Dossi e paradossi

E’ notte. Mentre scrivo sento di tanto in tanto il rumore delle macchine sul dosso che hanno costruito davanti a casa mia.
Pow!
Questo ha battuto una bella panciata.
E’ un dosso bello tosto. Alto, inclinato. Le auto un po’ basse devono passarci sopra a passo d’uomo…
Sdeng!
Questo per me ci ha rimesso il paraurti.

Qual’è il senso del dosso dissuasore? Quello di evitare che qualcuno di troppo veloce faccia suo per l’eternità il palo della luce al centro della rotonda. O che falci via i miei bimbi.
Certo, una via tutta diritta sarebbe meglio. Ma chi mantiene la strada ha capito che, senza quella cunetta, ci andremmo a schiantare. Meglio ammaccati che stesi.

Mi domando se si possa estendere il concetto alla vita. Forse le tentazioni sono permesse perchè, cadendo, capiamo di dovere rallentare, pensare di più, guardarci attorno. Paradossalmente, qualcosa pensato per ostacolarci ci aiuta a viaggiare meglio. Certo, possiamo continuare a prendere il dosso a cento all’ora, e ridurre il nostro mezzo ad una carcassa. Ma sarà scelta nostra. Siamo avvertiti.
PA-DANG!

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 23 agosto 2007 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

  1. Vado via qualche altro giorno. Arrivederci a settembre.

  2. forse cadendo capiamo i nostri limiti…
    buone vacanze…:)

  3. Bellissimo anche questo . . . persino la figlia grande ha iniziato a passare qui da te, è rimasta affascinata dai tuoi post sul matrimonio, ha detto che sei “forte”
    Buone proseguio di vacanze, con simpatia R

  4. utente anonimo

    sono stupito (e ammetto, un po’ invidioso!) di come riesci a rendere terra terra (e quindi perfettamente comprensibili) i concetti cristiani.
    chi non ti capisce o è incredibilmente stupido o un assoluta malafede (più probabile).
    caposkaw

  5. bravo: molta osservazione e un minimo ragionamento portano alla verità.

  6. utente anonimo

    Dio c’è. Dio esiste ed io l’Ho visto. Eccolo:

    http://www.uaar.it/news/2007/08/15/dio-appare-dentro-melanzana/

  7. Ne parlavo poco tempo fa con uno dei miei amici più cari. Lui è ateo e pensava di disabbonarsi al bollettino dell’UAAR perché li trova poco equilibrati.

    Ciao Berlic, grazie per l’ospitalità in questo breve periodo… :=)

  8. L’ho sempre detto che attorno a noi ci sono – nascoste e svelate – le istruzioni per l’uso del grande gioco della vita. Sono tradotte nella lingua dei bambini che siamo.
    Benedetto il tuo dosso, perciò, per l’eternità rimandata ai tuoi vicini, per le dritte che dà a chi lo guarda davvero e per i post che gli fa scrivere.:-)
    Torna presto, eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: