Una incredibile corrispondenza

Non me frega niente dei valori cristiani. Non voglio essere etichettato “neocon”, “teocon”, di destra, centro o mancino. Non mi interessa minimamente mettere alla gogna i praticanti del vizio alla moda: l’altro ieri i fornicatori, ieri i ladri, oggi i pedofili, domani chissà. Sono tutti umanamente peccatori come me.
Cosa “buca” la realtà, la trasforma (si discuteva l’altra sera a tavola), è l’emergere in essa di Cristo, dell’incontro con Cristo. Non le chiacchere. Non i valori. Non i moralismi. Questo mi interessa.
E’ come in quel film bellissimo (guardatelo, con tutta la famiglia) che è “Gli Incredibili”. Mr.Incredibile, il supereroe, gode come un riccio a vedere il suo nome sui giornali, lo si vede dalla faccia. Ma non è per quello che combatte, non è per quello che vive. Compie le sue imprese perchè è fatto per questo, c’è una corrispondenza tra lui e quello che fa, è felice facendole e basta. Tanto è vero che le intraprende anche segretamente, e nessuno sa il suo vero nome.
E’ per questo che uso uno pseudonimo. Non mi interessa finire sui giornali, anche se umanamente ne godo. Copiate i miei pezzi, fatene l’uso che volete, non sono io l’importante. Sono loro: la remota possibilità che un angolino dello splendore di Cristo, così come mi è giunto attraverso i miei maestri ed io cerco poveramente di trasmettere, colpisca anche voi. Che, magari, o certamente, siete più grandi di me, ma avete come me bisogno di incontrarLo di nuovo tutti i giorni, vedere i Suoi miracoli e credere ancora in Lui.

Youre-Great-Mr.-Incredible

Advertisements

Informazioni su Berlicche

Ufficialmente, un diavolo che dà consigli ai giovani demonietti. Avrai letto anche tu "Le Lettere di Berlicche" di C.S. Lewis, vero? Attenzione, però: i diavoli CREDONO in Dio. E questo in particolare svolazza, un po' su un po' giù, ma complessivamente diretto verso l'alto, verso quel cielo di cui ha nostalgia.

Pubblicato il 18 marzo 2005 su meditabondazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

  1. utente anonimo

    Grazie. E’ proprio vero. Cosa importa se diventi famoso o no? cosa importa se ti conoscono oppure no? la cosa più fantastica è poter vivere con intensità e con gusto la propria vita, anche nel sacrificio e nell’incomprensione. Perché quello prima o poi viene… (“il centuplo quaggiù, insieme a persecuzioni…”)
    Perché tu conosci il motivo per cui accogli il sacrificio di non essere compreso o stimato o conosciuto.
    Quel che conta è conoscere il significato di ogni attimo della giornata.
    Il significato di tutto è una positività che non sempre riusciamo a capire.
    Ma è sempre una positività.
    M.

  2. già concordo con M. e con te. La vita vissuta così ha decisamente più gusto. E gli Incredibili è un bellissimo film (comr tutti i film Pixar pieni di sorprese e che raccontano un modo di vivere la vita con intensità)

  3. utente anonimo

    “Libertà nella missione” – diceva San Paolo.
    Finché ci saranno cristiani come te, che sono felici solo perché hanno consapevolezza di appartenere a Qualcuno + grande, elargendo sberleffi agli sbruffoni di turno, sia fuori che dentro (purtroppo!) la Santa Madre Chiesa, sia riconoscendo il bello in tutte le sue forme, letterarie ed artistiche, quando per bello si intende ciò che viene da e tende a Lui …

    In un anno ho letto con stupore e gratitudine sia le Cronache di Narnia che la Trilogia Cosmica di C.S. Lewis (e basta sottovalutarlo perchè non cattolico, mentre il cattolico J.R. Tolkien ha scritto opere + difficili da gustare, e che hanno causato + equivoci di Harry Potter)

    Spero presto di poter aprire anch’io un sito, in cui esprimere i miei pensieri sugli scrittori inglesi che amo, da Chesterton alla Rowlings. (nota: perché tutti gli scrittori/apologeti inglesi hanno il doppio nome? Mah!)

    G.M.

  4. Narnia e il terzo della “trilogia cosmica” spero di leggerli quest’estate, sono in elenco (anche se a dire il vero avevo trovato – mi si consenta – pallosetto Perelandra quanto ho trovato bellissimo “Lontano dal pianeta silenzioso”…).

  5. Salute in Xsto, caro socio e fratello berlic.

    Ti seguo con viva e sincera ammirazione e desidero ringraziarti per il prezioso ministero rivolto alla Verità!

    Ho appena pubblicato un post che presumo ti possa interessare. Sarei felice se potessi offrirci un commento.

    Fraternamente

    Alessandro

  6. Salute in Xsto, caro socio e fratello berlic.

    Ti seguo con viva e sincera ammirazione e desidero ringraziarti per il prezioso ministero rivolto alla Verità!

    Ho appena pubblicato un post che presumo ti possa interessare. Sarei felice se potessi offrirci un commento.

    Fraternamente

    Alessandro

  7. utente anonimo

    Gent. mo Dottor Berlicche,
    correndo piacevolmente il rischio di essere banale (che bello rischiare, azzardare, spendersi… dare!) al momento ritengo esaustivo dirti soltanto….
    GRAZIE!

    C.C.

  8. Sei nato con la dote della scrittura, ma hai soprattutto una straordinaria sensibilità che ti rende unico! Complimenti davvero!
    Ti auguro ogni bene..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: