Clerostorica V – Alle Crociate!

Ah, le Crociate. Quanti film, libri, inchieste televisive più o meno scandalistiche…l’imperialismo cristiano, l’aggressione occidentale ai pacifici arabi…
Diamo un poco di contesto.

Intanto, sì, le crociate sono veramente esistite. Ce ne sono state più o meno una dozzina, di cui nove verso la Terrasanta.
Sono gli ultimi anni del XI secolo. E’ passato appena un secolo da quando i musulmani sono stati scacciati dal Lazio. La Spagna è in gran parte loro. Bande di scorridori e pirati maomettani infestano ancora il sud dell’Europa, fin sulle Alpi.  Ma la loro pericolosità è ridotta da una serie di successi militari degli europei, come la riconquista della Sicilia avvenuta qualche anno prima ad opera dei normanni: ormai sono parecchio indeboliti. La causa ultima di ciò è la caduta del califfato ad opera delle dinastie turche dei Selgiuchidi che soppiantano gli arabi nel dominio del Medio Oriente. Questi conquistatori si impadroniscono dell’Asia Minore, una delle più antiche terre cristiane, e minacciano da vicino Costantinopoli.

Mentre nei quattrocento anni passati dalla conquista da parte degli arabi di Gerusalemme i pellegrinaggi erano sempre avvenuti indisturbati o quasi, le cose adesso cambiano decisamente. Le carovane sono attaccate, i cristiani derubati, uccisi, presi come schiavi. E’ impossibile giungere nei luoghi dei Vangeli. E’ una situazione che desta particolare senzazione in Europa; nasce l’idea di un pellegrinaggio armato per riaprire le vie di comunicazione; che si trasforma, alla fine, in un tentativo di strappare la Terra Santa ai suoi nuovi padroni. Favoriti dalle guerre in corso tra i diversi stati musulmani dell’area, i soldati occidentali conquistano Gerusalemme e alcune altre città, tra cui Nicea (sì, quella del Concilio) ed Antiochia (dove, raccontano gli Atti degli Apostoli, i cristiani furono chiamati per la prima volta così).

Non c’è dubbio che sia una prospettiva di fede a guidare i primi cruce signati, almeno nella stragrande maggioranza. E’ un voto, e non altro, a far cucire la croce sulle tuniche dei pellegrini-soldato e a far rischiare loro la vita. Nobili e comuni cittadini lasciano tutto quello che possiedono per quello che è un atto penitenziale. Come in tutte le attività umane vi è poi sempre una componenente di bramosia di potere, di opportunismo. A parte la prima tutte le altre crociate verso la Terrasanta saranno anche a causa di ciò dei fallimenti più o meno completi.

La brutalità degli episodi guerreschi visti da noi osservatori contemporanei non deve fare dimenticare che quello era lo standard dell’epoca. Pensare che i crociati avrebbero potuto comportarsi diversamente equivale a dire che erano degli stupidi perchè non pensarono di andare in Palestina in aeroplano. Quella del tempo è una mentalità, sono usi molto diversi dai nostri.

E’ da notare che gli anni avevano completamente rimosso la memoria di quelle guerre dalla storia musulmana, episodi tutto sommato marginali nel mezzo di conflitti decisamente più sanguinosi. Saranno ancora una volta gli illuministi del ‘700 a ritirare fuori l’argomento usandolo a fini propagandisti e anticristiani; e dall’Europa il termine crociata, molto più tardo rispetto a quei fatti, arriverà seguendo gli antichi intinerari a scaldare gli animi dei musulmani contemporanei.

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 26 febbraio 2008 su Clerostorica, meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

  1. Ma se non butti fango sulle Crociate, qualcuno potrebbe accorgersi che è ora di rispolverare quegli antichi (“desueti”) codici di dedizione e penitenza.
    Poi oggi c’è di mezzo la Turchia che vuole entrare in Europa per svuotarla definitivamente delle sue radici, in modo “diplomatico”.
    Ma col trattato di Lisbona è rimasto ben poco …

    Ah, nei libri di storia delle nostre scuole medie c’è sempre la favola che le crociate non erano giustificate, perché il diritto di pellegrinaggio nei luoghi santi era sempre garantito dai padroni di quelle terre.
    (Pubblicità: i musulmani hanno nel sangue più diritto e tolleranza dei cristiani, ecc.)

  2. “E’ passato appena un secolo da quando i musulmani sono stati scacciati dal Lazio. ”

    qs proprio non la sapevo… hai qualche notizia in più? thanx

    a proposito di Turchia, andrebbe ricordato che fino a pochi secoli or sono tentarono in tutti i modi (violenti, brutali, imperialisti) di conquistare Vienna e l’Europa centrale, e che Belgrado fino a un secolo fa era ancora occupata da loro

    ma ci si ricorda solo degli “imperialisti crociati” ovviamente

  3. E’ appena scaduta la moratoria, perciò vi voglio raccontare di quell’amico Pugliese che l’aveva tanto con i Veneziani per pagare i quali il papato aveva fatto mettere a sacco Costantinopoli, con la conseguenza poi che tutte le scorrerie Turche erano finite in Puglia.
    Quell’amico ha un cognato ortodosso, e per spiegarmi come ragionava un ortodosso mi raccontava che dopo la presa di Costantinopoli da parte dei Turchi Passarono due anni prima che invadessero la Grecia, in quei due anni i greci mandarono ambasciate in tutta Europa, per cercare aiuto, e Francia ed il Papato promisero il loro appoggio, a patto che poi riconoscessero il primato del Papa e si facessero quindi cattolici, non accettarono la proposta, preferirono farsi invadere dai turchi, i quali almeno gli permettevano di conservare la loro fede…

    Mara nada.

  4. Fu anche grazie a questa politica che i Turchi poterono arrivare a porre l’assedio a Vienna, durante il quale i Veneziani potevano vedere la sera i fuochi da campo dei Turchi sul Cansiglio! (Il Cansiglio è la foresta sulle prealpi dalla quale la serenissima ricavava legname per il fasciame ed i remi delle navi, lo Chiglia e Costole le facevano con rovere del Montello, appena unito il Veneto all’Italia i Savoia si fregarono tutto il Rovere del Montello, abbattendo totalmente la foresta.)

    Mara nada.

  5. grazie berlic – incredibile quante cose non ti dicano a scuola

    Una seconda flotta di rinforzo, 10.000 uomini e 500 cavalieri, sbarca a Ostia e, dopo alcuni scontri fortunati, risale, via fiume e via terra, il Tevere e saccheggia la basilica di S.Pietro

  6. e questo!

    Inoltre, avendo chiuso le vie di accesso a Roma, gli arabi imponevano tributi e riscatti a tutti pellegrini diretti alla città santa. Oltre alle scorrerie, gli arabi si dedicavano al consolidamento dei propri stanziamenti. Secondo quanto ci dice la cronaca di Liutprando, essi avevano creato sul Garigliano un vero e proprio nucleo di cittadella islamica, dove “custodivano donne figliuoli, prigionieri e bottino”. Avevano cioè dato vita a nuovi nuclei famigliari, probabilmente misti , e avevano fondato un centro forse anche dotato degli edifici chiave della città islamica: una sala di preghiera, se non una vera moschea, un serraglio e una bayt al-mâl, ossia una tesoreria dove si riponeva il bottino sottoforma di decime pagate dai fedeli e di tributi.

    eh.. certo che questi crociati cattivi….

  7. Cioè, la “politica intelligente” sarebbe stata quella degli ortodossi/greci di allora?
    E il fatto che pur di non riconoscere il primato del Papa -che di questo, sostanzialmente, si tratta- abbiano preferito soccombere ai turchi (coi risultati che, nei balcani, si vedono e si pagano tutt’oggi) sarebbe stata lungimiranza?
    Certo che se ne sentono di tutti i colori…

  8. Mara, il tuo amico pugliese ha una versione un po’ “personale” della storia della quarta crociata

    http://it.wikipedia.org/wiki/Quarta_crociata

    L’attacco a Costantinopoli fu la conseguenza di una lotta per il trono all’interno dell’impero bizantino fra Alessio III e Alessio IV e il grosso delle responsabilità della “deviazione” a Costantinopoli vanno ai comandanti crociati e in particolare al doge stesso, Enrico Dandolo, che già aveva fatto assediare Zara dall’armata crociata

    http://en.wikipedia.org/wiki/Fourth_Crusade

    mosk

  9. I turchi sul Cansiglio???

    Odd’o..ci sono stato un milione di volte con l’università lassù..lo conosco benino.. pensare che i turchi erano lì è inquietantissimo! pensavo che all’assedio di Vienna ci fossero arrivati dai Balcani, senza toccare suolo italiano!

    Icaro

    PS: Piango amaramente per le roveri del Montello…… sei troppo crudo nel dire queste cose!!!!

  10. Molto interessanti questi tuoi contributi Berlicche.

    Come in ogni operazione di questo tipo, ovviamente, occorre porre attenzione a non passare da un estremo all’altro.

    Ciò che dici sulle crociate è parzialmente vero, nel senso che esistevano guerrieri di Cristo animati da vera Fede e criminali sanguinari, ma le proporzioni erano inverse rispetto a come le descrivi.

    In altre parole, esistevano anche Crociati sinceri e motivati principalmente dalla fede, in mezzo ad un mare di criminali.

    Sulla IV crociata c’è poco da dire, un capitolo vergognoso della storia della chiesa che non ha giustificazioni, se non una serena riflessione ed una serena consapevolezza della tragedia.
    Cristiani che massacrano altri Cristiani, Santa Sofia profanata.
    Se sono avvenimenti per i quali gli Ortodossi sono ancora oggi in lutto vi sarà un motivo.
    Comunque sono passati 8 secoli, vi si può ragionare senza fanatismi, ormai.

    Papa Giovanni Paolo II ha mostrato la via.

    Per quanto riguarda i cristiani ortodossi, dinnanzi al ricatto dei papi dell’epoca non avevano scelta.
    Chi si stupisce della loro scelta di non sottostare a quei ricatti non conosce il mondo ortodosso.
    La dominazione turca in fondo ha sottratto a quelle popolazioni la libertà esteriore, ma rinunciare al proprio credo per inginocchiarsi a dei papi corrotti e per nulla cristiani come quelli dell’epoca sarebbe stato un perdere la propria dignità e tradire la propria fede.

    Un saluto in Cristo.

    Blessed be

  11. La IV Crociata era già stata scomunicata quando attaccò Costantinopoli. E, ancora una volta, quello che Nada racconta sono in larga parte palle, quindi attenti a prenderlo sul serio. “Un amico che ha un cognato che dice…” Proprio!
    Forse non vi è chiaro che nel 1453 finisce la guerra dei 100 anni (e quindi la Francia ha altro a cui pensare); Riguardo al papato, mandò aiuti a Costantinopoli che arrivarono tardi. Consiglio di cercare “Niccolò V” per maggiori informazioni.

  12. utente anonimo

    Vedi Berlicche a che cosa serve l’amico che ha il cognato che….
    A proporre una versione dei fatti, poi chi è interessato approfondisce, e se lo fa per conto suo forse si convince, se dessi io le risposte mi avresti già eliminato dandomi del Troll.
    Ammettiamo poi che io sostenga che il mondo gira perché spinto da undicimilatrecentotrentasette angiolette nude, ti sfido a trovarmi le fonti certe e sicure che confutino questa idea, questa idea poi la ho per fede, quindi devi dimostrarmi che è falsa, a te l’onere della prova!
    Se qualcuno volesse ulteriormente informarsi:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Quarta_crociata
    La scomunica alla quale mi riferivo era quella da parte delle chiese orientali, non quella Papale (Ma eri convinto che solo il Papa potesse scomunicare scommetto..)
    Mara nada.

  13. Quello che Nada sta dicendo è che consciamente spara balle (guarda caso a senso unico) perchè così stimola la discussione.
    Quindi a) perchè dovremmo crederti? b) niente di quello che dici è vero, quindi non vale la pena leggerti. c) sei un troll.
    Richiudo le comunicazioni.

  14. utente anonimo

    Chi ha scritti i commenti precedenti dopo aver personalmente approfondito non mi pare della tua idea, sa son balle, pare condividere preferibilmente le mie alle tue!

    Mara nada.

    E per oggi basta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: