Ottocentoedue – Massoni

La massoneria moderna nasce a Londra nel 1717. Nel giro di poche decine d’anni si diffonde a macchia d’olio in tutta Europa. A metà secolo conta tra le sue file la maggioranza dei governanti del Vecchio Continente. Le sue idee saranno il motore della Rivoluzione Francese, anche se pure Luigi XVI, ghigliottinato nel 1793, è massone. Con la Rivoluzione prima, e con Napoleone poi, essa viene allo scoperto, facendo però anche esplodere le sue contraddizioni interne.

Su cosa sia in realtà questa società segreta e iniziatica, in bilico tra sproloqui gnostici e affarismo spietato, molto si è scritto. Quello che è certo è che la Massoneria ritiene di detenere una verità assoluta, la morale universale che si addice a tutti gli uomini* ; e questa convinzione quindi la pone in rotta di collisione frontale con la Chiesa Cattolica. Le costituzioni massoniche sono piene di esecrazioni rivolte a Roma. Viene indicato come necessario al bene dell’umanità il suo abbattimento, con ogni mezzo: in qualche modo l’obiettivo prioritario**. Da parte sua, la Chiesa si rende conto presto di essere sotto attacco. La prima condanna è di Clemente XII, nel 1738; ne seguiranno moltissime altre.

L’avventura rivoluzionaria e napoleonica, come dicevamo, denuncerà tutti i limiti della filosofia massonica. Il regno dei lumi si rivela essere un sogno sanguinario, e le logge di "fratelli" si combatteranno tra loro in America come sui campi di battaglia europei. Il liberalismo, il socialismo, il comunismo saranno i figli dispersi della sua filosofia utopica, come pure ne è incarnazione diretta quella Carboneria che sarà il motore di insurrezioni violente e inconclusive nella prima metà del 1800. Ma lo scopo finale, l’obiettivo sembra essere sempre quello: la distruzione della Chiesa. Le logge inglesi perseguiranno questo scopo*** con l’aiuto di un Regno piccolo e marginale, ma che sarà favorito e finanziato fino a farlo diventare il Regno d’Italia. Presto vedremo come. 

* "Alleata con nessun sistema religioso, la Massoneria è piuttosto una sintesi, un concordato, per uomini di ogni razza, di ogni credo, di ogni setta e, poichè i suoi principi fondativi sono comuni a loro tutti, non ammette variazioni." (Wilmshurst, "Significato della massoneria")

** "Il nostro scopo finale è quello di Voltaire e della rivoluzione francese: cioè l’annichilmento completo del cattolicismo e perfino dell’idea cristiana" (Istruzione permanente della Carboneria, 1819)
 «Le nazioni riconoscevano nell’Italia il diritto di esistere come nazione in quanto le affidavano l’altissimo ufficio di liberarle dal giogo di Roma cattolica. Non si tratta di forme di governo; non si tratta di maggior larghezza di libertà; si tratta appunto del fine che la massoneria si propone; al quale da secoli lavora, attraverso ogni genere di ostacoli e di pericoli»
(Bollettino del Grande Oriente della Massoneria in Italia, 1865).
«La massoneria avrà la gioia di debellare l’idea terribile del papato, piantandovi sulla fossa il suo vessillo secolare – verità, amore»
(Bollettino, 1869).
«Facciamo sì che dalla Eterna Città nostra la luce si diffonda per l’Universo, che il mondo ammiri a canto del nero e avvilito gesuita, il libero gigante potere della massoneria»
(Rivista della Massoneria Italiana, 1872).

*** La Massoneria inglese fu la prima nel mondo a inviare le sue felicitazioni per la presa di Roma alla giunta del Grande Oriente che aveva allora sede a Firenze, tanto che questa apprese la notizia prima dello stesso governo italiano.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 28 aprile 2008 su 150. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

  1. utente anonimo

    Bravo! mi piace la citazione delle tue fonti! Mi vien voglia di andarle a verificare ed approfondire….
    Sono quasi completamente d’accordo con te sull’analisi.
    Non lo sono sulle matrici di liberalismo, socialismo e comunismo… è un’affermazione un po’ troppo sbrigativa….
    Purtroppo sono di fretta ma ci ritornerò….

    Astaroth

  2. L’idea massonica di “possedere la verità” non coincide con l’idea cattolica. Per la massoneria, la verità ha avuto molte manifestazioni in tutto il mondo, e quindi non sfugge ad un sincretismo semi-relativista.

  3. Il testo di Wilmshurst è reperibile anche in rete, la traduzione è mia.
    Sul fatto che liberalismo, socialismo e comunismo derivino in gran parte dagli utopismi messianici settecenteschi, massonici in particolare, cercherò di dettagliare in seguito, magari a margine.

  4. ciao,
    adesso che sono finalmente tornato a leggerti son contento che dai qualche informazione sulla massoneria.

    se ne sente sempre parlare ma quasi mai raccontano la sua storia.

    grazie,
    ciao,
    diavoletto di Maxwell

  5. toc toc …sorry ho giusto qualche difficoltà a capire il senso di un paio di cosette dalle noe: verità e amore sarebbero il vessillo di chi? e qual’è il vessillo della controparte?

    Detto in altre parole che significa «Facciamo sì che dalla Eterna Città nostra la luce si diffonda per l’Universo, che il mondo ammiri a canto del nero e avvilito gesuita, il libero gigante potere della massoneria» ? Che cosa hanno fatto i gesuiti alla massoneria?

  6. Curioso, mi ricorda il mondo senza guerre, senza rumore, senza ingiustizie descritto con sapiete capacità di coinvolgimento da R.H. Benson nel suo romanzo “Il Padrone del mondo”. Felsemburg, personaggio dai movimenti felpati che ne rafforzano la misteriosità lascia intravvedere un mondo nel quale trionfa l’umanitarismo, un mondo che non ha bisogno di Dio perchè Felsemburg sarà il nuovo dio, più umano e perciò più vicino alla gente, meno pretenzioso. Anche in questo caso c’è un solo nemico da battere, di più, da debellare: la Chiesa.
    Nelle intenzioni dell’Autore, Felsemburg è l’Anticristo, ma trattandosi di un convertito inglese, chissà che Benson non pensasse a Felsemburg come alla rappresentazione della Massoneria.

  7. x martayensid: Il massone è (o dovrebbe) essere convinto di incarnare l’ideale umano. Cito, sempre da Wilmshurst:
    Masonry, then, is a system of religious philosophy in that it provides us with a doctrine of the universe and of our place in it. It indicates whence we are come and whither we may return. It has two purposes. Its first purpose is to show that man has fallen away from a high and holy centre to the circumference or externalized condition in which we now live; to indicate that those who so desire may regain that centre by finding the centre in ourselves for, since Deity is as a circle whose centre is every where, it follows that a divine centre, a ” vital and immortal principle,” exists within ourselves by developing which we may hope to regain our lost and primal stature. The second purpose of the Craft doctrine is to declare the way by which that centre may be found
    within ourselves, and this teaching is embodied in the discipline and
    ordeals delineated in the three degrees.

    Traduco:
    “La massoneria, allora, è un sistema di filosofia religiosa nel fatto che ci fornisce una dottrina dell’universo e del nostro posto in esso. Ci indica da dove veniamo e dove potremmo tornare. Ha due scopi: il primo scopo è mostrare che l’uomo è decaduto da un alto e sacro centro alla circonferenza o condizione esterna nella quale ora viviamo; per indicare che coloro che così desiderano possono riguadagnare quel centro ritrovando quel centro in noi stessi, poichè la Divinità è un cerchio il cui centro è ovunque, segue che un divino centro, un “principio vitale e immortale” esiste entro noi stessi sviluppando il quale possiamo sperare di riguadagnare la nostra perduta e primitiva statura. Il secondo scopo della dottrina dell’Ordine è dichiarare il modo in cui quel centro può essere trovato dentro noi stessi, e questo insegnamento è incarnato nella disciplina e nelle prove delineati nei tre gradi (della Massoneria)”.

    Potete trovare qui che la Massoneria è quindi un culto misterico e gnostico, cioè gli iniziati tramite conoscenze segrete (e non tramite una Redenzione) acquisteranno potere; mentre la divinità qui prefigurata è di tipo panteistico, ma ineffettiva.
    In altre parole: sarete come dèi se mi adorerete. La verità di cui parla è la verità massonica, disponibili solo agli iniziati secondo il loro grado; l’amore è l’amore massonico, dovuto solo ai “fratelli”, o comunque ad un uomo disincarnato (filantropia).

    All’ostilità della massoneria ai gesuiti sarà dedicato il prossimo post.

  8. Ah, mancava ancora la chiosa di “Facciamo sì che dalla Eterna Città nostra la luce si diffonda per l’Universo, che il mondo ammiri a canto del nero e avvilito gesuita, il libero gigante potere della massoneria” che potrebbe essere tradotto con “Abbiamo preso Roma, non dobbiamo più nasconderci, umiliamo i nostri nemici (i gesuiti e quindi il papato) ponendo proprio qui, a spregio, la nostra capitale.”

    Da notare il tema della luce, tipico massonico. L’era della luce (=illuminismo) che scaccia le tenebre dell’ignoranza (=cattolicesimo). I riti dei gradi più alti prefigurano che il “vero Dio” non sia quello cristiano ma il “portatore di Luce”, cioè Lucifero, a cui va la vera adorazione.

  9. si ma ricordiamo che la massoneria si riferisce al precristiano, che è stato poi identificato come satana per screditare le religioni precristiane :)

  10. E’ bello avere tante certezze, FF… ma secondo te i massoni si inchinano davanti ad un fantomatico dio precristiano, al nulla o a qualche altra presenza il cui soprannome è “ingannatore”?

  11. mmm penso che per quanto sia possibile comprendere le idee alla base della massoneria chi ci crede si inchina davanti all’ultimo bagliore del giorno e il primo del mattino che dopo le tenebre annuncia la luce,
    una luce persa attraverso un viaggio nelle profondità delle tenebre che porta alla dissoluzione e che poi attraverso l’ardore del fuoco freddo alla vera purificazione, la sola, che ti permette di cogliere quella luce che può essere accolta senza essere annichiliti all’istante.

    un conto è dire che le idee della massoneria siano una sommatoria di cazzate prese qua e la… Un conto però è dire cazzate sulle cazzate :)

  12. Senza offesa, ma direi che ti sta riuscendo benissimo.

  13. Berlic a proposito di magia… perdona l’OT… lo sai che è uscita una trasposizione televisiva dei primi due libri del Discworld?

    http://www.skyoneonline.co.uk/tcom/index.html

    Pare che sia fedelissima ai libri, anche se mi chiedo come si possa tradurre per immagini l’umorismo di pratchett… comunque, inizio subito a “cercarla”!

  14. uff ste cose a suo tempo le studiai… ho premesso che non sono di facile comprensione più che altro perchè ci sono 200 versioni di credo teosofico differente… ma anche ll simbolo che hai postato descrive lo stesso percorso, il tempio (l’uomo), il percorso iniziatico da sinistra a destra
    luna crecente, venere e sole. PIu tante altre cosine :D

    Poi si potrei sbagliarmi…. ma di sicuro non si chinano al lucifero di connotazioni cristiane…

  15. xClaudio: lo so, lo so…sto aspettando che esca in DVD ;-)
    Peraltro avevi visto la trasposizione di “Hogsfather”, sempre di TP, anche quella fatta molto bene (anche se i libri sono inarrivabili)?

    xFF: forse credono di non chinarsi davanti al Lucifero “con connotazioni cristiane”. In effetti, più il percorso “sale di grado” più le due figure tendono a confondersi…

  16. utente anonimo

    ah ok, se vuoi dire che secondo la relegione cristiana il percorso massonico è simbolo del peggiore peccato di superbia possibile non posso che darti ragione… e aggiungerei che è anche uno dei miglior modi di giocarsi la mente :)

  17. utente anonimo

    Desidero ricordare che Berlusconi è indubbiamente un membro della Massoneria, siamo all’abbraccio finale fra cattolici e massoni, mi sa che uno dei due rimarrà soffocato!

    Non era Nostradamus che diceva che questo è l’ultimo Papa?

  18. No, il penultimo. E non era Nostradamus, era Eugenio Scalfari.

  19. Sì, ma non solo. Fosse solo superbia, sarebbe meno preoccupante. E’ che come simboli, giuramenti, formule man mano che si procede in questo culto misterico viene svelata e resa sempre più esplicita il fatto che “Lucifero” si pone esplicitamente come il riferimento da adorare in contrapposizione al Dio cristiano, come la fonte dell'”iluminazione”. Per avere un esempio, date un’occhiata al mio post “Intervista con l’Anticristo” di qualche giorno fa.
    Ora, si tratta di una pantomima occulteggiante per fregare i gonzi oppure no? La domanda che mi pongo è lievemente diversa: se queste potenze nascoste esistono veramente, senza essere benevolenti come vorrebbero i massoni, invocarle ed adorarle che effetto ha? E chi ha stabilito il loro culto?

  20. Lascio il commento di Nada perchè mi piace troppo la risposta di Cabasilas. Su Berlusconi mi pare che tu sia stato smentito, memoria forse corta; intanto vorrei solo ricordare che la massoneria non casualmente piace il PD, per Rutelli il più bravo sindaco di Roma è stato il massone Nathan e il n.2 della massoneria italiana era candidato con Boselli…

  21. Non so se anticipo un futuro post, ma -anche un po’ per spiegare le ragioni di tante cose che succedono OGGI- mi sembra opportuno ricordare che tutti i Presidenti del Consiglio del Regno d’Italia, dall’Unità alla Grande Guerra, provenivano dalla massoneria. Cavour, Ricasoli, Rattazzi, Farini, Minghetti, Crispi, Depretis: la “storia d’Italia”. Non uno, di destra o sinistra, che avesse come “riferimento” un “gruppo di interessi” diverso…

  22. utente anonimo

    si in effetti l’ideale massonico di completamento dell’essere è in antitesi con quello cattolico, lo stesso senso di regione viene perso essendo un movimento dell’uomo verso la divinità e non l’inverso, e cioè che sia la divinità che si muove verso l’uomo. Come la religione cristiana cerca di demolire demonizzando il credo massonico, quest’ultimo fa degli ideali cristiani i peccati dell’anima più gravi, quelli che fanno credere un acquila d’essere un pollo per dirla in parole spicciole. Poi le idee alla base della massoneria sono una piccola parte, e anche la peggiore degli ideali teosofici che sono di poco antecedenti la venuta del cristo, essendo la teosofia un contenuto speciale che gli eletti pensano di aver ricevuto dalla figura di cristo.

    Poi un giudizio di verità è più complesso, perchè comunque l’applicazione degli ideali massonici non è per tutti, in quanto non tutti hanno la tempra per avviare e concludere il percorso, ed è questo che hai cristiani brucia :)

  23. Bruciare? Tempra?
    Gli ideali massonici sono ideali di morte.
    Mostrami un massone che abbia la tempra per stare vicino ai morenti o ai sofferenti come tante piccole suore che conosco. Mostrami un massone che accetti di farsi uccidere per non rinnegare il proprio credo, e non uccidere gli altri. Mostrami un massone felice come il più piccolo di noi cristiani.

    Bruciare? A bruciare sono loro.

  24. “Mostrami un massone… etc.”
    Impresa difficile, se non impossibile, se ne stanno ben nascosti! ;-)
    s.

  25. Scusa Berlicche, volevo solo fare una doverosa precisazione: non bisogna confondere la massoneria europea con quella americana. Infatti gli studi di Michael Novak hanno dimostrato che la massoneria cui apparteneva Washington e gli altri padri fondatori non era sincrestistica, ma veramente cristiana. Tanto è vero che nel testo della costituzione si fa riferimento a Dio. Precisazone doverosa, sennò si alimenta l’idea che gli Usa siano un covo di giudei-massoni, e si finisce tutti su effedieffe e leggere i complotti inventati da Blondet.

  26. E la massoneria francese è diversa da quella inglese, scozzese e così via…e anche all’interno delle stesse ci sono correnti e controcorrenti. Come ho accennato, questi campioni dell’umanità unita la prima cosa che fanno è combattersi tra loro, tipo Napoleone e Wellington (sì, ambedue massoni).
    Bisognerebbe anche specificare però quale era il concetto di Dio in Washington e negli altri “Rivoluzionari” americani, l’influenza del protestantesimo su di loro e viceversa…agh! da scrivere (e documentarsi) per decenni.
    E poi dicono il complotto plutogiudaicomassonico!

  27. utente anonimo

    Assolutamente OT ma forse c’entra… :-) Mi è capitato ieri sera di vedere quel cesso di Voyager! Un minestrone di storia dei vangeli (ERRATA) che passa per il ponte milvio (si proprio quello di constantino…) per poi arrivare… di colpo…. alla sagrada famiglia di gaudì. Che, udite udite, ovviamente conosceva il segreto del santo graal e lo ha pure messo da qualche parte nella sagrada famiglia! Ora mi chiederete, cosa c’entra con la massoneria? C’entra, perché quella trasmissione è un esempio di cultura gnostica a buon mercato (molto buon mercato) e di lettura della storia in senso complottistico. Giusto per consolarti Berlì vorrei dire che al confronto il peggiore dei tuoi post è un trattato dottissimo di storia! ;-) (scherzo…. posso?) Scusa se ti ho preso in giro, era solo per sdrammatizzare una cosa seria! Sono indignato da come si possa permettere che vengano propinate alla gente certe balle con i soldi pubblici! Che schifo!

    Astaroth

  28. utente anonimo

    Dimenticavo. Il più bel libro che ho letto contro la cultura gnostica è (e qua Berlicche si incazza….) Il pendolo di Focoult, di Eco. Vi consiglio di leggerlo.

    Astaroth

  29. utente anonimo

    #20 eri partito bene, ma per favore non dire cazzate su berlusconi. E’ risaputo che apparteneva alla P2, era negli elenchi di Castiglion Fibocchi, assieme al suo amico Costanzo, a Roberto Gervaso, e tanti altri…. Di berlusca, qualche anno fa Gelli ha detto che ne andava fiero, perché stava realizzando quelli che erano i suoi progetti per l’Italia….. D’altronde l’estrazione culturale del personaggio berlusca non è certo cattolica… ma liberale! E non sarei poi così sicuro che il pdl sia libero dai massoni…. Ma qui inizia un’altro discorso perché proprio non riesco a capire come berlusca sia diventato per voi una specie di defensor fidei…. A me sinceramente mi pare che se ne freghi del padreterno tanto quanto veltroni…..

  30. utente anonimo

    #29 la firma è Astaroth

    ….che vergogna ho scritto a me mi….. Fustigatemi pure…. :-)

    Astaroth

  31. Confermo che Voyager è uno schifo, come quasi tutte le trasmissioni di pseudo storia misticheggiante. Ma talvolta anche Quark non è che sia poi così meglio.
    Eco, in quel libro, non si capisce se fa quello che combatte lo gnosticismo o lo gnostico che cerca di fartelo credere…
    Sulla discussione Berlusca-P2 arrivi tardi, ne abbiamo già discusso una decina di post fa.

  32. Interessantissimo il tuo giudizio sul Pendolo di Foucalt… dopo averlo letto a suo tempo dissi che era un esorcismo contro gli esorcismi, una complessa macchina rituale e contro le complesse macchine rituali…
    Quindi abbiamo colto uno stesso elemento, ma tu lo leggi con sospetto, quasi che Eco non sia sincero in quel che scrive… sapresti (magari un’altra volta!) espandere il concetto?
    Il paradosso è che Eco si è foderato contro la critica come la tua: se gli dai addosso così sei un complottista, quindi ridicolizzato dal Pendolo stesso…

  33. La mia impressione è che “il pendolo” sia un gioco di specchi erudito, con una strizzatina d’occhio come a dire “quanti dilettanti ci sono in giro! Noi sì che sappiamo invece dov’è la roba seria…”
    D’altra parte Eco è un patito di Borges.

  34. utente anonimo

    @berlic Gli ideali massonici sono ideali di morte.

    questo lo dici tu, gli ideali massonici sono di realizzazione personale, è l’inverso del cattolicesimo, per loro quello che per voi è peccato è virtù, per un massone chi vive in condizioni degradanti è una persona che ha rinnegato il suo essere divino e quindi inutile. Per un massone il vostro Dio è una entità maligna che ha paura dell’uomo (zeus), l’ideale massonico è il prometeo che consegna all’uomo la vera sapienza.

    Poi si, non mi piace il credo massonico, o meglio penso sia una serie di credenze che non fa nulla di buono per l’umanità se tutti fossero massoni, penso che il mondo non potrebbe andare avanti, gli viene permesso di esserlo perchè come dici tu c’è gente al mondo che lavora anche al posto loro ;)

    FF2

  35. utente anonimo

    @berlic il pendolo l’ho letto da troppo piccino, ma l’ho interpretato come una presa per i fondelli del lettore :)
    Perdonami l’ignoranza, di borges ho letto pochino, ma cosa centra con Eco?

  36. utente anonimo

    #34 Pensa poi se tutto il mondo fosse fatto di cattolici!….. :-) Ci toccherebbe ascoltare Radio Maria tutto il giorno….. :-))))
    mamma mia……. :-))))

  37. Suvvia, Berlicche, non si tratta di fare duecentomila distinguo, si tratta solo di fare una macro-distinzione fra la massoneria europea, che era fondamentalmente atea (comprendeva anche Marx, tanto per dire) e quella americana, che in fondo non era neppure una massoneria. Certo, si trattava di protestanti, ma non atei anti-cristiani: è già qualcosa. E poi anche il Papa apprezza molto l’America dei padri fondatori e di Tocqueville. E poi il saggio celebrativo su Washington lo ha scritto Michael Novak, che è un cattolico già molto vicino a Giovanni Paolo II. O vogliamo suppore, come fa Blondet, che Giovanni Paolo II e Benedetto XVI sono plagiati dalla massoneria demo-pluto-giudaico-massonica americana?

  38. xReginadistracci: non mi sono spiegato. Quello che intendevo è che la massoneria non è un unicum (se non a certi livelli) e che la trattazione di questa e altre differenze non rientra tra gli scopi che mi sono prefisso con questi articoli. Ben venga però qualsiasi intervento che precisi o informi su argomenti che non ho approfondito.
    Attenzione solo su un punto: c’è molta differenza tra quanto si sa, o sapeva, ai gradi bassi della massoneria, l’aspetto pubblico per intenderci, con quello più segreto dei gradi alti. Se Luigi XVI o suo fratello avessero saputo cosa voleva realmente la massoneria difficilmente vi avrebbero aderito; ma loro pensavano ad innocui circoli dove si beve, mangia e si fa casino o si discute ad alto livello. Allo stesso modo, quando la Massoneria va al potere in Messico (con l’appoggio sostanziale degli USA) per prima cosa mette fuorilegge la religione cattolica (cercate ad esempio “cristeros” in rete).

    xFF2: sono ideali di morte perchè hanno portato la morte ovunque siano riusciti ad acquistare un qualche potere. Francia, Messico, Italia. Utopismo: tutto bello in teoria, ma poi prova a viverlo. Se si parte da un’idea di uomo parziale il meglio che ti aspetta è una vita parziale. Per sapere se mi stanno dicendo una menzogna devo valutarne le conseguenze. La massoneria mente sull’uomo, e il risultato è la morte.
    In Borges temi ricorrenti sono gli specchi, spesso appaiati a tematiche gnostiche. Vedo il mio riflesso nello specchio ma quello che vedo non è l’io reale, è il suo contrario. Cioè faccio vedere una cosa per riferirmi al suo contrario. In un certo senso è il leit motiv del suo celebre “Finzioni” (è da leggere, Borges: è un genio)

  39. Un momento, signori: ho letto il Pendolo di Focault una mezza dozzina di volte, mi considero non ignorante al riguardo…

    Il Pendolo è un libro decisamente anti-gnostico, ma questo non fa certamente di Eco un cattolico.
    Il percorso del Pendolo è rovesciato a quello iniziatico, si parte da Keter (la corona dell’albero della vita, la verità esoterica) e si arriva a Malkut (la terra, l’apparenza essoterica, la semplicità).
    Per la mentalità gnostica la verità è sempre occulta e conoscibile solo da pochi eletti, per la Chiesa la verità stessa si è incarnata e rivelata a tutti gli uomini, per il relativismo di Eco la verità semplicemente non esiste ed esistono solo le quasi-verità che ci costruiamo provvisoriamente e in cui possiamo credere “come se” fossero la verità.
    Che Eco sia anti-gnostico è confermato anche da Vittorio Messori, che in “Pensare la storia” descrive uno schema “cristianesimo VS gnosi” (esempi: verità a tutti VS verità a pochi, parabole VS allegorie esoteriche…) da lui messo a punto proprio con Eco.

  40. Eco cattolico direi di no, proprio no…Eco sarà anche anti-gnostico (anche nel nome della rosa, a ben vedere, c’è la polemica verso la gnosi…) ma lo fa in modo così erudito da sembrare gnostico.

  41. utente anonimo

    #40 in senso lato è gnostico. Perche è un uomo sapiente e sempre tra i sapienti c’è un gioco al sottile autocompiacimento (chi più chi meno….)

  42. Nel caso di Eco, alla faccia del sottile autocompiacimento! Nel “Nome della rosa” avevo indovinato prima della metà assassino e modus operandi semplicemente individuando i soggetti del gioco di citazioni…

  43. utente anonimo

    #42 anche questo è sottile autocompiacimento…. :-) E’ sempre molto gratificante smontare le tesi altrui (sia chiaro io sono il primo…. non è un’accusa…), ma come detto sopra diventa un gioco di specchi in cui non c’è carità…. In fondo chi era il più sapiente e bello degli angeli?…….

  44. No, è autocompiacimento per niente sottile. Ho goduto a capire che il libro di Eco era solo un giochetto erudito. Perchè devo essere falsamente umile? Io so di sapere, e allo stesso tempo so di non sapere e quindi sto al mio posto. E’ confortante sapere di avere un posto senza dovere fare finta di essere quello che non si è, o volerlo essere. Se so guardare dietro gli specchi è perchè mi hanno insegnato a farlo. Il peccato di Lucifero non è essere sapiente e bello, o sapere di esserlo; è non volere riconoscere che Qualcuno ti ha fatto così.

  45. utente anonimo

    Che Figo che sei!! :- )
    Lo sai che sei un pochino stressante??? Sai sempre tutto, hai un giudizio su tutto, capisci sempre come vanno e devono andare le cose. E poi sei sempre serio, non scherzi mai, non ti prendi mai in giro…. che palle…..
    Ti affanni a dimostrare che la tua fede è la più bella, la più brava e la più completa per tutti gli uomini, ma è solo testa… non è cuore… per cui non è interessante, ne ho già una io di testa perché dovrei fidarmi della tua? In fondo il mondo è pieno di imbonitori più o meno abili!
    Tu smonti, ok! ma poi cosa rimonti? Ridi amico, che ti fa bene! che almeno tu un motivo per essere allegro ce l’hai!! ;-)

  46. utente anonimo

    Devo diretelo? Che figo che sei! :-)
    Però sei anche un po’ palloso…. sai sempre come vanno le cose, cosa bisogna fare e come si deve essere… Devi sempre dimostrare che la tua fede è la migliore, che fa star bene tutti gli uomini, che tu sai il segreto del senso della vita…. (non perché lo sai tu, ma perché qualcuno te lo ha insegnato in un incontro che ha cambiato la tua vita…. lo so…), ma in fondo dov’è il cuore nei tuoi scritti? C’è tanta intelligenza, tanto acume (da prova ontologica di S. Anselmo….) ma il cuore dov’è? Sai, quello che scalda, quello che fa dire quest’uomo ha ragione…. Non ridi mai, sei sempre serio, come quelle orribili statue di padre pio che spuntano ovunque! Non ti prendi mai in giro…. Eppure uno come te avrebbe di che essere felice! Ricordi? Già e non ancora….

    Astaroth

  47. utente anonimo

    He he!!! :-) Il tuo Angelo custode mi ha fatto uno scherzo, pensavo che il primo commento non fosse pubblicato ed ho provato a riscriverlo che lo avevo già dimenticato…… mannaggia….. (tranquillo! non ho bestemmiato!….. giuro!!!)

    Cosa vuoi sono proprio un povero diavolo, dovrei essere la spada del grande capo, ma mi sa che mi tocca trovarmi un altro lavoro :-I

    Astaroth

  48. Io sempre serio? davvero? Vabbè, la mia ironia va perduta come lacrime nella pioggia. Palloso può darsi, ma non hai idea come diventano grandi a rispondere sempre alle stesse domande. Ma se non ci fosse il cuore come farei a rispondere? Chi me lo farebbe fare? La mia non è un intellettualismo, è una vita!! Quello che ripeto in continuazione è “vieni e vedi”, perchè le parole so benissimo che non bastano. Se mi sai suggerire un modo per farle uscire dallo schermo, allora dimmelo, chè ancora non l’ho trovato. Non ti chiedo di credermi sulla parola, ma ti chiedo di verificare quello che dico.

    Poi, a domanda seria risposta seria, perchè non si può prendere in giro chi ha una domanda seria. Ho la pretesa di avere quattro soldi di messaggio da scrivere in faccia a chi non lo raccoglie. Ma, ricorda, quando lo leggi che, mentre lo scrivevo, dentro me ridevo.

    (“Statua di Padre Pio” me la segno)

  49. Massoneria? Credevano di liberare l’uomo, in realtà lo hanno legato alle peggiori catene.

  50. utente anonimo

    #48 Purtroppo si…. a volte mi sembri serio ed arrabbiato…. a volte quella bella umanità che ho visto nel post sul dolore mi sembra lasci il posto all’ideologia…. All’ideologia della tua chiesa da difendere da un diavolo spuntato e fallito come me…. e meno si vede l’ironia, la levitas di chi sa che la vera difesa è di qualcun altro. Certo il mezzo usato non permette di avere tutte le sfumature di un incontro in carne ed ossa, ma magari l’interpunzione, le faccine, gli sberleffi, qualche minima idea la danno…..

    Perché ti segni “Statua di Padre Pio”? Guarda che se ti guardi attorno ti accorgerai che spuntano come i funghi e sono tutte bruttissime ed incazzate! Io lavoro con l’immagine e ti giuro che sono molto sensibile a certe cose tanto che il povero santo mi è persino antipatico! Ora sono sicuro che se è diventato santo qualche buona qualità doveva averla, ma sinceramente mi sembra proprio un santo incazzoso!….. ;-)

    Astaroth

  51. xAstaroth: il tuo commento l’ho preso molto seriamente. Se a volte sembro serio ed arrabbiato è perchè a volte sono serio ed arrabbiato; e questo tipo di umore, insieme a quello malinconico, disgraziatamente sono quelli che mi suscitano il maggior numero di post. La penna brucia, i pezzi si scrivono da soli.
    E non hai idea di quanti ne accantono, di fatti in questa maniera.
    Io sono fatto così. Cerco di correggermi, cerco di migliorare sempre: ma non sono come tu pensi che dovrei essere, io sono come sono. Le faccine le uso con parsimonia, preferisco i giochi di parole o le citazioni che magari il destinatario neanche coglie. Il mio stile è quello che è. Può piacere o non piacere, ma sono io.

    Ah, e per Padre Pio: http://www.antoniosocci.it/Socci/index.cfm?circuit=Main&name=CaricaOggetto&modalita=view&id=616

  52. utente anonimo

    # 51 Interessante l’articolo di socci. Credo che appena potrò mi metterò a leggere qualcosa degli scritti del Santo. Verissime le considerazioni sul nostro mondo liberal…. Per indole mia personale però, mi lasciano abbastanza indifferente i movimenti di devozione popolare, anzi mi infastidiscono…. Sai io sono così, ho provato a cambiare, ma proprio non ci riesco…. (non sono ironico….) Non voglio assolutamente giudicare la religiosità attorno a Padre Pio, semplicemente mi lascia indifferente… Riguardo alla riesumazione, assolutamente normale per il mondo cattolico, mi permetto di consigliarti un bel libro di Peter Brown, Il culto dei santi. E’ la storia di come è sorto il culto delle reliquie nel mondo cristiano tardo antico.

  53. Sul mio blog ho recensito alcuni libri sulla massoneria, molto interessanti per chi vuole approfondire l’argomento !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: