anche se in come, mantiene appieno la sua dignità». Concludo ribadendo che rispetto la tua scelta coraggiosa e ti dico che i sono vicina e che spero un giorno di poteri conoscere […]. E, anche se la pensiamo tanto diversamente, ti invito a fare le scelte che ritieni più opportune. Un caro saluto da
    Mariella Meneghetti, Medesano (Parma)”

    (Lettera mandata a “Diario”, 31 ottobre 2008, con tagli della redazione)

  28. E riguardo agli anoressici, la legge italiana dice che un maggiorenne può rifiutare la cura. Se una donna anoressica maggiorenne non vuole curarsi nessuno può obbligarla a ricoverarsi e ad essere curata. Nel 2003 la Cassazione ha detto no al ricovero coatto in caso di anoressia. Prima di parlare dovreste informarvi un po’…

    Voi vorresti un mondo in cui a tutti siano somministrate le cure a forza? Anche il T.S.O. nei casi psichiatrici ha una durata limitata (7 giorni credo).
    E vi ricordate anni fa la donna diabetica che non volle farsi amputare un piede? Bene qualcuno invocò non solo il ricovero coatto ma anche l’amputazione coatta. Ma poiché la legge dice diversamente, la donna non voleva farselo amputare, ed è morta. Una scelta discutibile, che io non condivido. Ma una SUA scelta.
    La Costituzione italiana lo dice che si possono rifiutare le cure.

  29. A parte il fatto che qui, i troll cercano di spostare l’attenzione su questioni che non sono il nocciolo del problema…
    Il punto fondamentale è che nel caso di cui stiamo parlando si è deciso di trattare una PERSONA peggio di un ANIMALE. C’è gente che si batte per non far ammazzare un cane zoppo e qui invece si delibera sulla vita e sulla morte come se si stesse parlando di una piantina che non si vuole più annaffiare per mancanza di tempo. Nemmeno un condannato a morte (che ha fatto veramente del male) è destinato ad una cosa del genere: si becca un’iniezione che non fa nemmeno male. Ed è discutibile anche quella morte perché di morte si tratta. Nessun essere umano può privare della vita un altro. Se Eluana voleva morire si doveva buttare dal balcone. Non può lasciare detto “ammazzatemi”. Non è proprietaria della sua vita e a maggior ragione nemmeno chi ha deciso di toglierle gli alimenti.
    Comunque, grazie ad Asmodeo, ho scoperto che chi fa lo sciopero della fame ha il diritto di farlo e nessuno deve intervenire. Pertanto, Asmodeo, inizia a fare il tuo sciopero della fame per ottenere il testamento biologico. Certamente, faremo come ci hai detto e ti lasceremo morire senza cambiare nulla.
    Come dici? Ti sembra un controsenso?
    Ma è uscito dalla tua tastiera questo obbrobrio.
    Qualunque sarà la vostra risposta, la sostanza non cambia, soprattutto per noi cattolici discriminati (da voi). Per noi tutti la vita di ciascuno è importante in tutte le condizioni: coscienza, incoscienza, vegetazione, nelle prime fasi dello sviluppo, appena dopo il concepimento, se sei pazzo, se sei stupido, se sei cattivo, se hai detto che vuoi morire. È inutile che cercate di convincerci del contrario. Del tutto inutile. Non otterrete nulla.

  30. Lasciar morire di fame Eluana è uguale alla vicenda del conte Ugolino, che venne chiuso in una torre con i figli. Solo che oggi tutti dicono che la società medievale era barbara, mentre quella moderna è ad essa superiore. Per qual motivo lo sarebbe, visto che facciamo morire di fame gente che nel medioevo sarebbe stata curata in ospedali o in conventi? Nel medioevo nessuno si sarebbe mai sognato di dire quando una vita vale la pena di essere vissuta e quando no. Per certi versi, siamo inferiori ai nostri antenati medievali.

  31. “E’ stata una scelta di Eluana, non importa se non la condividiamo”. Io scelgo di mangiarmi un cadavere. E’ una mia scelta, non importa se la condividete o no. Chiaro?

  32. Stavo seduto nella ma postazione in ufficio, quando mi è arrivata la notizia della condanna capitale …ops!.. sentenza.
    E mi è affiorato davanti agli occhi l’urlo impotente dell’angelo de Il Cilelo sopra Berlino davanti al suicidio dell’anima in custodia.

  33. Chiarissimo. Però non ti aspettare che ti auguri “buon appetito”…. ti dirò chiaro in faccia che sei un antropofago.

    …è così anacronistico dichiarare che si sta togliendo la vita a una persona?

    La lettera a “Diario” è di una donna che ha sofferto molto, ma la butta molto sul sentimento. Il sentimento non cambia la verità delle cose: questo è un omicidio! Cambiargli il nome non cambierà la verità del fatto. Esistono solo interpretazioni? E i fatti, li abbiamo messi in soffitta?

    Come direbbero i comunisti di qualche loro caro combattente morto, io lo dico di una combattente ancora viva: ELUANA VIVE.

  34. “Non ti ho scritto per giudicare la tua scelta di staccare la spina ad Eluana, ” scrive la signora nella sua lettera a quella rivista.

    ecco come le falsità propugnate dai media e dalla lobby dei sostenitori dell’eutanasia (per gli altri, ovviamente) non permettono alla gente comune di sapere di quelo che si parla.

    io ho conosciuto un bambino che ha visstu per sei anni con un sondino perché non poteva nutrirsi normalmente. un bambino cresciuto perfettamente. per la lobby dell’eutanasia quel bambino avrebbe dovuto essere soppresso, se la decisione dei giudici per eluana è una decisione valida.

    cp

  35. La cosa che più mi impressiona è la foga che ci mettono alcuni a difendere la morte. Non un’opinione, ma proprio la morte. Niente mi leva dalla testa che il loro diavolo custode alla fine avrà una vacanza premio.

    A parte questo, non chiamiamo troll chi porta le sue ragioni. A ragioni occorre ribattere con ragioni (poi ci sono anche i troll, è ovvio…vero Asmodeo?)

    x”Matthew Hopkins” #21 e ss: benissimo, a nutrizione parenterale è trattamento medico. Peccato che Eluana non sia nutrita per via parenterale. Per intenderci, la nutrizione parenterale è quella per cui ti schiaffano il nutrimento in vena. Siccome non è che possano iniettarti brodo, ovviamente ci vuole quantomeno un dottore. Ma ripeto, qui il caso è diverso, e suggerirei quindi di informarsi un pochino.
    Per il resto (#27, #28): che siamo in una democrazia liberale non mi pare scritto sulla costituzione. Vorrei ricordare che democrazie puramente liberali nel senso che intendi sulla faccia della terra non esistono, in quanto in ogni dove l’assoluta libertà personale che invochi è limitata quando cozza con alcuni princìpi. Io non ho rispetto (mi spiace, non sono politically correct) per chi in nome della “libertà personale” permette la morte dell’indifeso. Per me la verità viene prima della libertà, e chi pensa di essere libero nella falsità è solo un prigioniero.
    Detto questo, vorrei sapere come ti comporteresti se dovessi incontrre uno che si sta per gettare da un ponte. Visto che per te la libertà è la cosa più importante, l’applaudiresti?

  36. Senti Berlic, tu hai richiesto serietà e argomenti.

    Te li stoi dando. Se poi state sempre a darmi del Troll per partito preso, non ci posso fare nulla.

  37. Stasera non commenta!!!

    Riprovo..
    Senti Berlic tu hai chiesto serietà e argomenti. Te li stoi dando.

    Se state sempre a darmi del troll per partito preso allora inutile continuare

  38. Detto questo, vorrei sapere come ti comporteresti se dovessi incontrre uno che si sta per gettare da un ponte. Visto che per te la libertà è la cosa più importante, l’applaudiresti?

    Lo lascio buttare dal ponte. D’altronde anche Dio rispetterebbe la libertà del presunto tuffatore o no?

  39. Ma è uscito dalla tua tastiera questo obbrobrio.
    Qualunque sarà la vostra risposta, la sostanza non cambia, soprattutto per noi cattolici discriminati (da voi). Per noi tutti la vita di ciascuno è importante in tutte le condizioni: coscienza, incoscienza, vegetazione, nelle prime fasi dello sviluppo, appena dopo il concepimento, se sei pazzo, se sei stupido, se sei cattivo, se hai detto che vuoi morire. È inutile che cercate di convincerci del contrario. Del tutto inutile. Non otterrete nulla.

    Io/noi/nessuno cerca di farvi cambiare idea.

    Vuoi vivere 10-15-20-30 anni attaccato a 2-3-4 macchine cavoli tuoi!!!
    Scrivi un breve testamento e la cosa sarà fatta.

    Però non puoi rompere le scatole a me che non ho nessunissima intenzione di vivere in quella maniera.

    Ti è più chiaro adesso il discorso? Nessuno ti/vi fila, nessuno cerca di farti cambiare idea.

  40. studio giurusprudenza da 4 anni e c’è una frase di ermogeniano che dice: “hominum causa ius consitutum est” (il diritto fu costituito a favore degli uomini). Ecco, quando il diritto si esaurisce in un atto autoritativo sia del parlamento che di un giudice tradisce il suo scopo e non serve ad altro se non ad essere gettato via ed essere calpestato dagli uomini. E’ l’uomo la cifra del diritto, l’uomo con le sue malattie, debolezze, fragilità nudità, povertà, misteriosa ed inviolabile-indisponibile dignità.

    Tutto il resto è prepotenza mascherata da diritto

    nico

  41. Tu puoi studiare quello che vuoi, ma non potrai mai violentare la libertà di scelta altrui.

    Il parlamento e i giudici non hanno fatto nessun atto autoritario, ma solo restituito al singolo massima dignità e libertà di scelta, che (nei limiti della libertà altrui) nessuna legge, nessuna religione o trattato può scavalcare

  42. (i) Il cibo ad Eluana viene dato con prescrizione medica ed è un trattamento sanitario, lo ha detto il padre di Eluana e lo ha confermato il medico che la segue in una intervista.

    (ii) Nella Costituzione non c’è il termine liberale. Ed infatti la democrazia italiana è poco liberale. Io la chiamerei una teocrazia rappresentativa.

    (iii) Certo che un suicida va fermato, ma attenzione: si può dire al suicida di non uccidersi, anche cercare di fermarlo fisicamente. Se però con il passare del tempo nella testa del suicida rimane la volontà di commettere lo sproposito? E se il motivo per suicidarsi nella sua mente rimane ben incastrato e valido? Io posso tenerlo d’occhio, posso segnalare alle autorità mediche di aiutare un depresso. Ma se non fosse depresso (visto che la depressione è una malattia ben precisa, va diagnosticata) e vuole comunque morire? L’unico strumento che va usato è quello della persuasione, perché la contenzione ha un limite. E poi in che modo va usata la persuasione; non credo che mi comporterei per tutti allo stesso modo. Io non sono cristiano (e non è che non sono cattolico, proprio non sono cristiano), quindi non ho l’ “obbligo” di amare l’umanità, io amo determinate persone. Altre le detesto cordialmente. Altre ancora se morissero o se si facessero fuori non mi dispiacerebbe affatto. Esempio: Haider, io ho goduto quando è morto, e quando si è scoperto che si scopava il vice, ho goduto il doppio, perché mi è sembrato come schizzetto di merda su lucida lapide.

    Ed , al commento 29 c’è scritto: “Se Eluana voleva morire si doveva buttare dal balcone. Non può lasciare detto “ammazzatemi””. Ecco siete voi che arrivate al paradosso di giustificare il suicidio, pur di non ammettere la possibilità di sospendere le cure ad una donna che non voleva essere mantenuta in uno stato vegetativo persistente. E non è il coma, il coma è qualcosa di transitorio; la persistenza con il coma non ha nulla a che fare.

  43. Perusuasione?! SEGNALARE alle AUTORITA’ MEDICHE?

    Ma di che diavolo stai parlando?! Di esseri umani o di oggetti?!

    Non c’è pensiero più deleterio, non c’è quasi atteggiamento più nocivo nei confronti della vita!.

    E’ proprio così al di là delle vostre capacità provare sentimenti???!!?
    Ma sentimenti veri?

    Hai mai visto qualcuno veramente depresso? Ci hai mai parlato? Hai mai sentito il suo parlare lento e confuso, quasi forzato?
    Gli hai mai sentito dire, dopo che aveva tentato il suicidio: “appena sveglio ero contrariato dal fatto che non ero riuscito a morire”?
    Sai quanto pesa sentire queste parole, soprattutto se a pronunciarle è una persona che ami?
    Tu lo lasceresti morire?! Non li invidio di certo i tuoi amici… ammesso che ne hai, sai … inizio a chiedermi se provi sentimenti per qualcuno, se li hai mai provati o se sei già riuscito a rendere il tuo cuore più vecchio e duro di una “pietra da ammaccare”.

    Le “autorità mediche” possono aggiustare la “macchina-corpo”, la “persuazione” può bloccare solo momentaneamente il desiderio di morte…
    ma ti posso ASSICURARE che è solo l’Amore Vero che ti salva, quell’Amore che si trasmette tramite i familiari e gli amici che ti stanno intorno. Solo così chi è triste ritorna a sorridere, a desiderare di alazarli dal letto, di uscire a fare qualcosa… e sai cosa è sempre lì in agguato che rischia di rifarli cadere in depressione? L’attegiamento di persone come te, che sono incapaci di amare e/o di concepire il valore della vita come qualcosa che non dipende dall'”efficienza” fisica e/o mentale del soggetto.

    I cristiani amano, perchè hanno visto che è giusto ed è bello farlo, perchè hanno capito il valore dell’Amore vero. E’ veramente così difficile per te(voi) capirlo?

    Spero per te che incontrerai qualcuno che ti sappia aiutare…


    Scusa berlic ma non ho retto più… purtroppo la teoria dell’inversa proporzionalità viene confermata sempre di più.

    Crazy

  44. Sento che parli per aver osservato molto e da vicino tale situazione, crazy…

    I nostri amici che non sono d’accordo su questa posizione, sono affetti da poca osservazione (e molto ragionamento…). Quanta gente sproloquia da sana e, da malata, si attacca al sondino come a un’ancora di salvezza…!

    Coraggio. E’ solo questione di pochi anni, per tutti. E poi potremo mettere in atto i nostri propositi, foschi e meno foschi. E vedremo dove casca l’asino.

    (Lo dico con la certezza che ho paura di morire, così come ce l’ha ogni esser umano. Lontana da me ogni forma di superbia!)

  45. La cosa più comica è che i cattolici accusano noi atei di essere materisalisti e scientisti.

    Mentre i veri materialisti sono loro, che vogliono dare tutto il potere ad una macchina cui viene addirittura attribuito un connotato di naturalità.
    Per quanto riguarda la presunta naturalità dell’alimentazione e idratazione artificiale sono da segnalare le opinioni dell’American Academy of Neurology e della British Medical Association.
    Entrambe giungono alla conclusione che l’alimentazione e l’idratazione in determinate condizioni (come quella di Eluana) debbano essere considerati trattamenti medici.

    Inoltre, secondo la costituzione italiana nessuno possa essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge (art. 32) e non dimentichiamo che l’Italia ha ratificato nel 2001 la Convenzione sui diritti umani e la biomedicina (L. 28 marzo 2001, n.145) di Oviedo del 1997 che stabilisce che i “desideri precedentemente espressi a proposito di un intervento medico da parte di un paziente che, al momento dell’intervento non è in grado di esprimere la propria volontà, saranno tenuti in considerazione”.

    Sul fatto che l’opinione pubblica sia in massa favorevole al testamento biologico non vi è nessun dubbio. TUTTI i sondaggi di questi giorni danni percentuali di favorevoli vicine all’80%.

    Quanto al fatto che la nostra sia una vera democrazia ho i miei dubbi. Abbiamo nel nostro Stato la presenza del VERO governo ombra che dirige quello in carica… altro che Veltroni & compagni.

    Ed è proprio questa la ragione per cui solo in Italia non è possibile avere leggi di civiltà già in vigore da anni in tutti gli altri Stati.
    Ma le cose stanno lentamente ma rapidamente cambiando. Se il governo non decide, lo faranno o la magistratura o la Corte Europea.
    Non dimentichiamo che facciamo parte dell’Europa, abbiamo ratificato il trattato di Lisbona e la convenzione di Oviedo.

    Le legislazioni dei vari stati vanno inesorabilmente verso una convergenza di fatto (specie su quei temi eticamente sensibili).
    Se a ciò aggiungiamo che viviamo in un’epoca sostanzialmente secolarizzata e scristianizzata il gioco è fatto.
    Avremo un’Europa veramente civile,avanzata e LIBERA da quelle teocrazia che vorrebbero dirigere la vita del singolo. Non accetterò/remo mai che qualcuno possa dire cosa debba o non debba fare della mia vita.

  46. POST IT PER IL CARDINALE BAGNASCO. LA SCRIVA LEI PER FAVORE QUESTA LEGGE

    Giancarlo Fornari sul sito http://www.contrappunti.info

    (15.11.08) Egregio Cardinale, dopo averla impedita nella scorsa legislatura tramite le guardie svizzere presenti nella Commissione sanità del Senato, adesso Lei con le altre gerarchie vaticane insiste invece per una legge sul testamento biologico. Una legge, beninteso, fatta su misura delle “vostre” opinioni, come al solito “non negoziabili”, per impedire che la magistratura emetta altre sentenze come quelle sul caso Englaro. “Una legge – ha tenuto a precisare – fatta però in modo che rispetti dei limiti, valori assoluti e fondamentali, come ad esempio la volontà certa della persona, la responsabilità in scienza e coscienza del medico, e poi la distinzione chiara tra quelle che sono le cure e le terapie e le funzioni vitali come sono la nutrizione e l’idratazione”. In sostanza, una legge che impedisca al paziente di rifiutare l’alimentazione e l’idratazione artificiale e che dia in ogni caso al medico la possibilità di applicare o non applicare le disposizioni del testamento biologico: privandolo, così, di ogni significato. Caro Cardinale, perché a questo punto non fa una cosa, perché per evitare fraintendimenti non la scrive direttamente Lei questa legge e non la manda a Fini e Schifani, che dopo aver sentito i capigruppo ci metteranno un timbro sopra e la passeranno alla Gazzetta Ufficiale? Poi si potrà pensare, per queste materie, a un canale diretto tra la Cei e la Gazzetta, che eviti al Parlamento italiano di perdere tempo a discutere sui “valori assoluti” delle gerarchie vaticane. Con quei quattro soldi che prendono i nostri valorosi parlamentari, è giusto fare il possibile perché non si affatichino troppo.

  47. xHopkins, #42: C’è un mio raccontino, scritto qualche tempo fa, che descrive le conseguenze di questo tuo atteggiamento: http://berlicche.splinder.com/post/9366837/Inutile. Perchè se con quello che dici tu ti convinci che la persona vuole veramente ammazzarsi, allora dovresti aiutarla.
    Circa l’alimentazione, forse dovresti informarti un poco meglio: l’alimentazione avviene tramite sondino per comodità, non necessità.
    Ora, capisco che ti piacciano i paroloni tipo parenterale, liberale, teocrazia: ma non sarebbe meglio se tu stessi alla realtà e lasciassi da parte l’ideologia?
    Che tu non sia cristiano si vede. Un cristiano non è, o non dovrebbe essere, carico d’odio in questa maniera. Permettimi: in quel tuo mondo non vorrei viverci.

    Asmodeo, esattamente in cosa consiste il tuo contributo alla discussione a parte i proclami copincollati o gli insulti? Il prossimo di tal guisa verrà cancellato.

    Crazysketch, grazie.

  48. Scusa Berlic per caso sei in difficoltà?

    Come in cosa consistono i miei contributi?

    Ti ho dimostrato che l’alimentazione e l’idratazione artificiali sono terapie mediche e non lo dico io.

    Ti ho dimostrato cosa dice la costituzione e la convenzione di Oviedo (per giustificare la legge sul testamento biologico).

    Ti ho dimostrato che la maggior parte dei sondaggi ci dicono di una stragande maggiornaza del popolo favorevole al testamento biologico.

    Scusa ma stiamo parlando di testamento biologico o di cosa???

  49. Asmodeo, nel primo dei due commenti copincollati c’è una cosa vera:

    La cosa più comica è che i cattolici accusano noi atei di essere materisalisti e scientisti.

    Mentre i veri materialisti sono loro, che vogliono dare tutto il potere ad una macchina cui viene addirittura attribuito un connotato di naturalità.

    il cattolico è il vero materialista, perchè sta alla realtà materiale delle cose. Tu, e le simpatie che hanno scritto quei commenti, siete coloro che vogliono imporre il loro pensiero unico facendo stare zitti i cattolici. Non vi sapete rassegnare che qualcuno sia di opignone diversa alla vostra.
    PS: anche la vostra posizione è obsoleta e non aggiornata…
    http://www.samizdatonline.it/node/526

  50. La cosa tragica è che ogni giorno muoiono nel mondo migliaia di bambini per fame e sete, e nessuno dice niente.

    Con Eluana polemiche senza fine. E’ ovvio il fatto che non vogliono la legge sul testamento biologico.

  51. Asmodeo, non hai dimostrato niente, esattamente come due post non avevi capito niente della teoria degli insiemi. E’ un pio desiderio che quanto scrivi si tramuti in realtà.
    Dimostri solo la tua ignoranza e supponenza, e l’odio per la realtà. Proprio tu che mi dicevi tanto della sofferenza, è questa la soluzione che hai concepito? Eliminare fisicamente il sofferente perchè non ti disturbi più? Eliminare il cattolico che ti ricorda che sei anche tu mortale?
    Copincollare posizioni note o parlare dell’Afghanistan non sono contributi. Sono trollate. E quindi saranno trattate come tali.

  52. Difficoltà? E dove, esattamente sarei in difficoltà?
    In effetti una difficoltà ce l’ho: seguire i vostri sproloqui.
    Voi avete invece difficoltà di comprensione: si era detto no anonimi e OT. Tre commenti cancellati.

  53. L’unico provocatore qui è Crazy che deforma le mie affermazioni e finisce per insultare andando sul piano personale. Potrei rispondere alle sue squallide cattiverie ma per farlo dovrei mettere in piazza la mia vita privata. E quando si argomenta qualcosa non è corretto mettere in piazza i cavoli propri (i cavoli propri si mettono in piazza senza secondi fini). Crazy non sa cosa vuol dire “persuasione” se ha avuto una reazione così violenza. Gli consiglio lo Zingarelli.

    Allora potrei rispondere riguardo all’Amore dicendo quello che ho già detto: io posso provare rispetto per uno sconosciuto (finché non le conosco io ho un pregiudizio positivo verso le persone; poi mi faccio un’idea e mi comporto di conseguenza), rispetto che mi permette di aiutarlo se lui vuole minimamente essere aiutato. Ma se non vuole non posso legarlo alla sedia in nome dell’amore universale. Io non amo persone che non ho mai visto e mai conosciuto; voi amate tutti, ma amare tutti è come non amare nessuno. Quasi ogni giorno a Roma qualcuno si butta sui binari della Metropolitana. Dove siete, cristiani che amate il mondo? Avete una parola per questa gente? Non credo, voi vi concentrate sulle “star” (Eluana, ma anche nella sua diversità il caso Welby con la bella figura finale della gerarchia).

    Una cosa simile vale per il drogato: uno il drogato lo ascolta, gli parla, lo convince ad andare al Ser.T., gli dà medicine e comprensione. Se dopo tutto questo il drogato continua a drogarsi certo che è una sconfitta (in primo luogo per lui), ma non si può contenerlo e disintossicarlo a forza, sarebbe ledere la sua libertà. Poi possiamo dire che la libertà di drogarsi è più o meno abominevole (qui dipende da quanto si è liberali), ma in Italia esiste, perché i consumatori non vengono perseguiti per legge.

  54. Scusate, quello sopra sono io. Non mi ero firmato.

  55. Eluana, cari cattolici e laici statevene zitti[..] Pro memoria ai difensori della sentenza della cassazione. L’angelo della libertà on. Antonietta Coscioni radicale eletta nel Pd, che con grande veemenza difende la sentenza della cassazione richiamando con un più che irritante &quot [..]

  56. L’unico provocatore qui è Crazy che deforma le mie affermazioni e finisce per insultare andando sul piano personale. Potrei rispondere alle sue squallide cattiverie ma per farlo dovrei mettere in piazza la mia vita privata. E quando si argomenta qualcosa non è corretto mettere in piazza i cavoli propri (i cavoli propri si mettono in piazza senza secondi fini).

    Qui il provocatore sei tu che storpi i messaggi d’amore di Crazysketch e, con estrema perversione e cattiveria degna di un gerarca nazista, cerchi di trasformare il bene in male per sembrare dalla parte dei buoni. Non puoi mettere in piazza i tuoi fatti privati perché non conosci alcun significato della vita ne ha per te valore la vita degli altri. Ovvero pensi solo a goderti quello che hai da vivere sbattendotene altamente del prossimo. Inolte, visto che devi godertela, hai bisogno di sentirti eroe: prendi in considerazione battaglie ingiuste non iniziate da te e ti fai cavaliere oscuro dell’orrore sinistrorso anticattolico.

    Crazy non sa cosa vuol dire “persuasione” se ha avuto una reazione così violenza. Gli consiglio lo Zingarelli.

    Stai insultando direttamente. Consiglio a berlicche di rimuovere il tuo commento in quanto non rispetta la regola II.

    Allora potrei rispondere riguardo all’Amore dicendo quello che ho già detto: io posso provare rispetto per uno sconosciuto (finché non le conosco io ho un pregiudizio positivo verso le persone; poi mi faccio un’idea e mi comporto di conseguenza), rispetto che mi permette di aiutarlo se lui vuole minimamente essere aiutato. Ma se non vuole non posso legarlo alla sedia in nome dell’amore universale. Io non amo persone che non ho mai visto e mai conosciuto;

    Tipico menefreghismo, tipico cinismo, tipico egoismo, tipico male. Vatti a fare un esame di coscienza.

    voi amate tutti, ma amare tutti è come non amare nessuno. Quasi ogni giorno a Roma qualcuno si butta sui binari della Metropolitana. Dove siete, cristiani che amate il mondo? Avete una parola per questa gente? Non credo, voi vi concentrate sulle “star” (Eluana, ma anche nella sua diversità il caso Welby con la bella figura finale della gerarchia).

    Sei tu quello che non ama nessuno. La gente che non è malata di mente come te, se vede uno che si butta sui binari del treno cerca di salvarlo. TU FARESTI FINTA DI NIENTE. Tanto che te ne frega? Non lo conosci. Ovviamente dovresti aspettarti che la gente si comporti con te allo stesso modo. Odio e menefreghiso. È questo per te il concetto di “mondo migliore”? Ognuno che si fa i fattacci propri??

    Una cosa simile vale per il drogato: uno il drogato lo ascolta, gli parla, lo convince ad andare al Ser.T., gli dà medicine e comprensione. Se dopo tutto questo il drogato continua a drogarsi certo che è una sconfitta (in primo luogo per lui), ma non si può contenerlo e disintossicarlo a forza, sarebbe ledere la sua libertà.

    Perciò, secondo quello che dici tu, un serial killer che non ha capito la lezione deve essere lasciato libero di uccidere…
    Che dici? Il drogato è diverso?
    Se il drogato vuole la dose arriva anche ad uccidere per ottenerla.
    È chiaro che ormai stai vagheggiando delirante.

    Poi possiamo dire che la libertà di drogarsi è più o meno abominevole (qui dipende da quanto si è liberali), ma in Italia esiste, perché i consumatori non vengono perseguiti per legge.

    Non è tutto buono e giusto ciò che è legge. Quante leggi sbagliate ci sono? E tu giustifichi qualcosa perché la legge lo permette?
    Si, molti grandi capitalisti hanno frodato e rubato e si sono arricchiti senza inguagliarsi con la legge.
    Ma sono sempre LADRI. Come è Assassino colui che “stacca la spina” ad una persona.

  57. x “Hopkins” (PS: puoi mica mettere anche il nick oltre al link, per comodità?):
    Stai confondendo l’umanitarismo, che nasce nela forma attuale dal cristianesimo ma cristiano non è, con il cristianesimo stesso, che è sempre una attenzione alla persona. Noi amiamo tutti ma con l’attenzione al volto di ognuno; il fatto di vederlo per la prima volta non ci impedisce di amarlo, perchè in lui vediamo il riflesso di Dio e quindi noi stessi, come lui figli pessimi. Quindi, per scendere in concreto, la tua faccia, o quella di Asmodeo o Nada, che mi fanno arrabbiare ma che hanno lo stesso bisogno d’amore che ho io.

    Se sapessi il nome di coloro che si buttano, credi forse che non interverrei? Ma sono solo un uomo finito, e faccio quel che posso con chi conosco e il tempo mi manca già così. Altri, cristiani, su questo fanno di più, o meglio, e lo so perchè li conosco. Tu, cosa fai?

    Eluana non è alla ribalta per volontà nostra, ma per volontà di pochi che l’hanno usata per cercare di scardinare il concetto di cristiana misericordia che fonda la nostra civiltà. A cui, a loro sì, di Eluana non frega niente. A loro interessa avere un cadavere.

    La droga è OT, ma se vuoi la mia opinione,e quella di tanti che operano nel settore, questa “libertà di drogarsi” è deleteria. Chi si droga distrugge se stesso e chi lo circonda. E non sai quanti ne ho visti morire.
    Se è vietato guidare contromano, perchè drogarsi no? Il “liberale” cosa dice di questo?

    Vorrei ricordare la regola II (colonna dx). E Crazysketch è una lei.

  58. DR33140: Ammonito. La regola II vale anche per te.

  59. @ Asmodeo.
    FIRMATI!

    In fondo il problema è sempre quello, non riuscite ad accettare la morte come parte della vita.
    Inevitabilmente ciò che nasce poi muore, non lo sapevate?
    Considerate supremo bene la vita, (Come considerate supremo bene l’essere) vi credete immortali?
    Accettate la realtà.

    La morte è una nascita a vita immortale, quando la vita terrena è stata vissuta bene, senza sprecare talenti.
    In fondo è vero. L’immortale anima che raggiunge il paradiso prende parte alla gloria eterna.
    Ma attento che c’è anche il pozzo del nulla, il baratro senza speranza, del quale stai assaggiando le proprietà già in questa breve vita.

  60. un bel colpo di grazia, come al cavallo che si è rotto la zampa

    ma noi siamo egoisti

    cp

  61. polemica vecchia, ma argomenti sempre buoni:
    http://www.europaoggi.it/content/view/188/45/
    i nazisti sono sempre nazisti, anche se si mascherano da hippies…
    caposkaw

  62. E’ così difficile firmarsi? O evitare di ripetersi quando si è già avuto risposte migliaia di volte?

  63. Ha proprio ragione Pier Ferdinando Casini quando dice che i cattolici sono dei moderati, basta leggere Dr. 33140 per capire che è pieno di amore.
    Io sono un nazista? A me non sembra comunque se questa è la tua opinione io la accetto. Io accetto giudizi tranchant dagli sconosciuti perché buona parte di questi giudizi mi sono indifferenti. Io non so amare? Forse no o forse sì, chissà. Forse tu sei un grande conoscitore dell’animo umano che dai pixel di uno schermo vedi l’anima dell’altro uomo.
    Il padre di Eluana ha combattuto una battaglia sul piano giuridico e l’ha vinta, i disaccordi sul piano etico non hanno il minimo peso, non cambiano il fatto, che può essere considerato discutibile solo in mancanza di un testamento biologico. Quando ci sarà il testamento biologico non esisteranno più questi discutibili casi. Mr. Fisichella si è detto favorevole al testamento biologico, è un nazista anche lui?

    Riguardo all’inferno o la morte eterna (il baratro senza speranza), la cosa mi lascia indifferente perché non sono superstizioso, non sono religioso e non condiziono la mia vita in base a quello che c’è dopo la morte.

    Riguardo alle leggi che non puniscono il consumatore di droga, voi cattolici spesso sostenete di essere maggioranza nel paese. Se non siete troppo divisi ma la pensate tutti allo stesso modo, perché non date mandato ai parlamentari di cambiare le leggi? Forse perché molte delle vostre idee tramutate in leggi sarebbero bocciate come anticostituzionali? Ma con una larga maggioranza la Costituzione si può modificare. Forza e coraggio, quando vedremo all’opera questa maggioranza?

    Concludo augurandovi sinceramente la gloria eterna, per chi la vuole.

    Matthew Hopkins

  64. Scusi Hopkins ma chi lodice che i cattolici sono maggioranza nel nostro Paese?

    Hanno una maggioranza che non esiste.

    http://www.clandestinoweb.com/sondaggi-da-tutto-il-mondo/eluana-tg1-il-sondaggio-della-polemica-71-favorevole-alla-sen-2.html

    Il sondaggio parla chiaro altro che cattolici.

    Berlic: Ti vedo agitato. Sei come un pazzo che modera ed elimina messaggi senza criterio e con molto nervosismo.

    I tuoi “argomenti” traballano?

    A80

  65. Ha proprio ragione Pier Ferdinando Casini quando dice che i cattolici sono dei moderati, basta leggere Dr. 33140 per capire che è pieno di amore.

    Non mi interessa niente di Casini. Io non sono moderato, soprattutto quando si ATTACCA chi è indifeso, come molto vigliaccamente hai fatto prima.
    Un genitore ti fa la ramanzina perché è pieno di odio o perché è pieno di amore? Chi non sa capire cos’é amore adesso?

    Io sono un nazista? A me non sembra comunque se questa è la tua opinione io la accetto. Io accetto giudizi tranchant dagli sconosciuti perché buona parte di questi giudizi mi sono indifferenti. Io non so amare? Forse no o forse sì, chissà. Forse tu sei un grande conoscitore dell’animo umano che dai pixel di uno schermo vedi l’anima dell’altro uomo.

    Io ho visto un presunto “cacciatore di streghe” che poi fa lo stregone dell’ateismo.

    Il padre di Eluana ha combattuto una battaglia sul piano giuridico e l’ha vinta, i disaccordi sul piano etico non hanno il minimo peso, non cambiano il fatto, che può essere considerato discutibile solo in mancanza di un testamento biologico. Quando ci sarà il testamento biologico non esisteranno più questi discutibili casi. Mr. Fisichella si è detto favorevole al testamento biologico, è un nazista anche lui?

    Non sei nazista per le tue idee sul testamento biologico. HAI FATTO il nazista prendendo le parole di una persona che parlava di Amore (e che lo sa fare molto meglio di me) e hai osato tentare di farla passare per una poco di buono.
    Io non avrei commentato se TU non l’avessi fatto. Ora subisci la mia collera.
    Il testamento biologico coinvolge terze persone. Tu costringeresti terzi a commettere un omicidio? Ha senso parlare di tutte queste libertà se ci fosse un dispositivo da impiantarsi addosso e da programmare per l’auto distruzione qualora sovvenisse lo stato vegetativo. Non esiste, non mettere in mezzo gente costretta da te fare il tuo boia personale.

    Riguardo all’inferno o la morte eterna (il baratro senza speranza), la cosa mi lascia indifferente perché non sono superstizioso, non sono religioso e non condiziono la mia vita in base a quello che c’è dopo la morte.

    È inutile che prendi in giro ed insulti, lo vedremo chi ha ragione.

    Riguardo alle leggi che non puniscono il consumatore di droga, voi cattolici spesso sostenete di essere maggioranza nel paese. Se non siete troppo divisi ma la pensate tutti allo stesso modo, perché non date mandato ai parlamentari di cambiare le leggi? Forse perché molte delle vostre idee tramutate in leggi sarebbero bocciate come anticostituzionali? Ma con una larga maggioranza la Costituzione si può modificare. Forza e coraggio, quando vedremo all’opera questa maggioranza?

    “voi cattolici” discrimini? appartieni ad una cerchia di eletti?
    Nelle democrazie la maggioranza vince, supponendo che non ci sia sufficiente ignoranza da falsare i risultati.

    Concludo augurandovi sinceramente la gloria eterna, per chi la vuole.

    Perché avete tutti l’abitudine di scrivere un insulto finale che inizia con la parola “concludo”. Vi hanno installato lo stesso software.

  66. DR33140 (Cambia nick anzitutto)..

    Nessuno parla di boia, forse sei tu che dici boiate.

    Non si tratta di eseguire proprio nulla. Arrivo in ospedale nelle stesse condizioni di Eluana. Il medico di turno una volta preso atto delle mie volontà non deve fare assolutamente nulla. Di questo si tratta.

    Poi dici: “Nelle democrazie la maggioranza vince, supponendo che non ci sia sufficiente ignoranza da falsare i risultati.”

    Una doppia contraddizione perchè:

    -Tutti i sondaggi dicono che sei minoranza.

    -Anche approvando una legge sul testamento biologico a maggioranza, voi cattolici avreste sempre da ridire xchè non corrispondende alla vostra verità.

    Vorrei concludere dicendo di cosa me ne faccio della vostra verità, ma mi fermo altrimenti il caro Berlic mi falcia come prato inglese.

    A80

  67. chissà perchè quando gli ricordi le glorie naziste si arrabbiano sempre…
    mica ho detto che siete cattivi, ho solo detto che siete nazisti.
    dovreste chiedere a voi stessi perchè questa identificazione vi urta, dato che fate le stesse cose…
    caposkaw

  68. xHopkins: il fatto che certe leggi non si cambino dimostra, semmai, che quello che dicevi sulla teocrazia sono frasoni ideologici. Dovresti metterti d’accordo con te stesso per trovare una linea comune.
    In ogni caso non è che certe cose fatta una legge diventeranno indiscutibili; perchè non è la legge che sancisce la verità. Sbaglio o anche tu pochi istanti fa dicevi una cosa del genere?
    Ti ringrazio per i tuoi auguri. Da parte mia, non posso farti un augurio analogo, perchè mi sembra di avere capito che per te tra qualche anno ci sarà solo il nulla della tomba e della decomposizione. Però neanch’io condiziono la mia vita in base ad un poi dopo la morte, poichè la vita eterna è solo un sovrappiù del gustare e vivere la vita cento volte di più che il cristianesimo mi dà ora.

    xAsmodeo: elimino i messaggi anonimi, caro il mio Asmodeo, come ho detto. Sei tu che hai serie difficoltà di comprensione e lettura. A quanto pare non è solo la teoria degli insiemi ma anche l’italiano che ti fa problema. Definitamente: ripeti ‘sta prima elementare e poi ripassa.
    A proposito: ti rendi conto che nel tuo #66 vuoi dire che nessun paziente in stato critico dovrebbe essere curato? Non eri tu quello de “la scienza farà tutto”?

    xDR33140: capisco l’irruenza, ma chi non è in grado di distinguere tra le persone e parte da un pregiudizio poi può pensare che certe posizioni siano comuni a tutti quelli che, mettendo in un calderone, chiama “i cattolici”. Per questo invito a riflettere bene prima di scrivere, per evitare di fare gli stessi errori che altri fanno e che, se commessi da un cristiano, ci avrebbero fatti bollare come “ignoranti e ingannatori” nella migliore delle ipotesi.

  69. che poi, questa triste condizione, e questo omicidio, è causato dalla minoranza cattolica, che si è sempre professata contraria ad una riforma in materia del diritto a morire e finire all’inferno quando ci pare. Infatti se in italia esistesse una regolamentazione in merito a testamento biologico ed eutanasia, eluana sarebbe potuta morire come desiderava e non di fame e sete, la colpa è vostra, che con il vostro stremato e purerile tentativo di stare sempre dalla parte del giusto impedite agli altri di vivere e morire come preferiscono.

    FF2

  70. Esattamente quel che dicevo nel post. Si chiamano liberatori i boia, e assassini chi cerca di salvare.

  71. Quando i cattoilici sono in diffcioltà,subito ti bollano come troll e ignorante.

    Caro Berlic, scrivo velocemente senza rileggere.

    Ingurgita i miei errori e ignorali.

    L’italiano non è mai stato il mio forte.
    Se vogliamo disquisire di economia (su qualsiasi argomento) sono sempre a disposizione.

    Ps: Qualche errore di grammatica lo facevo spesso anche negli scritti di Economia all’università. Però alla fine prendevo sempre 30.
    L’economia “scorre nel mio sangue”; l’Italiano un po meno.

    A80

  72. infatti berlic, la colpa di Eluana che muore di fame non è dei laici, ma dell’ottusità cattolica!
    Quando vi rassegnerete che l’etica non è soltanto di vostra competenza, si potrà assieme cercare di combattere il male, ma fino a quando ne farete una questione di identità invece che di volontà di far star meglio le altre persone si arriveranno alle follie come questa che sta accadendo in questi giorni.

  73. # 74: FF2

  74. ff2 tu che vorresti curare le persone con l’omicidio,parli di etica?
    caposkaw

  75. Asmodeo, non sono i cattolici che ti bollano come troll ignorante: ci riesci benissimo da solo.

    FF2, combattere il male uccidendo gli innocenti?

    xPiccolaiori: Coelho per me non è il massimo, ma lo conosco poco. Grazie.

  76. dai berlic ne abbiamo già parlato l’altra volta, abbiamo due concezioni di vita differenti, per me un cervello atrofizzato non è vita, non è una persona, è soltanto ciò che rimane di un corpo senza mente, una specie di zombie. Quando faranno l’autopsia confermeranno che la corteccia era cicatrizzata da anni e a quel punto saranno i cattolici a doversi scusare per i mesi di sofferenza del padre, per come si è stati costretti ad uccidere il corpo biologico di Eluana, tramite fame e sete e per tutte queste parole sterili quanto inutili sia per Eluana, sia per suo padre.

    FF2

  77. FF2, è sempre quella la parola: uccidere.
    Si uccide ciò che è vivo.
    E sì, abbiamo concezioni differenti: la tua dogmatica che afferma che Eluana è una non-persona, e può essere eliminata; la mia cattolica che sostiene che non possiamo dirlo, e quindi le diamo da mangiare e da bere.

  78. saranno i cattolici a doversi scusare per i mesi di sofferenza del padre

    Il punto è questo: non è la sofferenza di Eluana che si va a lenire lasciandola morire di fame e sete.

  79. Si berlic, ma sarà ucciso il corpo di Eluana, la sua mente è gia morta da tempo, mi sorprende che un amante della realtà come te non voglia accettarlo. Vengono uccise così tante persone al mondo, perchè accanirsi contro l’uccisione di un corpo per la sopravvivenza di un altra vita, quella del padre…

    Son tutti discorsi che abbiamo già fatto, sarebbe meglio a voi la preghiera per Eluana e a me l’empatia per quell’uomo distrutto da una vicenda culturale e ideologica mentre avrebbe soltanto desiderato ricominciare una vita umana.

  80. Asmodeo, ancora una volta sei agli insulti e alla solita tiritera. Quindi, ancora una volta, sei bandito.

    FF2, perchè accanirsi per l’uccisione di un corpo?
    Il padre? E’ stato lui a sollevare tutto il can-can mediatico, “voglio silenzio” ma è il primo a parlare. Silenzio adesso? No, voglio vedere, voglio che tutti vedano Eluana metre muore. Fatecela vedere, che turbi la coscienza tranquilla di qualcuno.

  81. Premetto che non ho letto tutto quanto è stato detto finora. Sono d’accordo con chi dice che ad essere grave è la mancanza di una legge (e per come vanno le cose in Italia, è probabile che se una legge verrà fatta, scontenterà tutti).
    Definire ‘cibo e acqua’ ciò che viene usato per ‘nutrire’ Eluana Englaro è fuorviante: non si tratta di cibo e acqua, ma di composti chimici misti a farmaci, che nessuno avrebbe il coraggio di definire ‘cibo’…
    Su tutta la questione della espressione della volontà, non se ne esce: bisogna solo decidere se credere o no a ciò che dicono la famiglia e gli amici e comportarsi di conseguenza.
    Ma anche qui, il discorso cade, se poi c’è chi arriva a dire che anche se uno esprime una chiara e consapevole volontà, come Piergiorgio Welby, non ha la possibilità di vederla realizzata, se poi chi materialmente ‘stacca la spina’ è perseguibile.
    Il dato di fondo, è se quella di Eluana Englaro possa essere o meno definita ‘vita’ per quanto mi riguarda sono propenso per il no: rispetto chi ha opinioni diverse, ma sinceramente stare bloccati in un letto, senza poter comunicare con gli altri, né a quanto ci dicono i medici poter articolare pensieri, nemmeno sognare, essere privi della pur minima consapevolezza di sé, io non la chiamo vita. Poi è chiaro, ci sono dei distinguo, dipende da quanto ognuno dà peso alla scienza: personalmente, io ho molta fiducia, guardo i tanti risultati raggiunti in termini di qualità della vita dei malati: se in questo caso la medicina ci dice che non c’è nulla da fare, non riesco a dubitarne: del resto chi dice queste cose non è certo un pericoloso sostenitore dell’eugenetica, ma si tratta di persone che quotidianamente, quando possono, salvano delle vite.

  82. Asmodeo, oggi hai postato un terzo circa dei commenti di questo sito (14 su 45), e non hai detto niente.

    Hai il medesimo commento da tre anni: “voi cattolici…ma un giorno vi prenderemo a calci nel sedere”.
    Già visto, già sentito.
    E già sentito anche “Berlic, ti rendi conto che stai diventando bugiardo e ipocrita?
    Mi accusi di aver offeso, quando la mia era solo una reazione.”
    Rileggetevi i passati commenti di Asmodeo, e i miei, e giudicate se ci tenete; perchè per un altro po’ di commenti di Asmodeo non ne vedrete.

  83. Si va bene ho capito. Sarò qual che sarò, ma nemmeno tu mi sembri poi uno stinco di Santo.

    A80

  84. Certo che non lo sono! Sono un uomo, ed ho anch’io bisogno di misericordia perchè sbaglio in continuazione (come del resto fanno anche i santi).
    Ma cerco di correggermi.

  85. Asmodeo, hai un terzo dei commenti perchè i miei sono stati cancellati!
    Mara nada.

  86. Non so, in casi come questo mi stupisce sempre vedere come le persone siano così ferme e sicure nelle proprie posizioni. Non metto in dubbio che queste siano ragionate, assolutamente no, è soltanto che personalmente, in casi del genere, faccio una fatica tremenda a definire con certezza ciò che è giusto o sbagliato, dove sta il torto e la ragione, il bene e il male, la libertà e la sua negazione. Non la ritengo una debolezza. A mio parere esistono situazioni in cui non tutto è bianco o è nero, e la verità sembra confondersi… Esiste, certo, ma è come se fosse nascosta, misteriosa – e lo è! -, da ricercare con impegno.
    Berlic, grazie come sempre per i tuoi spunti e le tue riflessioni, che tengo in grande considerazione per la mia personale ricerca.
    In tutta sincerità voglio ringraziare anche gli altri, compreso Asmodeo. Trovo che i suoi interventi, pur contestabili a volte nei modi, non siano affatto, affatto inutili. Senza contare che ho sempre avuto grande simpatia per i troll – o presunti tali.
    Tabori

  87. Tabori, due anni di Nada e Asmodeo tolgono ogni simpatia. Più che altro quando capisci che lo fanno apposta, che non è che cerchino veramente. Non è che fai un blog e te li prendi?
    ;-)

  88. beh, in realtà ce l’ho da tempo… ma a maggior ragione non lo dirò qui ora! ;-)

    Tabori

  89. adesso verrò preso ad insulti, però consiglio di leggersi l’intervento di Travaglio sul blog di beppegrillo, accenna alla questione e spiega come in italia spesso per ideologia si scade nei massimi sistemi mentre sotto al naso passano le peggiori schifezze.

    saluti

    FF2

  90. xFF2. Ho visto. A parte le “imprecisioni” (mi veniva “vaccate”, ma ho soprasseduto) che dice Travaglio, direi che di ideologia se ne intende parecchio. Da leggere, se si vuole buttare via il proprio tempo con uno che dice di non avere opinioni ma le sbrodola per dieci cartelle.

  91. lascia perdere quel blog spazzatura e i mentecatti che ci scrivono e piuttosto leggiti questa intelligente intervista:

    http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=8808

  92. Così per curiosità mi potresti evidenziare tali “vaccate” perchè io non ne ho viste, come non ho visto le dieci cartelle essendo una paginetta scarsa. Come non trovo ideologia… boh mi lasci di stucco.

    Ripeto, il dato è lampante, non parlo di te come persona, che oltre ad Eluana ti occupi spesso delle altre persone a quanto dici, ma di come in questo periodo si sia mosso il teatrino mediatico quando ci sono questioni più importanti di questa, ad esempio le operazioni svolte contro la volontà delle persone, per denaro al S. Rita.
    Come ha detto il papetto in una frase che ho apprezzato, è inutile urlare contro l’oscurità, meglio accendere una candela, ecco, mi sembra che per Eluana si sia stati in massa a gridare contro “l’oscurità” che avanza, tralasciando cose più importanti.

    ps: che due marroni il sussidiario, dicono sempre le stesse cose senza la minima capacità persuasiva.

    Ciao

    FF2

  93. FF2…AH…”che due marroni il sussidiario”!

    E travaglio no? Non dice sempre le stesse cose? Da anni?
    Per Travaglio i MARONI sono ben più di 2.
    Beh, finche ci sono gli Illuminati che gli comprano i libri (tutti uguali) il buon Travaglio prospererà. Auguri.
    E comunque, altro che paginetta scarsa, è un articolo lunghissimo.

    Piuttosto, l’intervista di Bergonzoni è straordinaria.

    Anche se mi piacerebbe sapere chi è l’autore del #92

  94. Travaglio però parla di reati nella speranza che qualcuno intervenga a pareggiare la situazione in italia con quella di altri paesi,non di opinioni che effettivamente lasciano il tempo che trovano. (da qui il due palle non per i concetti espressi) Anche se ad esempio sono totalmente contrario all’idea di Bergonzoni di andare ad imporre il proprio punto di vista su questioni che non mi riguardano. Della vicenda se ne dovevano occupare giudici, avvocati e medici in modo il più possibile oggettivo, per garantire sia il diritto all’assistenza della persona evitando possibili scenari alla brave new world che tanto temete a parer mio prematuramente, ma al tempo stesso garantire il diritto di morire a chi in condizioni di sanità mentale chiede di porre fine alla sua sofferenza e quella dei suoi cari costretti ad assisterlo. Oltre poi a garantire a tali cari la possibilità in determinate situazioni di scegliere come il proprio figlio avrebbe voluto. Penso che Eluana la conosca meglio suo padre che Bergonzoni…

  95. 95# FF2 ciao!

  96. Per me Travaglio è un mito.

  97. Schiavo di Obama, e schiavo anche di Travaglio.

  98. FF2: I giudici hanno stabilito semplicemente che questa persona possa essere lasciata nello stato nel quale si sarebbe trovata qualche decina di anni fa, quando questi problemi non si ponevano per una semplice ragione: che la ricerca tecnologica medica e scientifica era ancora più arretrata, ovviamente, e non aveva ancora inventato l’alimentazione e la respirazione artificiale. Quindi la persona non più alimentata e non più ossigenata artificialmente veniva meno.

    Peccato che Eluana non sia ventilata artificialmente, apra gli occhi, li richiuda alla sera, dorma, emetta suoni, e che unicamente due volte al giorno venga alimentata inserendole un sondino dalla bocca perchè non deglutisce.
    Se ne deduce che Travaglio non conosce il caso, e scrive vaccate (o lo conosce e le scrive lo stesso)

  99. berlic: quello sinceramente lo avevo notato anche io, ma penso che parlasse in generale, non del caso specifico. Il punto che mi interessava non era quello, ma come invitava a delegare a chi di dovere la scelta in merito alla questione. Sai tanto che la penso così!

    alessandroX: ma che me ne frega a me di Obama!! :D e soprattutto perchè schiavo? Solo perchè leggo i pensieri di Travaglio? Mica ho il suo santino sulla mensolina, certe cose che dice le approvo, ogni tanto di meno, ma ad essere sincero facendo la media penso che sia un giornalista migliore di tanti altri perchè ha un taglio molto oggettivo, presenta semplicemente dati, davanti ai quali rimani a bocca aperta.

  100. FF2 il #97 eri tu?
    Scusa ti ho scambiato per qualcun altro che si era autodefinito “schiavo di obama”. Ho tirato a indovinare…tutti gli anonini si assomigliano.
    Scusa ancora.

  101. no no non ero io ma pensavo ti rivolgessi a me. Non direi mai “travaglio è un mito” non sono amante dei cori da stadio :D

    sono sempre anonimo perchè splinder non mi da più l’accesso automatico ..

    FF2

  102. cicciopelliccio

    travaglio un giornalista documentato?? questa è la battuta dell’anno

  103. Adesso per vi dovete pure beccare una suora.

    http://passineldeserto.blogosfere.it/2008/11/suore-genovesi-chiedono-il-testamento-biologico.html

    Saranno mica possedute dal demonio anche? Alla peggio sguinzagliate loro contro Chesterton, il vostro maestro unico.

    Gradirei per coerenza una caterva di insulti contro le suore da parte di DR33140 e di quelli come lui che non possono sentire parlare di testamento biologico.
    Ah per la suora anche l’alimentazione con sondino è “accamimento terapeutico” nei casi come quelli di Eluana.
    Al rogo, al rogo!!

  104. Grazie per l’illustre citazione.
    Vedo che il blog al quale ti riferisci è molto linkato da chi ama contestare la Chiesa. Non mi stupisce più di tanto e gli do il credito che si merita.

    P.S. Tra le figure storiche che mi disgustano di più per cattiveria e perversione ci sono proprio quei puritani protestanti che andavano uccidendo poveri innocenti per stregoneria… Vedi come finisce a staccarsi troppo dalla Chiesa?

  105. cicciopelliccio

    le suore non sono un problema, nella chiesa cattolica accogliamo tutti, anche un cardinale che va in giro a dire che la santa trinità non esiste.

  106. #102

    Il mio fiuto non mi ha ingannato, lo sapevo che il #97 non eri tu FF.

    Ma si è mai visto un commento più inutile di questo #107?

    Viva Bergonzoni!

  107. Quando si cammina sul filo della lama, il saggio dice che bisogna stare attenti a non tagliarsi i piedi…

    Propongo dal basso della mia posizione di smettere qui, e di meditare personalmente su quanto sta accadendo.

    Ai cattolici propongo di fare quanto Berlic esortava a fare: TACERE E PREGARE. Cristo può più di tutti noi!

  108. xFF2: abilita i cookies e loggati una volta.
    Circa la delega, citerò solo Donne: “Nessun uomo è un’isola (…) Non chiederti mai per chi suona la campana a morto: essa suona sempre per te.”

    xHopkins: di gente con le idee confuse ce n’è da tutte le parti, basta guardare chi commenta in questo blog – e me medesimo. Poi, ti stupirà, ma penso che quella sia una posizione legittima, e quindi perchè dovrei mandarle al rogo? Legittima, ma miope e terribilmente sbagliata.
    L’approssimazione giornalistica non permette di capire cosa chieda veramente la suora. Comunque, mi pare che si sia concordi che una legge in tal senso, dopo l’atto arrogante e unilaterale dei giudici, debba essere fatto.

  109. Ciao, il tuo post è stato citato su Bloggando!

  110. il vero scandalo ..sono i 2,5 milioni di bambini che muoiono ogni anno di fame e di sete nel mondo ma di quello non si preoccupa nessuno…non sono vicino a noi e alla chiesa non da lustro occuparsi di quello . Politicamente è meglio occuparsi di Eluana .
    Io penso che invece del tuo falso perbenismo dovresti lasciare le considerazioni al padre di Eluana che è l’unico a sapere quello che fa.

  111. Anonimo, credo che tu stia sbagliando cinque volte.
    1-Non è vero che nessuno si preoccupa dei bambini che muoiono di fame;
    2-la chiesa e cristiani se ne occupano, piuttosto sono quelli che riportano le notizie a non farlo sapere (ma che c’è là lo sa bene);
    3-politicamente , non me ne fega niente. La mia non è una preoccupazione politica, ma umana
    4-il padre d’Eluana a quale titolo sa quello che fa, mentre gli altri no? Non è un uomo, non sbaglia? E su cosa basi il tuo giudizio?
    5-Il mio non è falsità e non è perbenismo, qualunque cosa vogliano dire per te queste parole visto che il “per bene”, secondo i giornali, è colui che ostenta quel mortifero moralismo eugenetico di cui mi pare tu sia esponente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: